Domizzi: “La società è al corrente delle mie intenzioni, dopo le vacanze ne discuteremo”

2
59

Il difensore del Napoli Maurizio Domizzi, autore di ben 8 gol nella stagione appena conclusasi, ha rilasciato un’intervista a tutto tondo al portale Tuttomercatoweb, ne riportiamo i passaggi salienti: 
Che stagione è stata a livello di squadra e personale?
“Da neopromossi siamo riusciti a conquistare “quasi”, e lo dico scaramanticamente, un posto in Europa, dunque non posso che essere soddisfatto. Lo stesso dicasi a livello personale, otto gol per un difensore sono una cifra davvero importante, chissà se riuscirò mai a ripetermi…”
Come ti aspetti l’esperienza nell’Intertoto?
“Sarà sicuramente duro, visti gli accoppiamenti, sono squadre che hanno più esperienza di noi in campo internazionale, ma per Napoli ed il Napoli è fondamentale farcela”

Tu e Cannavaro avete formata delle coppie difensive più forti della serie A. concordi?
“Noi ormai è due anni che giochiamo insieme in difesa, anche se spesso abbiamo giocato a tre dietro. Lo scorso anno siamo stati la difesa migliore della serie B, è un motivo di grande orgoglio”.

El Pampa Sosa ha annunciato il suo addio: quanto vi mancherà?
“Sicuramente Roberto essendo stato il primo acquisto di De Laurentiis, sarà sicuramente una perdita importante. Lui ha vissuto tutta la trafila della squadra, dalle stalle alle stelle, è un po’ la memoria storica del nuovo Napoli”

Questa stagione è stata tutto merito di Reja?
“Il merito è da dividere in parti uguali tra tutti, sicuramente gran parte di esso è anche sua”.

È stata fondamentale anche la società: tanti acuisti e di grande valore
“Alcuni erano addirittura sconosciuti, altri lo erano un po’ di più, ma sono stati tutte sorprese piacevolissime”

Com’è Domizzi dentro e fuori dal campo?
“Io nello spogliatoio vado d’accordo con tutti, senza avere legami particolari con nessuno, tranne Dalla Bona che l’unico amico che ho nel mondo del calcio. Idem in campo, sono piuttosto duttile, ho interpretato quasi tutti i ruoli, tranne l’attaccante”.

Speri nella Nazionale del post-Europeo?
“Ho fatto una grande stagione, credo sia lecito sperare ed ambire a questo traguardo”.

Vuoi presentare a Donadoni una candidatura ufficiale?
“Non voglio fare come altri che si candidano e poi restano delusi. Io sono consapevole e convinto di quanto ho fatto, spero di essere preso in considerazione dopo gli Europei, perché penso di avere fatto bene”.

A chi ti ispiri?
“A me piace molto Nesta, anche se come caratteristiche non ci assomigliamo tanto. Lo giudico il prototipo del difensore moderno”.

Sul tuo futuro si è detto di tutto. Partirai?
“Adesso mi godo le vacanze. Il mio contratto scade nel 2011, ho parlato alla società che è al corrente delle mie intenzioni. Qualora qualche club fosse interessato ci metteremo a discuterne con grande serenità”.

Cosa pensi dell’ambiente di Genova? I rossoblu sembrano molto interessati a te
“È un ambiente calcistico tra i migliori, io lo conosco bene anche se dall’altra sponda. Per ora siamo al livello di voci, alcune più concrete, altre meno… vedremo”.

Di certa c’è solo la tua volontà di avvicinarti a casa… Almeno così si dice
“È stata una cosa un po’ enfatizzata e strumentalizzata. Anche se è vero che fa sempre piacere avvicinarsi alle proprie origini”.

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. Concordi?
“Avere una donna importante dietro, aiuta non solo nella vita professionale, ma anche e soprattutto in quella di tutti i giorni. E di riflesso le cose vanno meglio”.

Al di là delle voci di mercato, in molti hanno individuato Napoli e Genoa come le sorprese di stagione
“Certo. Le posizioni conquistate da queste squadre sono state incredibili. Arrivare subito dietro a compagini che hanno avuto a disposizione mezzi ben più alti dei nostri è stato motivo di grande orgoglio”.

Che tipo di allenatore è Edy Reja?
“È un uomo un po’ all’antica, bada di più agli equilibri piuttosto che a lavorare ore ed ore su tattica e tecnica, ma credo che sia normale e giusto così, dato che comunque arriva da una scuola diversa dalle ultime generazioni”.

Intervista realizzata da Tuttomercatoweb



2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here