MotoGp: Il Mugello attende il `solito` Rossi

0
83

Scatta venerdi` il sesto weekend del Motomondiale, di scena sul circuito italiano del Mugello. E` il regno di Valentino Rossi, il pilota piu` vincente sul tracciato toscano che sorge nei pressi di Scarperia. Sono sei anni che il `Dottore` stappa lo champagne di fronte al pubblico di casa, da quando nel 2002 fu introdotta la MotoGP a quattro tempi. Valentino non ha mai perso, e il suo conto vittorie sale a quota 8 se si considerano anche i successi ottenuti in 125cc e 250cc. Reduce da due trionfi consecutivi che lo hanno riportato in vetta alla classifica iridata e lanciato nella storia a quota 90 successi nella classe regina (come Angel Nieto), Rossi punta a un tris su cui non molti erano in pronti a scommettere a inizio stagione.  Sara` lui il pilota da battere nel Gran Premio d`Italia che si corre domenica, prima di una serie terribile di quattro prove mondiali che incendieranno la MotoGP in questo giugno 2008. Occhi puntati su Rossi, cosi` come sulla Yamaha, reduce dallo splendido en plein di Le Mans dove ha monopolizzato il podio finale. E` un campionato tiratissimo quello che finora vede al comando la casa del Diapason. Valentino comanda la classifica con 97 punti contro i 94 dell`accoppiata spagnola Lorenzo-Pedrosa: 3 punti, un dato emblematico, visto che dopo cinque gare l`anno scorso il gap tra il primo e il terzo era addirittura di 40 punti.  Al Mugello si festeggiano i 100 Gran Premi disputati in carriera da Jorge Lorenzo, compagno-rivale di Rossi in casa Yamaha e ancora acciaccato dopo i botti di Shanghai e Le Mans. Saranno lui e Dani Pedrosa a insidiare Valentino, senza dimenticare il campione mondiale in carica, Casey Stoner, forte di una Ducati che al Mugello corre in casa ed e` ansiosa di dimostrare di essere al livello delle giapponesi. Occhio anche agli altri italiani, sempre motivatissimi quando si corre a Scarperia: da Loris Capirossi, pronto per la 18.a partenza della carriera al Mugello (vinse nel 2000 il duello tricolore con Rossi e Biaggi), a Marco Melandri, ansioso di porre fine a un periodo molto negativo con la Ducati ufficiale.  La MotoGP festeggia anche il ritorno in pista con una wild card di una vecchia conoscenza del Motomondiale, Tadayuki Okada, che non correva dal GP d`Australia 2000 e a 41 anni e 109 giorni sara` il pilota piu` vecchio al via di una gara iridata da quando nel 2005 Jeremy McWilliams partecipo` con una Proton al GP della Repubblica Ceca. In 250cc Mattia Pasini, a segno in Toscana nel 2006 in 125cc, punta al bis nella quarto di litro: sarebbe il secondo italiano di sempre a riuscirci dopo Valentino Rossi. In classifica il riminese e` secondo a 16 punti da Mika Kallio (93 a 77) e insegue il finlandese. Nella ottavo di litro prosegue il duello tra Di Meglio, Terol e Simone Corsi. L`italiano e` reduce da due pessime gare tra Cina e Francia: al Mugello tutto il tifo sara` per lui.  
Datasport

Condividi
Articolo precedenteFIA,Scandalo Mosley: In molti chiedono le dimissioni
Prossimo articoloMourinho fa la lista della spesa, il Barça libera il 9 per Ibra
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here