Il Napoli deve rinforzare la rosa: errare humanum est, perseverare autem diabolicum

17
89

Quella di oggi non vuole essere un'aspra critica ma una semplice analisi verso una squadra, ma soprattutto verso una società, che in questi anni ha fatto molto bene. Purtroppo, la seconda posizione in classifica non deve trarre in inganno, così come lo scialbo pareggio di ieri non deve allarmare, il Napoli è questo: una buona squadra ma incostante e da completare.
Ieri, forse che più che in passato, la rosa ha dimostrato di avere difetti strutturali perchè i valori di chi va in campo e di chi deve sostituirlo sono molto distanti. Tanto per fare un nome, ma non per criticare il giocatore, Sosa non è Hamsik, neanche quell'Hamsik che ha giocato in modo altalenante in questo primo scorcio di campionato. Ieri il Napoli ha oltremodo sofferto la Fiorentina ed il voler proporre il solito modulo tattico non ha fatto altro che creare disagio agli uomini in campo. Sosa non è mai riuscito a prendere le contromisure agli avversari che sul lato sinistro hanno imperversato fino all'ingresso di Yebda. Ma non si tratta di un cambio tardivo bensì di una scelta errata di Mazzarri: Sosa non avrebbe mai dovuto giocare quella gara dall'inizio.
Ma ora è tempo di calciomercato e si può e si deve rimediare. Il Napoli nel calciomercato estivo è riuscito a pescare Cavani che sta facendo un campionato strepitoso: ma poi? Il pareggio di ieri con la Fiorentina deve essere un campanello d'allarme per chi deve decidere e studiare le strategie di mercato della società partenopea. Ma anche l'allenatore è tenuto a studiare soluzioni tattiche alternative per sopperire alle assenze, senza per forza dover mantenere inalterato un modulo tattico che le riserve non riescono a garantire.
Il Napoli, secondo in classifica nonostante tutto, così come i suoi tifosi, merita un'opportunità. Sembra assurdo puntare il dito verso una squadra che tanto bene ha fatto finora. Sembra assurdo mettere in dubbio le qualità di una rosa che oggi è ancora seconda in classifica (però l'Inter deve recuperare due gare – ndr), ma è da ipocriti non affrontare le problematiche che il Napoli si porta dietro da un bel pò, mettendo la testa sotto la sabbia.
La rosa aveva bisogno di innesti di qualità già all'inizio di questo campionato e lo si sapeva, ma lo staff sportivo – forse acerbo – ha probabilmente badato al bilancio puntando su giocatori come Yebda e Sosa che, con tutto il rispetto per i due professionisti, fino ad oggi hanno fatto vedere poco (il primo) o nulla (il secondo). 
L'attuale posizione di classifica è sì figlia del lavoro di mister Mazzarri e della pattuglia azzurra, ma è anche frutto di un campionato tra i più scadenti degli ultimi anni, dove la qualità media delle squadre è livellata verso il basso (basta vedere quanti punti ha la capolista rispetto alle capoliste degli anni passati). Ed allora?
Allora è il caso che la società si dia una mossa perchè le possibilità economiche ci sono così come ci sono le possibilità di centrare la champions e sarebbe un ennesimo sperpero il "non intervento" sul mercato per rinforzare una rosa in affanno. Che lo scorso anno serva da lezione: errare humanum est, perseverare autem diabolicum.

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET
 

Condividi
Articolo precedenteLjajic: “Che bella Fiorentina! Napoli è un campo difficile”
Prossimo articoloLazio, Roma e Juve vincono nel finale: l’Udinese vola con Denis
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


17 Commenti

  1. Questa analisi assomiglia tanto a quella d’inizio anno, quando su pubblicato un “editoriale”, subito dopo 2 pareggi (contro la Fiorentina e contro la ), quando si parlò di “perfetta media retrocessione”.
    Più che analisi mi sembra chiaroveggenza.

  2. RIPETO,ha 19 anni gioca nell’auxerre si chiama Le Jeune è il nuovo Blanc.
    suarez vuole andare via dall’Aiax,Pizarro dalla roma verrà ceduto,insigne giovane più che promessa napoletana potrebbe ritornare..altrochè questi soliti bidoni dei procuratori..ogbonna,sissoko,eliquiam mangala.ma per favore non si può essere sempre in affanno per l’ennesima volta nei gironi di ritorno del campionato perchè acquistiamo sempre giocatori non da napoli..sosa ,dumitru, cribari,lucarelli..yebda,insomma presidè nun ce piglià pe fess! caccia e sorde!

  3. Il Napoli è a metà del guado. Manca qualcosa per fare un salto di qualità. I miracoli non si possono avverare tutti i giorni, poi intervengono infortuni, squalifiche, stanchezza. Ed i rincalzi dove sono? Bisogna acquistare!!! presidente. Criscito ed Inler e passa la paura.

  4. @ulisse allora vediti napoli roma e vedi ki ha fatto il passaggio per il 2° gol.. vedi utrecht napoli e vedi ki ha fatto il passaggio per il 2 – 0…e poi dà sempre sicurezza geometrie e muscoli…vedi bene le partite e critica ki a napoli non ci dovrebbe proprio stare ( uno a caso Canavaro)

  5. A mio avviso De Laurentiis ha cacciato quel chiattone di Marino e poi ha preso quel bidone di Bigon. Morale della favola: Ho i miei dubbi sulla competenza della societa’. L’unica attenuante di De Laurentiis e’ che il portafoglio e’ suo e capisco che lui abbia paura di rimetterci. Purtroppo la bravura di Mazzarri e l’umilta’ di giocatori come Pazienza e Grava hanno mascherato la totale inettezza ed incompetenza della societa’. Magari fosse ancora vivo Italo Allodi.
    Da quando siamo tornati in Serie A, ogni anno a gennaio ci sarebbe stato bisogno di ritoccare la squadra per raggiungere o consolidare certi obiettivi, ma De Laurentiis non l’ha mai voluto fare. Anche quest’anno la cosa si sta’ ripetendo. Forse un giorno De Laurentiis si svegliera’…..forse no. L’unica cosa che so’ e’ che ieri si e’ registrato un altro incasso superiore al milione di euro…….sei bello Aurelio!

  6. “…Il portafoglio?” “La competenza della società”? “Il bilancio unica preoccupazione”?. Ma siete pazzi? Ma lo capite che quello che conta e che in Europa conterà sempre di più è il fair play finanziario? Che significa che le società devono essere sempre autosufficienti in termini di risorse finanziarie, per non diventare ostaggio di gruppi bancari fidejussanti (vds. Roma, Man UTD, Real Mad., ad esempio). Tradotto per la plebe, vuol dire: o la società opera per il pareggio di bilancio o rischia di scomparire, perchè le scelte saranno poi pilotate da altri gruppi e da altri interessi. Chiarimento finale: o si ha alle spalle una vera e potente holding, come quella di Moratti, oppure l’unica scelta sensata è quella finora condotta da De Laurentiis. Meditate, e ricordate dove eravamo solo 5 anni fa, ingrati!

  7. è bello ora criticare la società che ha fatto acquisti inadeguati. Bello, ma troppo facile.

    Quanti di voi avrebbero detto che Sosa avrebbe fallito così clamorosamente? Credo pochi. Io stesso credevo sarebbe stato un ottimo giocatore.

    Su Cribari sono pienamente d’accordo, si sapeva che era un bidone.

    Su Lucarelli l’ha voluto Mazzarri, quindi mi pare una grande idiozia dare la colpa al presidente.

    Su Dumitru tutti a dire che non è da Napoli.. ma quando l’avreste visto giocare? è un under 21, nei pochi sprazzi di partita ha dimostrato personalità, certo non si può chiedere a un bimbo di risolvere le partite nei cinque minuti finali.

    Su Yebda pienamente d’accordo con Lux, e lo dico dalla prima partita, e lo ripeto ad ogni partita; è un giocatore quadrato, lucido, razionale, pulito. Non perde una palle che sia una. Non ha dato e non ha tolto niente, dite. Bè, anzitutto il mediano che gioca bene NON si fa notare. Infatti Gargano si fa notare benissimo per i suoi errori. In secondo luogo, è anche propositivo, si butta in avanti, e QUANDO SERVE, la passa anche in verticale creando spazi.

    Troppo facile dire “gnè gnè non sono da Napoli il presidente ci prende in giro”..

  8. beh presidente, come pensavo, e non sono l’unico, cominciano ad emergere in maniera evidentissima, le lacune di questa squadra, che comunque, sia chiaro, sta facendo benissimo, ed anche il vero punto debole di questa società, la campagna acquisti, già sembrerà una bestemmia, ma per me e cosi, sono già due o tre anni, che gli acquisti fatti per la maggior parte sono sbagliati e superpagati, ed il vero peccatio consiste nel fatto che se si fossero presi alemnno tre giocatori buoni le cose oggi saebbero davvero diversi, mi riferisco a piu campionati, quest’anno oltre al miglioramneto dell’intesa, e arrivato cavani, che si e sposato alla grande con la tattica di mazzarri e si vedono i risultati, ma una squadraq che arriva sesta compra sosa aronica yebda acnhe se quest’ultimo sta davvero meritando il posto in rosa, non discutio lucarelli, se non si fosse fatto male sarebbe stato importante avere in squadra un ariete come lui, ma il resto e davvero insopportabile, già perche se e vero che quest’anno nonn si doveva vincere lo scudetto e anche vero se le condizioni del campionato offrono chances e un peccato dover rinunciare perche non ci sono giocatori in panchina validi, e non kaka tevez e gerrard, ma bogliacino, pellissier, mantovani, biagianti ecc, veda al di la della eventuale soddisfazione sportiva, ma non e un peccato mettere in discussione l’eventuale piaz<zamento in champions, evitando di prendere due o tre giocatori magari aiutandosi cwedendo alcuni anche perdendociu qualcosa, vedi zuniga, insomma preside, faccia uno sforzo, la vera rivale e solo l'inter il resto gia cosi e a all anostrta oprtata

  9. Ma molti di voi ke squadra seguite, mi fate capire?? Io sono uno di quelli ek vorrebbero il Napoli già vittorioso e a volte critico DeLa x alcuni suoi modi di fare… detto questo… Quest’anno stiamo raccogliendo ben più di quello ek ci sia spettava, c’è un progetto, un pò lento a ma c’è… Finora a parte Sosa e forse Lucarelli, gli altri acquisti non si sono rivelati sbagliati, Yebda è nazionale e quelle poke volte ke gioca già fa vedere belle cose, Dumitru è giovane e nazionale…
    Di Bigon, non si può dire ke è un bidone… è riuscito a piazzare 8 bidoni ke ci gravavano sul bilancio e ke non voleva nessuno, oltre aver fatto i vari acquisti… ed ora abbiamo una rete di Talent scout più organizzata…
    D’accordo del dover rinforzare la rosa, anche xkè di ricambi all’altezza non ci sono ma basta critiche assurde e infondate x favore… non vediamo sempre tutto in un senso…

  10. Dichiarare gli obiettivi una volta per tutte.
    Ho la strana sensazione che Mazzarri da buon aziendalista dichiarando che la rosa tecnica va bene cosi com’e’ appoggi il buon DeLa e la sua politica del risparmio, ciò andrebbe pure bene e si configurerebbe in una logica di virtuosismo economico che non fa male ad una società, anzi da un lato la rafforza, ma dall’altro ciò può determinare un clamoroso boomerang. In una gestione bisogna considerare anche l’imponderabile, e tra questi gli infortuni appartengono a questa casistica. Lavezzi Sosa e Hamsik non hanno alternative. Difesa e centrocampo poveri tecnicamente. Alla luce della posizione in classifica bisogna prendere in considerazione l’inserimento di 3 se non 4 (infortunio Grava) elementi nuovi, che siano di caratura tecnica affidabili e pronti all’inserimento nell’organico. Ciò anche in virtù dell’impegno su tre fronti della squadra. Per il campionato è troppo ghiotta l’occasione per non tentarci, squadre blasonate che stentano, ma che in questa sessione invernale di mercato tenteranno di tappare i buchi dove necessita. Spero che anche il Napoli faccia i suoi interventi e che la società stavolta non deluda la logica della realtà.
    Tutto ruota attorno agli obiettivi. Il Napoli vuole puntare in alto o vuole orbitare fra il 5/6° posto?
    Basta cmq alla fine essere chiari……….. poi alla fine chi ti vuole bene ti segue ………o ti lascia.

  11. Analisi ineccepibile, visto che l’occasione di quest’anno penso non si ripresenterà così facilmente in futuro.
    Aggiugno, tranne cavani, il napoli quest’anno sul mercato si è indebolito rispetto all’anno scorso. Se l’anno passato mazzarri avesse preso dal principio la scquadra che aveva, avrebbe quasi certamento centrato la champions league.
    Forza Napoli.

  12. Non bacchettare la societa’ significa essere contenti di pagare 51 euro ed accontentarsi di vedere un Napoli senza idee perdere col Chievo o pareggiare con la Fiorentina in modo becero. Io non ci sto’. E non mi venite a dire della rubentus….quella non e’ squadra. E’ solo blasone.
    Fair play finanziario? Autofinanziamenti? Ma allora non bastano 3 milioni di euro incassati in due partite?
    Io sono con Enzo. Bisogna dichiarare gli obiettivi, ma e’ pur vero che in corso d’opera quando vedi che altri traguardi, prima insperati, possono essere raggiunti per demeriti altrui, allora ecco che il buon manager entra in azione e tira fuori le palle e anche i soldi cosi’ da approfittare di situazioni altrimenti irripetibili. Bacchettiamo Berlusconi per tutte le cazzate che fa al governo ma non dobbiamo toccare De Laurentiis per le stronzate che dice ogni volta che apre bocca. Ma quando mai? Bisogna protestare e far capire a questo signore che noi siamo gente dal palato fine e che non siamo interessati a campionati di media classifica come Udinese o altro. Protestiamo!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here