La Sibilla “scala” il Monterotondo e sale al secondo posto: tanto spettacolo e tre reti in diretta Tv – FOTO –

0
56

Una mostruosa Sibilla Bacoli supera di slancio l’ostacolo Monterotondo e si porta a -5 dalla vetta della classifica.

I riflettori del grande schermo hanno di certo esaltato gli uomini di mister Carannante che, scesi dichiaratamene in campo per vincere il big-match del sabato, hanno avuto la forza e la prontezza di soffrire nei momenti di difficoltà e di reagire con classe e lucidità laddove era giunto il momento d’ingranare la marcia giusta utile per effettuare il sorpasso.

Una squadra, compatta e ben conscia delle proprie qualità, che attraverso il mercato di riparazione è riuscita ad ingaggiare giocatori, da Castaldo a Temponi sino a giungere a Martone, utili per quel definitivo salto di qualità necessario a forgiare un team in cui il talentuoso Tommaso Manzo è mutato da “elemento necessario” a “valore aggiunto”.

E’ stata una scalata di emozioni lo scontro diretto in trasferta contro il Monterotondo, cominciato dopo aver conosciuto “la palude” dei primi 20 minuti.

Pronti via ed il fenomeno flegreo, Manzo, non ha neanche il tempo di deliziare il grande pubblico Rai per via di un infortunio che lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco, permettendo in tal modo il debutto del neo-arrivato Conte. Passano pochi minuti e D’Auria, in controtempo, è costretto a concedere un calcio di rigore alla capolista. E’ il 21’ e la Sibilla si pone dinanzi ad un baratro. Conti calcia centrale e D’Auria, alzando il piede destro, caccia lontano i fantasmi del -11 in classifica e suona la carica.

Serviranno però i 15 minuti di riposo tra i due tempi per permettere al tecnico Carannante, vero e proprio mago stratega del pomeriggio, per compiere la mossa giusta, e mandare in tilt i romani.

 Dal 1’ della ripresa Bagnoli rileva Carannante e la partita cambia. Poziello e Castaldo alzano la muraglia in difesa mentre già al 3' Martone sfiora il gol di testa e dopo appena un minuto Bagnoli esalta Del Duchetto, estremo difensore dl Monterotondo, bravo a respingere. Al 18' è Rainone ad involarsi sulla destra e ad invitare il goleador Martone a staccare di testa schiacciando la palla in rete. Un’azione deliziosa la quale, per la precisione del passaggio e lo stacco imperioso del centravanti, sarebbe più facile da rivedere in un campo di pallavolo piuttosto che durante una gara di calcio. Passano appena 2 minuti e con tre tocchi i campani mettono in ridicolo gli avversari: lancio lungo dalla difesa, stacco di Martone verso Mendil che, da laterale d’attacco, brucia in velocità Bauco facendosi atterrare in aera. Siamo al 21’ e Raffaele Poziello, siglando il sesto goal stagionale, porta i bianco-azzurri sul 2 a 0 mandando in visibilio i tifosi bacolesi accorsi nel Lazio. Da questo momento in poi la Sibilla decide di regalare spettacolo e sciorina un delizioso calcio champagne fatto di palle recuperate, passaggi in velocità e tiri pericolosi che mandano all’angolo un Moterotondo in tremenda difficoltà. Spettacolo puro al 33': il francese ex Salernitana decide di nascondere la palla al suo diretto avversario per poi servire un assist a Martone che mette a segno, sempre di testa, la sua personale doppietta. E’ 3 a 0 e la torcida flegrea canta a squarciagola. L’azione migliore però, quella che resterà ben fissa nella mente in tutti coloro che hanno assistito all’incontro, è quella che porterà vicino al poker. Passaggio al volo di Martone, colpo di testa di prima di Mendil (M al quadrato questa volta visto l’infortunio di Manzo) e pallonetto delizioso del mattatore della giornata, strappato dalla porta solo per via di un miracoloso recupero di Conti.

Arriva così il triplice fischio finale, di una gara dominata in lungo ed in largo, che quasi somiglia allo stridio del treno appena ripartito dalla stazione: il vagone di prima classe questa volta si tinge di bianco-azzurro e viaggia dritto, senza troppe soste, verso un’unica ed ambita destinazione: la promozione in Seconda Divisione.

MONTEROTONDO – BACOLI SIBILLA 0-3

MONTEROTONDO: Del Duchetto 5.5, Bauco 5, Gaggioli 5.5, Pini 5, Conti 5 (48' st Del Zotti sv), Passiatore 5.5, Parasmo 5.5 (16' st Cantile sv), Mollo 6, Cirillo 5.5, Di Mauro 5 (6' st Iacona 5.5), Masciantonio 5. A disp. Alessandri, Amoroso, Cancellieri, Del Vecchio. All. Bianchetti 5 (Ferrazzoli squalificato)

BACOLI SIBILLA FLEGREA: D'Auria 6.5, Rainone 7, Piccolo 7, Carannante 6 (1' st Bagnoli 6.5), Castaldo 7, C. Poziello 7, R. Poziello 6.5, Temponi 7, Martone 7,5, Manzo sv (10' pt Conte 6), Mendil 7 (43' st Maiuri sv). A disp. Salemme, Di Lucio, Coccorullo, Andreozzi. All. Carannante 8

ARBITRO: Ceccarelli di Rimini 6

RETI: 18' st Martone, 22' st Raffaele Poziello (rig.), 33' st Martone

NOTE: spettatori 500 circa. Al 21' pt D'Auria para un calcio di rigore a Cirillo. Ammoniti: Conti (A), D'Auria, Temponi, R. Poziello (BSF). Angoli: 5-4 per la Sibilla. Rec.: 3' pt e 3' st

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET

Fonte: www.freebacoli.blogspot.com

Foto: Bacolionline



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here