Calciomercato: Cagliari, arriva Allegri, il Parma riparte da Cagni

0
55

Sarà Massimiliano Allegri il sostituto di Davide Ballardini alla guida del Cagliari. Quest’oggi il tecnico livornese, ex giocatore rossoblù nel biennio 93-95, ha avuto il via libera dal Sassuolo, club neopromosso in serie B. Allegri aveva un altro anno di contratto, ma la società ha deciso di agevolare il suo approdo al Cagliari. Tra i due club, inoltre, si instaurerà un rapporto di collaborazione, che potrebbe portare qualche giovane (Burrai, Sau, Mancosu e Cotza in primis) in terra emiliana. A breve, quindi, verrà dato l’annuncio ufficiale dal Cagliari. Allegri firmerà un contratto di un anno con opzione per il secondo.
QUI PARMA – I vertici societari del Parma hanno scelto il nome dell’allenatore che guiderà la squadra nella prossima stagione. Luigi Cagni, reduce dalla sfortunata avventura di Empoli, sarà il tecnico che avrà il compito di riportare immediatamente i crociati nella massima serie nazionale. Impegno biennale, con contratto in scadenza il 30 giugno 2010. “Sono felice per questa nuova occasione professionale – è il commento a caldo dell’allenatore bresciano -. Il progetto che mi ha presentato il presidente Ghirardi è ambizioso. Non è facile trovare, in questo periodo, una persona che mette tanta passione nel calcio. Io mi sento proprio come lui. Vivo e sento lo sport con grande entusiasmo. La sua proposta mi ha allettato sotto tutti i punti di vista. Sono convinto che affronteremo una stagione impegnativa ma ciò non mi spaventa. Non abbiamo avuto ancora modo di parlare di campagna acquisti. Da domani, quando incontrerò nuovamente il presidente, mi tufferò completamente in questo nuovo impegno”.
PROFILO – Cagni, 58 anni tra quindici giorni, sarà presentato la settimana prossima alla città. La sua ultima esperienza in panchina è legata all’Empoli: nel 2005 fu ingaggiato a campionato in corso dalla società toscana e, al termine della stagione successiva (2006/07), ottenne una storica qualificazione in Coppa UEFA. Esonerato dopo la tredicesima giornata del torneo appena concluso, è stato richiamato il 31 marzo in seguito alla sconfitta con la Sampdoria, per raggiungere una disperata salvezza (l’Empoli, nel frattempo, era piombato all’ultimo posto in classifica). Impresa mancata di un soffio.

Fonte: gazzetta.it
 

Condividi
Articolo precedenteCalcio, Samp: Cassano riscattato dal Real
Prossimo articoloNazionale: Azzurri al cinema a vedere “Gomorra”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here