Dall’Intertoto alla Coppa Uefa in quattro partite

3
254

Il Napoli ha deciso di disputare l’Intertoto, un torneo che potrebbe portare in Coppa Uefa e quindi in Europa. Cerchiamo di capire il Napoli come e soprattutto con chi dovrebbe giocarsi il posto in Europa. Oramai è noto che la prossima sarà l’ultima edizione dell’Intertoto Cup Uefa che è nata nel 1995 appunto come torneo di qualificazione alla più importante Coppa Uefa. L’edizione conclusiva del torno estivo si terrà tra il 21/22 giugno al 26/27 luglio. Il Napoli come squadra appartenente dalla Federazione Italiana non prenderà parte ai primi due turni, ma inizierà la sua avventura verso la conquista dell’Europa direttamente a partire dal terzo turno che si giocherà con la formula di andata e ritorno. Le date sono 19/20 luglio e 26/27 luglio. Il rivale che il Napoli dovrà affrontare al terzo turno uscirà dall’incontro del secondo turno tra una squadra serba ed una greca. La squadra greca qualificata al secondo turno dell’Intertoto è il Panionios (che lo scorso anno arrivo fino alla fase a gironi della Coppa Uefa), mentre per conoscere il nome della squadra Serba si deve aspettare domenica prossima, quando si giocherà l’ultima giornata del campionato serbo. Le squadre che possono qualificarsi all’Intertoto sono il FK Napredak Kruševac che è 5° con 41 punti ed il FK Borac Čačak che è 4° con 43 punti. Il Napredak giocherà in casa con la capolista Partizan, mentre il Borac giocherà in trasferta con la penultima, il Banat. In caso che il Borac ed il Napredak dovessero terminare la stagione a pari punti si dovrebbe giocare uno spareggio in quanto i due scontri diretti in campionato sono finiti con il risultato di partià. Tra le due squadre serbe l’unica ad avere esperienza in Europa è il Napredak che nel 1981 e nel 2001 raggiunse la qualificazione alla Coppa Uefa dove il massimo risultato è stato il passaggio al secondo turno nel 2001.

In caso di successo al terzo turno dell’Intertoto, il Napoli guadagnerebbe l’accesso al secondo turno preliminare della Coppa Uefa. La Coppa Uefa è preceduta da due turni preliminari: il primo turno a cui eventualmente non prenderà parte il Napoli composto da 74 squadre, mentre il secondo turno preliminare che interesserebbe al Napoli è composto da 64 squadre. Riuscendo a passare anche il secondo turno preliminare il Napoli avrebbe accesso al primo turno di Coppa Uefa composto da 80 squadre con incontri d’andata e ritorno. Le 40 squadre che passano il turno prendono parte alla fase a gironi (8 gironi da cinque squadre), giocando complessivamente quattro partite, due in casa e due in trasferta. Le squadre prime, seconde e terze classificate dei cinque gironi avanzano ai sedicesimi di finale, a cui si vanno a unire le otto squadre terze classificate dei gironi della UEFA Champions League. Da questo momento in poi si applica la tradizionale formula dell’eliminazione diretta, fino alla finale unica che assegna il trofeo. Quindi il Napoli in quattro partite si gioca l’accesso alla Coppa Uefa, che poi dovrà mantenere superando almeno il primo turno, quello che porta alla fase a gironi, dove con maggior  tranquillità si potrà giocare l’avventura in Europa.

Alessandro Scetta – NapoliSoccer.NET
 



3 Commenti

  1. il panionios non m isembra un granchè…. ma i nostri non hanno esperienza internazionale eccetto hamsik lavezzi gargano garics e navarro…e poi bisogna vedere con che rosaaffronteremo l intertoto…speriamo bene!!!!

  2. credo che affrontare l’Intertoto sia la scleta migliore .. si giocherà a fine Luglio.. ed il Napoli in quel periodo avrebbe dovuto fare amichevoli contro squadre dello stesso livello che affroneteremo in coppa.. con la sola variante che bisognerà vincere..
    Io dico una cisa.. non credo che il Napoli abbia bisogno di una rosa fortissima .. basta mandare in campo anche la Primavera.. sarà il nostro stadio a far passare il turno al nostro grande Napoli .. li faremo tremare ..
    GRAZIE NAPOLI!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here