Presidente De Laurentiis, dov’è la campagna abbonamenti 2017/18 del Napoli?

0
3731

Ancora nessuna notizia sulla campagna abbonamenti del Napoli 2017/18. De Laurentiis conferma la “disattenzione” societaria sul tema. 

Lo scrivevamo una settimana fa, nel silenzio dei tanti colleghi catturati dal ritiro di Dimaro e dal calciomercato. Riproponiamo il nostro articolo sulla mancata partenza della campagna abbonamenti della SSC Napoli perché a un solo giorno dalla fine del ritiro, il Napoli ha fatto scena consapevolmente muta sul tema. 

A trentaré giorni dall’inizio del campionato, ancora nulla si sa della campagna abbonamenti del Napoli per la stagione 2017/18. Il Napoli, negli ultimi anni, ha dimostrato a più riprese di non provare particolare simpatia per il tema abbonamenti: ha spesso ritardato l’inizio delle campagne, non ha mai smentito ufficialmente le voci che vogliono la dirigenza poco incline a favorire i ticket stagionali. Anzi, con continui proclami sui sogni di uno stadio a capienza limitata ha lasciato intendere una voglia di pubblico elitario che davvero poco si confà alla realtà partenopea.

E, infine, ha dimostrato coi fatti, nell’ultima stagione, che abbonarsi non conviene: si è rivelata inferiore la somma dei prezzi dei singoli biglietti rispetto agli abbonamenti per ben tre settori. E si tratta, per altro, di quei settori del San Paolo che raccolgono il maggior numero di tessere: distinti e tribune. Nelle Curve, ormai si sa, si preferisce urlare “ci siamo, ma non ci tesseriamo”. 

Così, mentre l’Atalanta fa registrare il proprio record, mentre il Milan lancia in pompa magna – anche grazie al faraonico calciomercato – la sua campagna e mentre la Juventus, nonostante il caos bagarinaggio, ha già chiuso col tutto esaurito la propria vendita di abbonamenti, il Napoli è ancora una volta fermo al palo. Una scelta strategica, questa, quantomeno discutibile in una stagione che gli stessi dirigenti, e i tesserati, annunciano di assalto al massimo risultato possibile in campionato. 

Ma, come già detto più volte in quest’articolo, l’avversione dell’attuale gruppo dirigenziale verso gli abbonamenti – e, indirettamente, verso gli abbonati – pare ormai sempre più palese. Nonostante gli annunci di Formisano durante la presentazione del ritiro, a otto giorni dalla fine dello stesso e a nove dall’uscita del calendario della prossima Serie A, non c’è annuncio, indiscrezione, anticipazione che riguardi gli abbonamenti del Napoli. 

Un vuoto che lascia nell’indecisione sulla programmazione della prossima stagione almeno una decina di migliaia di tifosi, nocciolo duro delle presenze al San Paolo, e che, a questo punto, fa sorgere una provocazione. Considerata la poca propensione societaria, e gli scarsissimi risultati delle suddette campagne abbonamenti negli ultimi anni, non sarebbe il caso di abolirli definitivamente? Non vale la pena, crediamo, insistere con questa modalità: errare è umano, perseverare è diabolico.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here