Anellucci (proc. Cavani): “E’ il Napoli che fa paura al Milan, no viceversa”

1
43

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Claudio Anellucci, procuratore di Edinson Cavani, ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: "Questo è un momento importante e ce lo stiamo godendo noi e i tifosi del Napoli, sperando che duri quanto più tempo possibile! All’Olimpico c’erano moltissimi tifosi azzurri. Credo che togliere ai tifosi la gioia di festeggiare belle serate come quella all’Olimpico, sia una cosa imbarazzante. Vedere uno stadio pieno è già difficile, ed è brutto quando ti accorgi che gli stadi d’Europa sono sempre pieni e senza incidenti. Con un po’ di intelligenza dovremmo tornare anche noi ad essere quelli di una volta. Credo che le leggi del calcio debbano essere fatte da persone che conoscono il calcio perché ad esempio la tessera del tifoso credo che non andava fatta nel modo in cui è stata fatta perché ha creato soltanto ulteriori difficoltà.  Io ed Edi quando stiamo insieme parliamo poco di calcio perchè cerchiamo di staccare la spina ma il fatto di aver preso coscienza di quello che sta succedendo è qualcosa di importante.  A me piace parlare di Legrottaglie come persona non come calciatore che è indubbiamente un ottimo elemento. Ho letto il suo libro e devo dire che è favoloso. Ci sono molte similitudini con Edi perché al di là del calcio restano gli uomini, Nicola è un grande uomo.  Il campionato credo si decida nel match Milan-Napoli anche se tutto può succedere perchè se il Napoli scende in campo con quello spirito che ho visto all’Olimpico, può tutto. Il Napoli è un gruppo importante, solido.
Non ho mai nascosto la mia passione per il Napoli e domenica c’è stata una particolare soddisfazione nella doppietta di Edinson. La serenità e la tranquillità che ha il mio assistito è qualcosa di impressionante! Anche perché quando vivi in un ambiente come quello di Napoli, quando intono ci sono persone favolose è difficile non essere felici. La moglie di Edi non ama molto i gatti, non perché non li voglia bene, ma perché ha proprio una fobia. C’è qualcosa di magico in quello che sta succedendo a Napoli. Per chi è realmente un atleta di Cristo come Edi, Legrottaglie e Kakà questi sono segnali importanti.
Tra capocannoniere, scudetto ed Europa League Cavani sceglierebbe la nascita di Batista. Conoscendolo questa è la cosa più importante perché le tiene molto alla famiglia e agli affetti che vengono prima di tutto.
Non amo fare paragoni, posso solo dire che Maradona è Maradona e Cavani è Cavani. L’entusiasmo delle due epoche però è paragonabile e quei momenti favolosi spero per Napoli che possano ritornare. Con questo calcio che esprime la squadra di Mazzarri si ha una riqualificazione a livello Nazionale di Napoli perché questa città viene citata solo per cose poco carine. Chi parla senza sapere sbaglia sempre e il male del secolo è l’ignoranza. Credo che sia inutile fare processi a Lavezzi senza cognizione di causa. L’arbitro Bergonzi lo ha ammonito, quindi credo che la punizione il Pocho l’abbia già avuta.
Il Napoli ha comprato Petta che è un ottimo calciatore è stato anche convocato in Nazionale. In prospettiva è uno dei migliori prodotti. È un difensore centrale ed è un dominante perché è fisicamente molto dotato. È un giocatore su cui ci si può lavorare molto bene, ad oggi non è abituato a giocare con una difesa a tre però è giovane e apprende subito. In estate sarà aggregato alla prima squadra.
Sono molto fiducioso perché certe cose si sentono nell’aria e io credo in certi segnali, le cosiddette dinamiche. Poi il Napoli sta dimostrando tanto, più di tutte dall’inizio, il campionato ci può dare ancora delle novità. Credo che arrivare a Milano lì vicino sia una cosa esaltante. Un Napoli così può far paura tantissimo al Milan e non viceversa"

Redazione NapoliSoccer.NET
 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO