Caso Mosley, Ecclestone si dice tranquillo, non Hill e Adac

0
41

Il patron della Formula 1 Ecclestone non si aspetta contraccolpi per il Circus dopo la conferma di Mosley alla guida della Fia. Con lui ha guidato la F.1 per 40 anni, ma nel week end ne aveva chiesto le dimissioni. ‘Il business andra’ avanti come al solito’ tira dritto oggi il detentore dei diritti sulla F.1, che restano alla Fom chiunque sia il presidente della Fia. ‘Solo pero che la decisione di oggi non destabilizzi sponsor e costruttori’ ha concluso il 77enne avvocato inglese.  Per Damon Hill la riconferma del presidente della Fia Max Mosley e’ una ‘decisione sconsiderata per la formula 1′. L’ex campione e’ attualmente presidente del British Racing Drivers’Club, proprietario di Silverstone. ‘Non tenere conto dei condizionamenti politici puo’ essere una prova di coraggio ma-aggiunge-in questo caso tutto cio’ mi sembra sconsiderato. Con un presidente cosi’ controverso come Max e’ difficile difendere lo sport dai detentori dei diritti sulla F.1′.  L’Automobile club tedesco ha deciso di sospendere immediatamente ogni rapporto con la Fia a causa della riconferma del presidente Mosley. L’Adac, che si definisce ‘il piu’ grande automobile club d’Europa’, ha reso noto che smettera’ di partecipare anche alle riunioni dei gruppi di lavoro. E tutto cio’ ‘finche’ Max Mosley restera’ in carica come presidente della Fia’.

Ansa

Condividi
Articolo precedenteAssessore Ponticelli stupefatto per le parole di Maddaloni
Prossimo articoloEuro 2008, Platini: Assenza Cannavaro peserà
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LASCIA UN COMMENTO