Mazzarri: “Cesena ostacolo difficile, si al turnover”

4
26

mazzarrilavezziIl tecnico azzurro Walter Mazzarri, durante la conferenza stampa antecedente alla sfida tra Napoli e Cesena, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: “Con il Chievo abbiamo giocato male, è stata una brutta prestazione. Con i miei giocatori abbiamo riflettuto, la gara non è stata all'altezza del Napoli visto in questi mesi. La squadra mi ha dato un'altra volta conferma che quando non siamo fisicamente e mentalmente al massimo si fa fatica e, non essendo come Milan, Inter e Roma, per ottenere risultati positivi dobbiamo interpretare alla perfezione i nostri movimenti e il nostro gioco. Quando non ci riusciamo, come con il CHievo, arrivano le sconfitte. Certamente può esserci la partita no, ma bisogna essere sempre umili e bisogna fare più degli altri se vogliamo competere con le squadre che ci sono superiori dal punto di vista tecnico e dell’organico. Ci manca l'esperienza delle big, forse questo è il nostro limite attuale. Stiamo crescendo tutti assieme, disputare le coppe europee aiuta ad acquisire esperienza, ci stiamo abituando e stiamo facendo tante cose proprio per questo processo di crescita. Turn-over? Già ci avevo pensato contro il Chievo, probabilmente lo farò con il Cesena. Giocare ogni tre giorni non permette di valutare gli uomini ed il loro stato psico-fisico, nell'unico allenamento bisogna preparare la partita e scegliere chi mandare in campo, non è facile. Tutti vogliono giocare e mi diranno diranno che stanno bene, ma mi riservo di valutare con lucidità perchè c'è bisogno di rigenerarsi sia dal punto di vista fisico che mentale, non è solo questione di forma fisica. Yebda? Ha lavorato senza problemi, potrebbe essere tra i titolari. Ruiz e Mascara? Sono due discorsi diversi, l’innesto di un giocatore che già gioca nel nostro campionato è diverso da quello per un giovane straniero. Per quanto ci riguarda inserirsi nel nostro reparto difensivo è più complicato perché prima deve conoscere i movimenti alla perfezione. In attacco è meno problematico, se un attaccante sbaglia lo fa lontano dalla porta, al massimo sulla trequarti e condiziona meno la manovra della squadra. Ruiz ha grandissime doti e sarà inserito gradatamente, penso che domani possa anche essere in panchina, mi piace tanto ma lo inserirò nel modo migliore possibile. Lavoro tanto sul reparto arretrato, lo sapete. Mascara è un ragazzo intelligente, sa di essere un’alternativa ai tre davanti ed ha accettato il ruolo con entusiasmo, darà il massimo quando sarà impiegato, ne sono certo, non è uno che crea problemi. Con il Cesena potrebbe esserci la panchina anche per lui. Le dichiarazioni di Cassano? Mi fanno davvero piacere, siamo stati assieme due anni e se parla ancora bene di me vorrà pur dire qualcosa. I complimenti non cambiano la mia indole, vado sempre avanti per la mia strada. Ho vissuto undici anni di carriera eccezionali. Se me lo riconoscono anche, mi fa piacere. Lo dico con serenità  e senza presunzione. Io antipatico? Lo sono con le persone che non stimo. Sul lavoro sono un rompiscatole, quando stacco, sono simpatico. Obiettivi? Dobbiamo crescere e migliorarci, finora abbiamo ottenuto grandi risultati ma i conti si fanno alla fine . Siamo contenti ma bisogna ancora lottare, non ci poniamo limiti e cercheremo di sorprendere. Il Cesena? Brutto avversario, è una squadra tosta. Nel nostro campionato non esistono partite facili. Con il Cesena possiamo fare bene ma bisogna dare il massimo in campo, ai ragazzi dico sempre che siamo padroni del nostro destino e che tutto dipende dalla forza che riusciamo ad esprimere. Domani nulla è scontato sarà una gara difficile e l’aiuto del nostro pubblico sarà fondamentale come sempre finora. Domani mi auguro di ottenere una prova di orgoglio, rientra anche Lavezzi che per noi è fondamentale, sarà  fresco e riposato. Lui può rompere l’equilibrio perché salta l’uomo e crea la superiorità numerica”.

 

SHARE
Previous articleTascone (scout): “La sconfitta con il Chievo è un incidente di percorso”
Next articleIl Napoli finisce in un fascicolo sul calcioscommesse
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

4 COMMENTS

  1. Io spero ke qualcuno ricordi a Cavani e Mazzarri di non fare cretinate, dato ke Cavani è diffidato e se si fa ammonire salterà la sfida con la Roma… e dato ke è uno scontro Champions, sarebbe importante ke ci sia… non è ke turnover quà, turnover là, poi gioca Cavani, segna e si leva la maglietta e si fa ammonire…o in qualche altro caso…

  2. è giusto quello che dice peppenapoli se potessi ogni qualvolta un giocatore si leva la maglia gli mostrerei il cartellino rosso così l’inutile vizietto andrebbe a cessare e… por favor che a roma il Napoli dia non il 100xcento ma il 200xcento e por favor mister si metta una mano sulla coscienza e mandiamo in campo i migliori non i nomi…a lei cari. saluti.

  3. Premessa non ho niente contro mazzarri ma mi sono un po’ rotto di simili argomentazioni! “Con il Chievo abbiamo giocato male”…sarà ma non se n’è accorto nessuno! “La squadra mi ha dato un’altra volta conferma che quando non siamo fisicamente e mentalmente al massimo si fa fatica”…che intuizione! e grazie prima di inserire gente fresca bisogna consultare la sibilla. “Stiamo crescendo tutti assieme…ecco finalmente lo ha ammesso, s’è accorto del suo + grande limite: la sua inesperienza. “turnover?”…e che vo’ di’…forse…ancora a questo punto siamo? “Ruiz ha grandissime doti e sarà inserito gradatamente”…niente di nuovo sig. mazzarri lo vado dicendo dal tempo delle guerre puniche che forse i primi di agosto lo vedremo in campo… e poi che discorsi pacati intelligenti e detti lì x smorzare gli entusiasmi e no io non ci sto… voglio vedere coraggio e palle e dichiarazioni di guerra contro tutti quelli che ci ostacolano verso un cammino luminoso: lo scudetto al NAPOLI!!!! e daje che se po’ fa!!!! saluti.

  4. si tutto vero sulla maglia ….poi però la stupidità del tifoso direbbe che non la levi perchè non sei ataccato ai colori …..?? che palle ….!!!

LEAVE A REPLY