Lavezzi: ” La maglia azzurra è entrata nel mio cuore ”

3
27

 

"La prima volta che ho sentito la gente urlare il mio nome è stato fantastico. Cantavano Pocho-Pocho e mi sembrava un sogno. Ho saputo che non facevano un coro così dai tempi di Maradona. E’ stata una sensazione straordinaria. Da quel momento la maglia azzurra è antrata nel mio cuore".

A proposito di tifosi, cosa ha significato per te e per la squadra il San Paolo quest’anno?

"Io sono giovane ma giocare al San Paolo è la cosa più bella che possa esistere per un calciatore. Napoli è grande anche perché questo stadio è unico al mondo. Quando sali i gradini per entrare in campo senti già il boato della gente. E’ un’emozione che se non la si è mai provata non si può descrivere".

Ti aspettavi di far così bene sin dal primo anno in Italia?

"Io sono venuto a Napoli con questo desiderio: essere immediatamente pronto per la squadra. Volevo giocar bene sin da subito e dimostrare che la Società ed il Direttore Marino avevano fatto bene a puntare si di me. Sono contento della stagione che ho disputato ma so anche che posso migliorare ancora tanto. Voglio dare sempre di più a questa maglia".

Come giudichi la stagione del Napoli?

"Bella, bellissima. Ricca di soddisfazioni. Abbiamo giocato un campionato eccellente e siamo andati oltre le previsioni. C’erano tanti giocatori nuovi ed eravamo una neopromossa. Per me poi è stato straordinario. Poter giocare qui è stato un sogno che si è avverato. Ora spero che i sogni continuino con questa maglia".

Scegli la vittoria più bella della stagione…

"Non ce n’è una sola. Io ne scelgo tre: contro l’Inter, la Juve ed il Milan. Anche perché so che battere queste squadre è molto importante per i nostri tifosi. E il desiderio di tutti noi è riuscire a regalare tante altre grandi soddisfazioni per la gente di Napoli in futuro".

(Fonte: SscNapoli.it)

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO