Euro 2008: Tris al Belgio, azzurri pronti al debutto

0
28

Nell`amichevole di Firenze l`Italia campione del mondo batte 3-1 il Belgio. Al `Franchi` e` tutta una festa per l`ultimo impegno che precede il via della rassegna di Euro 2008. Prestazione molto convincente da parte degli Azzurri, che per la verita` non hanno trovato sulla loro strada un avversario particolarmente probante. Partenza sprint dell`Italia, schierata in campo dal commissario tecnico con un 4-3-3 che vede inizialmente Aquilani a centrocampo con Pirlo e Gattuso (fuori De Rossi) e Toni-Di Natale-Camoranesi in attacco. Il primo squillo e` proprio dello juventino, che sulla destra cede palla all`indietro a Gattuso, il cui tiro viene deviato sopra la traversa. Una bella Italia passa in vantaggio al 9` con Di Natale: cross dalla destra di Pirlo e l`attaccante dell`Udinese gira al volo di destro da distanza ravvicinata senza lasciare scampo al portiere belga. Gli avversari non riescono a imbastire una manovra `pulita`, poi gli Azzurri, molto fluidi nelle loro manovre d`attacco, calano il ritmo. Pirlo spaventa Stijnen su punizione, bloccata in due tempi, e al 34` Aquilani ci prova dalla distanza senza centrare la porta. Un minuto piu` tardi la retroguardia azzurra concede spazio a Defour, che conclude senza successo. Oltre al destro di Fellaini fuori di poco, e` l`unica occasione per il Belgio nel corso del primo tempo, che si chiude con il raddoppio azzurro firmato al 41` ancora da Di Natale. Servito da Aquilani in profondita`, l`attaccante non ha difficolta` a infilare per la seconda volta il portiere avversario con un comodo destro rasoterra. La prima frazione di gioco si chiude con un colpo di testa di Luca Toni, rimpianto ex a Firenze, che sfiora la traversa. Donadoni rileva Panucci, Cannavaro e Di Natale per mandare in campo Grosso, Chiellini e Alessandro Del Piero. Il capitano juventino entra subito nel vivo del gioco e dopo una manciata di minuti, lanciato da Pirlo, Alex serve l`accorrente Camoranesi sulla destra: palla sotto le gambe del portiere e terzo gol per gli Azzurri. La gara si mette definitivamente in discesa, fioccano le occasioni e anche Toni si diverte parecchio. Al quarto d`ora Donadoni regala a tutti il tanto sospirato tridente offensivo: fuori Camoranesi, dentro Antonio Cassano. Il barese non ha vita facile e viene subito steso dai difensori belgi in un paio di occasioni. La partita di Toni finisce poco dopo, l`ariete esce tra gli applausi e fa spazio a Borriello. Poco dopo quest`ultimo spreca una clamorosa occasione da gol deviando fuori un pallone che chiede solo di essere spinto in rete. Si va verso la fine del match: prima del fischio conclusivo c`e` tempo per il gol della bandiera del Belgio. E` Sonck a infilare Buffon di testa. Il portierone se la prende, ma non conta nulla ai fini del risultato e della prestazione. Soddisfacente, in attesa del primo impegno ufficiale di Euro 2008 il 9 giugno contro l`Olanda.

 Datasport

SHARE
Previous articleCalcio: Tetto stranieri: la Fifa dice 5
Next articleEuro 2008: Donadoni felice “Risultato importante”
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

LEAVE A REPLY