Albertini: “Vincerà chi sbaglierà il meno possibile”

0
20

Il Vicepresidente della Federcalcio, Demetrio Albertini, è intervenuto nel corso di Si Gonfia La Rete, su Radio Crc  per commentare la sfida di questa sera tra rossoneri ed azzurri: “Tra Milan e Napoli si è ricreato l'entusiasmo degli anni '80 e '90, sono molto felice. Napoli e Milan sono state le più continue finora e l'Udinese sta giocando un grandissimo calcio. L'Inter si è ripresa il posto che tutti pensavano occupasse all'inizio della stagione. Quella di questa sera sarà fondamentale per entrambe sotto il profilo psicologico e tutte e due hanno tanto da perdere. Napoli così in alto? Ci si può meravigliare solo in parte. Il Napoli è stato costruito oculatamente, è un bel gruppo, con giocatori di altissimo livello. Ibra-Cavani? Due giocatori straordinari, ma stasera dipenderà tantissimo dalla squadra. Vincerà chi sbaglierà meno possibile, partendo dalla difesa. Cavani ed Ibrahimovic sono due valori aggiunti. Il Napoli sta lavorando col massimo impegno e stare cima è molto difficile, perché non si può sbagliare nessuna partita da qui alla fine. Il Napoli per raggiungere obiettivi importanti deve continuare sulla strada perseguita. Bisogna mettere da parte ogni personalismo, il lavoro è l'unico rimedio per arrivare a traguardi come la Champions o addirittura per vincere lo scudetto. Azzurri in Nazionale? Cancelliamo i campanilismi, Prandelli sta ricostruendo ed io sarò felice se ne chiamerà altri. Lavezzi? Non entro nel merito della sentenza che l'ha squalificato, dispiace, però, non vederlo in campo, ma il Napoli ha dimostrato di saper far bene anche senza Lavezzi. Pronostico? Vincerà chi sbaglia meno. Il Napoli deve esser sbarazzino, perché ha meno esperienza. Sudditanza nei confronti del Milan? Partire con questa possibilità non mi piace, spero che Rocchi stasera sia il migliore in campo. Gli auguro di commettere il minor numero di errori possibile”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Crc
(foto tratta da internet)

LASCIA UN COMMENTO