Mertens: “Non c’è solo la Juve. Amo tutto di Napoli. Maradona è di un altro livello”

0
382

mertens8_3.5.2017.jpgLe parole di Dries Mertens nell’intervista rilasciata al Guerin Sportivo.

Dries Mertens ha rilasciato una lunga intervista al Guerin Sportivo che ne ha approfondito le caratteristiche di “vero nove” in considerazione del rendimento nello scorso campionato e nell’inizio della Serie A 2017/18. La redazione di NapoliSoccer.NET ha sintetizzato le sue parole per i propri lettori: si inizia con un passaggio su Maradona, cui Dries è stato paragonato dopo la meravigliosa rete segnata all’Olimpico contro la Lazio. 

“Maradona è una leggenda. Si possono fare paragoni con le reti, non con i giocatori. A me fa piacere il paragone, ma ho tanto rispetto: Maradona è una leggenda e ha fatto la storia del pallone, il mio livello è un altro. Io sono Dries: voglio restare con i piedi per terra ed aiutare la squadra”.
La città? 
“Qui a Napoli Il calcio è incredibile, la gente lo segue in maniera pazzesca: mi piace molto il modo di vivere. Amo il mare, il clima, amo tutto. Mi piace andare in giro, uscire a mangiare, conoscere gente nuova”.
Milik? 
“Arek ha avuto una sfortuna incredibile. Siamo tutti con lui. Quando facevo l’esterno ricevevo consensi solo per un assist: adesso devo segnare, altrimenti ci sono le critiche”. 
Juventus? 
“Sono concentrato solo sul Napoli dobbiamo pensare a noi stessi e dare tutto senza guardare gli altri. Comunque la Juve non è l’unica squadra da battere, ci sono gli altri club. La Roma è forte e fa sempre grandi partite. Nainggolan, belga come me, è un grande giocatore che fa la differenza”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here