La “bastonata” di Napolisoccer.Net. Dove sono finite le “vedovelle” di Higuain?

0
1354

bastonataLa trentaduesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017 ha sentenziato che il Napoli è l’unica squadra nei cinque principali campionati europei ad avere quatto giocatori in doppia cifra di gol (Mertens 21 gol, Insigne 14, Hamsik 11, Callejon 10). Ma non solo. Gli azzurri con 75 reti finora realizzate in campionato, sono ad appena 5 lunghezze dal record assoluto di 80 gol fatto registrare l’anno scorso, e con le 96 reti complessive tra coppe e campionato, il Napoli anche in questo caso è a dieci gol dal proprio record assoluto quando mancano ancora sei gare da disputare da qui al termine della stagione e tutto fa pensare che tutti questi record saranno battuti prima del termine del campionato.

Sconfessati quindi tutti i critici e gli addetti ai lavori che da più parti, subito dopo la cessione di Higuain alla Juventus, avevano sentenziato, con poca lungimiranza, che il Napoli in questa stagione avrebbe avuto gravi problemi in zona gol dopo aver perso il suo cannoniere principe che nella scorsa stagione aveva fatto registrare il nuovo record storico della Serie A con 36 gol. Giudizio poi in seguito reso ancora più negativo dal grave incidente occorso ad ottobre, al bomber di inizio stagione, Arkadiusz Milik, che aveva approcciato nel migliore dei modi la sua esperienza con il campionato di Serie A.

Le “vedovelle” di Higuain però non solo non avevano tenuto nella giusta considerazione tutti gli attaccanti della rosa del Napoli e alcuni centrocampisti come Hamsik dalla consueta spiccata vena realizzativa, ma soprattutto non avevano fatto i conti con il vero fuoriclasse di questa squadra: il tecnico Maurizio Sarri che con il suo gioco spettacolare ha sempre esaltato gli attaccanti a sua disposizione. Lo stesso Higuain, nei due anni precedenti con Rafa Benitez, sebbene avesse fatto intravvedere la sua classe e la sua stoffa da vero campione, mai era arrivato a realizzare 36 gol in campionato, e molto probabilmente non si ripeterà neanche nell’attuale stagione con Allegri alla Juve.

Se il Napoli quest’anno non vince lo scudetto, e si ritrova impelagato in un duello all’ultimo sangue con la Roma per il secondo e ultimo posto utile per l’accesso diretto alla Champions League, ciò non è certamente dovuto alla cessione di Gonzalo Higuain. I gol infatti sono arrivati, se possibile, in numero addirittura superiore a quelli della scorsa stagione. Solo alcuni punti sanguinosi buttati via contro squadre di medio basso-livello, soprattutto in casa (Sassuolo, Palermo, Lazio, Atalanta, e Pescara fuori), e i soliti errori difensivi che hanno penalizzato gli azzurri nella fase cruciale della stagione, hanno determinato la mancata partecipazione del Napoli alla lotta per lo scudetto fino all’ultima giornata. E con gli errori difensivi, vero cruccio della stagione del Napoli, la cessione di Higuain, per quanto dolorosa, non c’entra assolutamente niente.

Natale Giusti – NapoliSoccer.Net

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here