Higuain-De Laurentiis, una battaglia infinita

1
1168

Tra Gonzalo Higuain e Aurelio De Laurentiis la pace non vuole proprio scoppiare. Dal momento del pagamento della clausola rescissoria da parte della Juventus, i due non hanno mai smesso di punzecchiarsi a distanza. Nessun confronto faccia a faccia, che difficilmente ci sarà, ma sta di fatto che le tensioni accumulate durante la permanenza del Pipita a Napoli, si sono trasformate con il cambio di maglia in pretesti per una sorta di guerra mediatica. I tifosi assistono abbastanza distanti, tra il fastidio nel vedere l’ex idolo con la maglia dei nemici storici bianconeri e un amore per il presidente mai sbocciato del tutto.

Higuain si è trasferito l’estate scorsa alla Juventus per 90 milioni di euro, ma non è comunque uno dei trasferimenti più cari della storia, che sono classificati da 888sport. Il pagamento della clausola rescissoria, ha avviato comunque un batti e ribatti di attacchi sull’asse Napoli-Torino, con De Laurentiis e il Pipita protagonisti assoluti. Il patron dei partenopei ha subito sottolineato l’azione poco opportuna da parte della Juventus, anche se chi fissa una clausola rescissoria, sa bene di essersi esposto ad una cessione remunerativa e dolorosa al contempo.

Per De Laurentiis, comunque, Higuain è diventato l’antipatico “rubentino”, colui il quale cantava di voler “difendere la città”, ma poi si catapultato tra le braccia della Signora. Il fratello-agente del Pipita, dal canto suo, ha ribadito in più occasioni che il divorzio tra l’argentino e il Napoli si sia consumato solo ed esclusivamente per attriti con il presidente. Presidente additato da Higuain stesso dopo la doppietta al San Paolo durante la semifinale di Coppa Italia.

Insomma, tra Higuain e De Laurentiis è ormai guerra in campo aperto e il prossimo atto dovrebbe consumarsi in tribunale. Come riferiscono diversi organi di stampa, infatti, mercoledì scorso, gli avvocati del centravanti bianconero hanno depositato presso il tribunale di Napoli un’istanza per la nomina del presidente del collegio arbitrale che sarà chiamato a dirimere una contesa con De Laurentiis. Higuain chiede di riavere dal Napoli 680mila euro (più interessi), che il club partenopeo gli avrebbe trattenuto per “la tassa di solidarietà”. Entro qualche giorno dovrebbe esserci la risposta di Ettore Ferrara, presidente del tribunale di Napoli, che dovrà appunto decidere a chi affidare l’incarico. E’ chiaro che si tratti di una cifra che non sposterà di molto il patrimonio del centravanti argentino, ma che conferma la “lotta” senza esclusione di colpi con il suo ex presidente.

 



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here