Game Over – Iacobelli: “Mai vittoria fu più amara”

6
27

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi sull'ultima partita del Napoli, curata da mister Agostino Iacobelli per NapoliSoccer.NET.  
 
Mai vittoria fu più amara. Lo si sapeva già che non sarebbe bastato vincere col Siena e così è stato. E' sfumata la Champions e questo è un dato di fatto. Nell'annata in cui ci avevano regalato di tutto. Dall'Inter che si è fatta fuori fin dall' inizio, alla Roma che è incappata in troppi alti e bassi, fino ad arrivare alle crisi di Lazio e Udinese. E non è bastato. Da quando la serie A è passata a 20 squadre, mai ad una squadra erano bastati 64 punti per il terzo posto (se si esclude la Lazio del dopo calciopoli, deficitaria però di 8 punti di penalizzazione).

Il Napoli sta a guardare l'Udinese, per carità ottima squadra, ma con rosa decisamente inferiore, che si va a giocare l'Europa che conta. Anche la Lazio, praticamente ridotta all'osso, ci è arrivata davanti.

Parlare della partita di ieri mi sembra inutile. Il bello da ricordare è la doppietta di Dossena che non segnava da molto tempo. Splendido, ancora una volta, lo spettacolo offerto dai tifosi partenopei. Unico neo, solo in parte condivisibile, i fischi per il Pocho. Il calcio è fatto anche di addii. Lavezzi ha dato tanto ai nostri colori e dobbiamo essergliene grati. Se il calciatore sente di voler cambiare aria è giusto assecondarlo. E comunque la vendita di Lavezzi porterà nelle casse del Napoli importanti introiti, da spendere magari per comprare qualche difensore di livello. Perché sì, si fa presto ad infiammarsi parlando di attaccanti, ma i risultati vengono anche grazie alla fase difensiva. E ultimamente gli azzurri hanno concesso fin troppo dietro.

Adesso è rimasto un solo obiettivo: vincere la Coppa Italia, per tanti motivi. Innanzitutto per poter tornare ad alzare un trofeo che manca dai tempi di Maradona. Vincere la Coppa Italia, poi, porterebbe importanti ritorni economici per impostare il futuro. Un altro motivo può essere anche per semplice campanilismo: nessuno quest'anno ha sconfitto la Juve. Sarebbe prestigioso potersi fregiare di aver dato questo smacco alla vecchia signora. Infine il Napoli deve vincere questo trofeo per i suoi tifosi. Perché meritano questo ed altro.

Se non vincessimo la coppa, la stagione del Napoli a mio avviso sarebbe da 6,5 non di più. Le prospetive iniziali erano altre. Bisognava migliorare i 70 punti della passata stagione e invece chiudiamo con un mesto -9. Mazzarri sbaglia nel giudicare positiva questa stagione. Come a scuola quello che conta è la pagella finale. Se a Dicembre abbiamo avuto un periodo da 9 è anche vero che dopo l'uscita dalla Champions ci siamo meritati un bel 4.

Un ultimo pensiero lo vorrei rivolgere a Grava. Ho avuto la fortuna di giocarci assieme e posso dire che oltre che un grande professionista, è una grande persona. So che ama e amerà sempre i colori azzurri: Grazie Gianluca.
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

6 Commenti

  1. vabbè la delusione, ma mi sembra stiamo esagerando…
    a proposito di vittorie amare, ricordo nell’ordine:
    1981; Como Napoli 0-1 con gol di Palo ma lo scudetto ci era scappato la settimana prima nella partita in casa con il Perugia (quello sì che fu uno shock, altro che il Bologna settimana scorsa)…
    1991 Napoli Bari 1-0 gol di Zola e ultima partita di Diego al San Paolo, poi ci sapevamo tutti che ormai era questione di tempo ed il Pibe sarebbe scoppiato….ci pensò un serissimo ed irreprensibile controllo antidoping
    2001 Fiorentina Napoli 1-2 gol a tempo scaduto di Edmundo ma comunque retrocessi grazie alla scandalosa combine di Verona Parma.
    guagliù, se vogliamo restare in alto secondo me non dobbiamo mai scordarci dove eravamo quei giorni e dove siamo ora.
    Forza Napoli!

  2. eh si è sfumato il 3° posto speriamo di prenderci sta coppa domenica sarebbe una grande soddisfazione battere i campioni d’italia ……………….in riguardo a lavezzi non concordo con chi lo ha fischiato domenica lui ha dato tanto al napoli e merita rispetto anche se le sue scelte lo porteranno lontano da noi

  3. Non attacchiamoci a 1000 fatti accaduti o no,i problemi adesso sono altri,BARGIGGIA su MEDIASET ha detto;DELAURENTIS nn vuole INVESTIRE,e x questo MAZZARRI chiedera’ la RESCISSINE del CONTRATTO(NN CI PIANGEREI DIETRO,ANZI)se e vero stiamo FRESCHI!

  4. veramente mazzarri rescinde il contratto? allora San Gennaro vuole ancora bene al Napoli , speriamo sia vero……anche ieri si sono visti i limiti d’organizzazione della squadra azzurra , qui’ non e’ solo un problemi di uomini , il problema piu’ grosso e’ l’assoluta mancanza d’organizzazzione in modo particolare in quella difensiva e quella di transizione…..poi le fisse del Mr. sui soliti uomini……….Dossena che fa’ la riserva a Zunica e’ una!!jamm jamm……….spero che quella della rescissione non sia una bufala………..Pioli , Sannino……allenatori che potrebbero far bene a Napoli..

LASCIA UN COMMENTO