Gigi Simoni: “Il Napoli è più forte della Steaua ma bisogna stare attenti”

0
24

simoni-internetA Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Gigi Simoni, ex allenatore che ha dichiarato: “Quando si gioca in campo europeo è difficile fare un pronostico. La partita di stasera contro lo Steaua non sarà impossibile per gli azzurri. La squadra rumena non è troppo pericolosa ma bisogna stare attenti. Il Napoli è una squadra che sta giocando bene, ha velocità e una buona qualità tecnica. È sempre bene essere preoccupati e non prendere alla leggerezza le partite, mi piacerebbe dire che il Napoli può vincere facilmente stasera ma bisogna giocare al massimo e non sottovalutare gli avversari. Credo sia improbabile però che la squadra azzurra perda concentrazione e motivazione perché l’allenatore sa caricare i giocatori e lo stadio sarà pieno di tifosi che dimostreranno il loro entusiasmo come fanno sempre. Il Napoli è più forte dello Steaua ma le partite apparentemente facili possono rivelarsi le più insidiose nonostante il fatto che la squadra di Mazzarri sia agonisticamente molto valida. Non prevedo una partita che il Napoli possa sbagliare. Le squadre rumene sono di buona tecnica, spesso fanno falli di troppo ed è bene non sottovalutarle. Tante volte i risultati sono scontati, gli avversari sono già battuti ma le squadre italiane in genere giocano sempre per fare risultato. Il Napoli è carico, ha l’orgoglio di essere l’unica squadra italiana in Europa League senza considerare che il percorso europeo procura anche buone entrate per la società. Il Napoli sta facendo un campionato eccezionale, è una squadra che può aspirare al successo. Credo che sia una squadra che può lottare tra le prime quattro postazioni in classifica, considerando che l’Inter ha qualche problema, alla Roma manca qualcosa e la Juventus sta cercando di rinforzarsi. Il Napoli e la Lazio sono attualmente le squadre più combattive del campionato, senza considerare il Milan che ha una marcia in più”.

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Crc
Foto tratta da internet

LASCIA UN COMMENTO