Scoop al Tg1, Il Napoli gioca l'”Asia League” e non disputa la Serie A italiana

34
63

"Dopo le figuracce in Europa, l'Italia torna campo per il campionato". E' ora di pranzo e buona parte della nazione siede a tavola quando, tra il primo ed il secondo piatto, dagli studi del Tg1 parte il servizio dedicato allo sport ed al calcio.

"Dopo gli insuccessi e le brutte figure patite in Europa dall'intero calcio italiano, torna finalmente il campionato". Di sfondo le immagini di Milano, con l'esultanza del Tottenham e lo scivolone di Riise all'Olimpico che mandava la Roma all'inferno. "Si torna alla serie A ed a scontrarsi sono ancora Inter e Milan che cercano di vincere lo scudetto. Una sfida infita che comincerà stasera con il turno casalingo dei neroazzurri contro il Cagliari. Domani invece il Milan giocherà sul campo del Chievo". Ma il Tg1 non s'arresta e continua. "I rossoneri dovranno dimenticare la sconfitta interna patita contro gli inglesi. Ma è stata l'Italia calcistica a sfigurare nei match infrasettimanali giocati in Europa. Per la squadra di Allegri però c'è una novità. Domani – conferma il Tg diretto da Minzolini – a dare una mano ci sarà anche la firma di Silvio Berlusconi che, in occasione dei suoi 25 anni in rossonero, ha fatto stampare la sua firma sulle maglie". Termina il servizio e si torna all'economia ed al gossip.

Ed il Napoli? Contro il Villarreal ha giocato un match europeo o la sfida di giovedì era valida, a nostra insaputa, per la coppa d'Asia? Dove sono gli azzurri? Giocare in Europa League significa non rappresentare l'Italia ed il calcio italiano in Europa? Oppure ci si dimentica che proprio, e solo, il Napoli di Mazzarri e dei 60mila del San Paolo è riuscito a riscattare il calcio tricolore in campo europeo? Pareggiare e dominare contro i titolati spagnoli di Rossi & Co è d'altronde cosa da poco, per un servizio che definire "fazioso" sarebbe un eufemismo. Perchè mai parlare della competizione da cui, nonostante le aspettative della vigilia, proprio la Juventus è uscita in maniera indecorosa.

Ma poi, tralasciando il campo europeo a cui la città partonepea deve essere affiancata soltanto quando vi è da ricordare che da Parigi a Madrid, passando per Londra, viene derisa per la crisi rifiuti (che tra le altre cose ha compiuto, festeggiandoli in piazza a Giugliano, soltanto pochi giorni fa i suoi primi 17 anni, ed anche in questo caso sarebbe opportuno cominciare a stampare maglie celebrative con firme autenticate), passiamo alla realtà prettamente nazionale. "Inter e Milan si giocano il titolo", dice il Tg1. Ed il Napoli? Se i neroazzurri sono terzi, e i milanisti sono al comando, ci sarà pure una squadra seconda in classifica. Oppure il campionato è fatto solo da piazzamenti corrispondenti a "numeri primi e dispari"? Forse anche in questo caso i sonanti 49 punti dei partenopei, verranno conteggiati in campionati di altre nazionalità.

Beh non c'è che dire. Con il team di Minzolini c'è sempre da imparare. Il giovedì si gioca in "Asia" o in "Africa" League, mentre la domenica la parola Napoli può essere citata allorquando non creerà più fastidi per gli sguardi del trio Juve-Milan-Inter.

Il concetto è chiaro. L'imparzialità, anche.

 

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET



34 Commenti

  1. e bene siamo alle solite ! Napoli calcio e i napoletani non vengono mai accostati a successi sportivi e non , ma perennemente e tassativamente ai problemi di immondizia che la nostra amata terra deve patire.onestamente io sono stufo, mi rivolgo a tutti i napoletani veri , alla stragrande maggioranza delle persone oneste che vivono e sentono sulla propria pelle la discriminazione gratuita di tutti gli organi di informazione , non subiamo passivamente ma reagiamo e facciamo vedere di che pasta e fatta la gente di Napoli.forza Napoli per sempre.

  2. Caro geffry86, non si tratta di fare i piagnoni…si tratta della nostra dignità, messa costantemente sotto i piedi da costoro per i quali esistiamo solo per essere derisi ed offesi…per noi non c’è giustizia, non ci sono riconoscimenti…
    Spero che ormai si sia capito che di questi signori al potere non ci si può fidare…questi sono i loro TG, le loro Leghe, le loro Corti, le loro squadre.Mandiamoli a casa, anzi in villa…ma mandiamoceli

  3. Pienamento d’ accordo con geffry86 finiamola con sto vittimismo da strapazzo, L’ Ueropa League non viene praticamente mai nominata nei TG non si tratta di Napoli o Milan, per quanto riguarda il campionato be’ le favorite si sa sono il Milan e l’Inter..

  4. ma si osco concordo e veramente una vergogna una cosa dopo l’altra e nn e’ la prima volta …………. ecco xche alle volte quando ti chiedono sei italiano ??? no napoletano ahahahahah e meglio rispondere cosi’…………..

  5. che ci schifano tutti è risaputo..(anche ad avellino e salerno….)però è anche vero che siamo dei vittimistici ostinati,…….meno si parla di noi è meglio è – credetemi….essere napoletano oggi non è tanto di moda.Godiamocela solo fra noi – Io godo a non essere stato accostato agli insuccessi di Milan e Roma…..

  6. Ultime notizie: i napoletanti residenti a Napoli non possono assistere alla partita Chievo – Milan. Il 17 marzo facciamo festeggiare solo l’Italia del Nord, noi lavoreremo per andare contro il Nord…

  7. Noi non siamo italiani, noi siamo NAPOLETANI ORGOGLIOSI DI ESSERE TALI E DI APPARTENERE AD UN ANTICO REGNO.
    Domani al San Paolo tutti con le bandiere del Regno delle due Sicilie.
    Io non mi sento di appartenere a questo paese che usa (e osa) il nome della nostra amata città solo per denigrarla.

  8. io non sono napoletano. Ma tifo Napoli da sempre e amo NAPOLI e i napoletani, ma ugualmento mi sento offeso dall indifferenza che viene riservata a questa città a questa squadra e a questa magnifica gente (ogni volta che vengo al San Paolo è sempre un emozione indescrivibile!). Vedrete che a maggio, alla fine del campionato tutte queste persone che snobbano la vostra (anzi la nostra) amata città dovranno pronunciare anche NAPOLI insieme ai soliti milan, juventus e inter. Dal salento FORZA NAPOLI!!! Orgoglioso di far parte del vostro mondo!

  9. Niente di nuovo,alla RAI come in gran parte della pubblica amministrazione non si guadagnano nemmeno la meta`di quello che ricevono come compenso.Ma non hanno niente contro il Napoli, è solo che siamo figli di un dio minore come tutta l`Italia.Solo Roma e Milano contano e fanno notizia.

  10. Pienamente daccordo con Brigante. Poi l’articolo ben dettagliato di Josi della Ragione è una reale visione del momento, un pezzo giornalisticamente valido che ha evidenziato come in questo paese si menzioni Napoli solo per episodi negativi……Qui non si fa nessun pianto!!!

  11. Non c’è nessunissimo vittimismo. IL TG1 (che NON è un Telegiornale, e non lo dico solo io) ha SEMPRE snobbato il Napoli. Il 12 dicembre 2009 Cagliari Napoli finì 3 a 3, e si occuparono di commentare dell’altro anticipo di campionato, Bari Juventus, conlusosi con una sontuosa vittoria del Bari per 3 a 1; ma il cosiddetto TG non solo si limitò a parlare della CRISI JUVE (senza nemmeno dare i meriti al Bari per la vittoria), ma nemmeno parlò della partita di Napoli.
    Succede sempre così.

  12. per far pagare il canone tv lo hanno affidato x le riscossioni alla agenzia delle entrate così + nessuno sarà in grado di scappare….è un’altra tassa obbligatoria che si deve subire senza avere nulla in cambio solo insulti e partigianerie + che altro dovute allo strapotere del mediaset che governa non lo voglio nemmeno + sospirare quel bunga bunga….. ma sarà in grado…..x me fa la figura del marrazzo di turno .

  13. Cambiano i musicisti…ma la musica è sempre la stessa…
    sembrerà strano, ma….quasi quasi rimpiango Moggi….
    Vi do una dritta, aveve visto ieri su mediaset premium il commento di sacchi sul napoli…è stato immediatamente fermato dalla conduttrice bionda per motivi di palinsesto, adducendo come scusa che la loro tv ha grande attenzione per il napoli ed i suoi tifosi. Infatti….si vede….oltre agli argomenti inter, milan e juve ve ne sono ben pochi degni di nota nelle loro trasmissioni.
    SkyFini.

  14. Non vi sembra strano che si celebri la firma del Silvio zuzzurellone sulle maglie del suo Milan e non si accenni alla squadra che attualmente gioca il calcio migliore in Italia?

  15. Ma infatti!! facciamo sta c***** di secesione cosi vediamo coglioni bastardi!!
    La nostra pazienza è finita per voi solo violenza!!
    Cheschifo l’italia!!!
    Napoli e basta!

  16. Bisogna creare il campionato del Sud con una propria televisione…così si renderanno conto che significa senza le squadre del Sud…oggi un’altra batosta per la Giuve a Lecce…Forza Napoli….Forza Sud….

  17. Io non guardo il TG1 da un pezzo. E’ quanto di peggio esista nell’informazione televisiva, squilibrata fino all’indecenza. Per cui non è il caso di rammaricarsi; è ben altro che infastidice, come la squalifica del Pocho!
    Cosa c’entra? Beh, in entrambi i casi il mandante è sempre lo stesso!

  18. Scusate ma allora io parlo a vanvera in questo sito?
    Sono anni che vado scrivendo che il potere italiano sta a milano e loro non possono permettersi che un’alra squadra vinca lo scudetto anche perche’ sono talmente alti i debiti e gli interessi che devono alle banche (sia milan che inter) che ucciderebbero per venire a dividersi i soldi ricavati da sponso, europa, e diritti……..ci siamo capiti o devo riscriverlo ? Non e’ giusto? Ma allora perche non cominciamo a fare qualcosa per cambiare lo stato delle cose? Il calcio di sport non ha piu’ nulla…..ma da molti anni.Oggi il chievo strameritava il pareggio ed era impossibile non vedere il fallo di mano di robinho.

  19. Se siamo sempre sulla bocca dei critici lo dobbiamo ai nostri amministratori che ci lasciano vivere nella monnezza e della delinquenza organizzata che controlla un po tutto in citta’…prendiamoci le nostre responsabilita’ se no emigriamo.

  20. Il TG1 di Scodinzolini ? E chi lo giarda più. Guardatevi LA7 il TG di Mentana che sta dando una lezione di vero giornalismo. Gli interessi economici che gravano nel mondo del calcio sono troppo grossi per permettere che il Napoli possa erodere una fetta alle grandi. Basta vedere gli ultimi casi di “sudditanza psicolocica degli arbitri”. Un goal in fuori gioco dell’Inter e un di mano del Milan entrambi convalidati dagli arbitri come se niente fosse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here