GAME OVER: “Il Napoli si scopre più umano”. L’analisi di mister Agostino Iacobelli

3
241

gameoverNuovo appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento ed analisi sull'ultima gara di campionato (Napoli-Fiorentina), curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
Il Napoli si scopre un po’ più umano. Il pareggio con la Fiorentina certamente apre qualche interrogativo, ma è inutile creare allarmismi, ma di certo è utile parlarne.
Uno degli interrogativi riguarda l'assenza di Hamsik e la sua alternativa Sosa. Senza lo slovacco, il Napoli ha perso praticamente gli inserimenti dalla linea mediana  lasciando, di riflesso, troppo soli Lavezzi e Cavani. Ci si chiede, dunque, se in questa fase di mercato non sia utile ricercare degni sostituti, direi per tutti e tre i gioielli, per continuare a sognare?
Secondo interrogativo. Con il pareggio del Milan a Lecce il bicchiere è mezzo pieno o mezzo vuoto? Una cosa è certa nessuna partita è scontata, anzi da qui alla fine ogni incontro, contro qualsiasi squadra, sarà una battaglia. Da tale considerazione bisogna capire come la società debba regolarsi in futuro e quali siano gli obiettivi di De Laurentiis & C. Investire oggi ed investire bene, visto il campionato combattuto e la buona posizione in classifica, potrebbe essere il trampolino di lancio per ottenere risultati importanti fin da subito e gettare le basi per la squadra del futuro. Aspettiamo fiduciosi.
Tornando alla partita di sabato, bisogna ammettere che la Fiorentina ha fatto bene il suo compito bloccando i partenopei soprattutto sulle corsie laterali. Ljajic e Santana hanno bloccato Maggio e Dossena, costringendoli praticamente a fare i terzini aggiunti. A questo da aggiungere l'altro punto dolente e cioè il centrocampo azzurro, che ha passato un'altra giornata di confusione, con Gargano apparso ancora in uno stato di flessione.
Dopo questa gara il Napoli scopre quanto è difficile essere nei piani alti della classifica: molte squadre pensando prima a non prenderle (vedi anche la partita col Lecce) non lasciano giocare e questi sono i risultati. Bisognerà saper trovare il giusto equilibrio, sempre uniti e compatti, senza esaltarsi nei momenti di gloria o disperarsi per qualche prestazione negativa. L’equilibrio garantisce quei tre o quattro punti in più che, a fine campionato, contano.
Ad oggi il Napoli sembra ancora essere una delle maggiori antagoniste del Milan (ma c'è l'Inter che corre), anche se l’obiettivo azzurro, quello che non bisogna fallire, era e rimane il quarto posto. Discutere di altro serve solo a complicare un campionato finora eccellente.
Concludo, consentitemelo per l'amicizia che ci lega, con un grosso in bocca al lupo al mio caro amico Luca Grava: Luca non mollare!
 

Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteL’editoriale: Un “punto” di riflessione
Prossimo articoloNapoli-Bologna: Le probabili formazioni
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


3 Commenti

  1. credo che l’analisi della partita contro i viola, come sempre da parte sua non faccia una piega, d’altro canto la fiorentina non e l’unica che ha applicato questo schema, altre formazioni hanno bloccato le fasce per cui gli esterni divenano terzinie a centrocampo si finisce in inferiorità numerica, compensata nel secondo tempo con l’entrata di yebda. e il veroproblema del napoli, infatti credo che i prossimi investimenti per la stagione prossima, dovranno in qualche misura risolvere il problema di ricambi validi sugli esterni, non tanto turn over, ma avere 4 giocatori in modo di contare sempre sulla freschezza atletica, le fasce sono il vero punto forte. per quest’anno mister cè poco da fare, o arrivano sti 3 giocatori o la vedo brutta, nel senso che il traguardo della champions puo svanire, non e certo ma puo accadere, mi auguro che il presidente si renda conto di questo per cui possa provvedere co un investimento che di certo sarà impegnativo. io credo che nessuno possa contestare il fatto che cavani ha salvato il napoli, pensate se non fosse stato cavani l’acquisto, e magari che ne so borriello lopez del catania, io non credo che la posizione del napoli sarebbe stata questa, cavani oltre ai gol, e entrato negli schemi fa funzionare meglio il tridente, anche se poi si paga pegno cosi come contro i viola, e chi li ha visti, i difensori il centrocampista ed uno che puo fare piu cose in attacco sono irrinunciabili, per l’anno prossimo un vero goleador e due esterni e sara un napoli che potra competereper davvero contutti

  2. Forza Napoli forse non hai capito che Iacobelli non deve fare il giornalista, ma un commento tecnico, e visto che Tecnicamente è sicuramente più preparato di te vedi di tacere per favore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here