De Laurentiis ritira l’onoreficenza e parla di mercato

1
85

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, ha ritirato l’onorificenza concessagli dal Presidente della Repubblica Napolitano e nell’occasione ha parlato anche del mercato degli azzurri. Il produttore ha confermato anche la trattativa con Rinaudo ma è apparso scaramantico: "Dobbiamo vedere anche cosa fanno gli altri competitors e cosa offre il mercato. Il risultato positivo di questo campionato ci galvanizza. Ora pensiamo all’Intertoto, che potrebbe farci accedere all’Europa. Stiamo anticipando i tempi e non siamo impreparati. Ci sara’ una gara di andata ed una di ritorno da giocare con grande concentrazione. Dalla B arrivano altre squadre che potrebbero aver bisogno di giocatori nostri e viceversa. C’e’ tutto un mercato in fibrillazione però ci sono ancora 90 giorni che ci separano dall’inizio del campionato. Sono in contatto continuo con Marino e non ho novità al momento. Si parla molto di Rinaudo ed altri calciatori, ma io non ho ancora firmato nulla. Ricordatevi che quando viene fuori un nome, come e’ accaduto di recente, poi può succedere anche che non lo prendiamo. Sono venuti fuori tantissimi nomi; avrei potuto fare 20 squadre con tutti i nomi che sono emersi. Perche’ non prendiamo nuovi calciatori prima dell’Intertoto? Abbiamo considerato la forza del Napoli e quella dell’avversario, ma non escludiamo che possano esserci degli arrivi. E’ ovvio che ci regoleremo anche in base alle partenze. Inoltre abbiamo riscattato Blasi e confermato per un anno Zalayeta. Non abbiamo ancora annunciato Rinaudo, perche’ la trattativa non si e’ concretizzata a 360 gradi. Ci sono notizie che mi scambio con Marino quotidianamente per cio’ che riguarda il mercato. Se pensiamo ad un nome al giorno puntiamo alla Champions; per questo dobbiamo restare con i piedi per terra. Dobbiamo stare tranquilli. Non credo che il Napoli, senza due innesti, non sia in grado di affrontare l’Intertoto. Ricordatevi che poi i nuovi innesti devono amalgamarsi con il gruppo. Cerchiamo un bomber di razza, non posso esprimere dei suggerimenti, perche’ non sono ancora in grado di farlo. Ho sempre detto che ci vuole una prima punta in grado di andare in doppia cifra. Poi occorre un’altra punta che vada a sostituire Sosa. Fabio Cannavaro ko e l’ipotizzato arrivo a Napoli? Sta facendo una carriera straordinaria. Il Napoli e’ una squadra in crescita e non puo’ dare degli stimoli a chi e’ gia’ arrivato nel mondo del calcio. Lo stimo; non e’ che non voglio Fabio Cannavaro, ma punto ad un Napoli di giovani. Tra 5-6 anni voglio tanti Fabio Cannavaro. Ci sono tanti Hamsik e Lavezzi, che possono far crescere la squadra. Adriano al Napoli? Vale il discorso di Cannavaro, ci servono calciatori che dovranno affermarsi e crescere a Napoli.

 

Pino Chianese

 



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here