10 milioni di Euro dal Credito Sportivo per gli stadi degli Europei U21

0
268

stadio-dallara-bologna_x600Ampliato il plafond del credito sportivo per gli adeguamenti degli stadi in vista degli Europei U21.

In una nota ufficiale la Federcalcio ha reso noto che il Credito Sportivo ha messo a disposizione 10 milioni di Euro per l’adeguamento degli stadi che saranno coinvolti nella fase finale degli Europei U21 del 2019 che si disputeranno, appunto, in Italia. La somma va ad aggiungersi al plafond di 80 milioni di Euro già stabilito per interventi agli impianti sportivi del nostro paese: questi ulteriori 10 potranno però essere richiesti solo dagli impianti che ospiteranno gli Europei: Bologna (nella foto, ndr), Cesena, Reggio Emilia, Trieste, Udine e San Marino.

La Federcalcio ricorda che il Campionato Europeo U21 del 2019 ospitato dall’Italia “rappresenterà un importante volano per l’ammodernamento degli impianti di calcio, lasciando così al territorio un’eredità culturale e sportiva. Attraverso questo evento, che segue le recenti finali della Champions League 2016 a Milano e Reggio Emilia e precede la Fase Finale di EURO 2020, che vedrà Roma tra le città sedi di gara, l’Italia punta a tornare un punto di riferimento del panorama calcistico internazionale”.

I mutui potranno essere contratti sia dalle società calcistiche, per le quali avranno durata massima di 10 anni, sia dai Comuni, che invece beneficeranno di rateizzazioni fino a 15 anni. L’importo impiegabile è al massimo di 2 milioni di Euro, ma c’è la possibilità di raggiungere 3.5 milioni di Euro qualora per qualcuno degli stadi, come quello di Udine ad esempio, si ritenga non sia necessario intervenire. 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here