Sarri: “Mi fa schifo giocare alle 12.30. Un errore togliere Jorginho”

1
940

emp-nap marzo 2017 SarriLe dichiarazioni di Maurizio Sarri ai microfoni Sky dopo Empoli-Napoli 2-3.

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, è stato intervistato da Sky Sport al termine dell’anticipo Empoli-Napoli terminato con un 2-3 in favore della squadra partenopea. Queste le sue dichiarazioni sintetizzate dalla redazione di NapoliSoccer.NET per i propri lettori. 

“Non capisco perché stiamo giocando così spesso alle 12.30, mi fa schifo giocare a quest’ora, e lo dico a differenza di altri. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, poi sono stati commessi i soliti errori. Quando proviamo a gestire diventiamo passivi, ci complichiamo la vita e fatichiamo a migliorare. C’erano molte difficoltà per questa partita, ma sono maggiori gli aspetti positivi che portiamo a casa. Se fossimo rimasti sull’1-0 non avremmo concesso tanto. Sapevamo che sarebbe stata dura, mi aspettavo una loro reazione.

Jorginho è stato tolto perché era ammonito e il caldo stava facendo allungare le squadre. Ha fatto benissimo, ma sarebbe stato rischioso tenerlo in campo. Da quand’è uscito abbiamo fatto male tutti, evidentemente ho fatto un cazzata. La sosta non arriva nel momento giusto perché non abbiamo problemi fisici e quindi non la sfrutteremo, servirà solo a far affaticare i nostri calciatori con le Nazionali.

Quando un giocatore esplode come Mertens è ovvio che può essere anche un caso. Avevamo provato il belga da centravanti già in estate, in questo sistema di gioco può farlo tranquillamente. Sarà difficile preparare la partita contro la Juventus pochi giocatori, ma per fortuna gare come questa si preparano da sole”.

1 COMMENTO

  1. Encomiabile che Sarri faccia il “mea culpa” per la sostiuzione di Jorgincho. anche se il motivo era evidente. Ma per piacere Mister insegni i ragazzi a gestire le partite delle Squadre minori. E’ un disastro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here