Marino: “Lavezzi? E’ un giocatore straordinario”

1
12

Il direttore generale del Napoli, Pier Paolo Marino, intervenuto in diretta durante la trasmissione radiofonica Marte Sport Live su Radio Marte, emittente ufficiale della SSC Napoli ha dichiarato. "Lavezzi? E’ un giocatore straordinario, ma ha 22 anni e mezzo per cui dobbiamo dargli il tempo di crescere. E’ un vero fuoriclasse, tra due o tre anni sarà fortissimo. Le convocazioni in Nazionale? E’ un periodo della Fifa, quindi e’ un problema di tutte le squadre – ha spiegato Marino all’emittente campana – non credo che non avere gli stranieri per 3-4 allenamenti possa cambiare qualcosa nei piani del Napoli. Tra l’altro Reja ha una rosa ampia a disposizione e può verificare diverse soluzioni tattiche. Il 4-3-3? Dipende dagli infortuni e dalla condizione fisica dei singoli. Credo sia difficile che andremo a riproporre Mannini come esterno sinistro a centrocampo. Adesso è importante verificare quali sono le condizioni di Savini, Cupi e Domizzi per avere una scelta ampia nel reparto difensivo. La quota salvezza? Credo che sara’ tra i 38 e i 40 punti. De Laurentiis ha detto che spendera’ ancora? Diamogli il tempo. Per il momento abbiamo preso Pazienza e gli altri. Il mio bilancio personale? In questi tre anni sono riuscito a riformare la squadra, a costruire il centro sportivo e a ridare un tono ed un’immagine al club con l’aiuto di De Laurentiis. Sono entrato nel guinness dei primati: non c’e’ nessun direttore che ha vinto la serie C, la serie B e la serie A. Mi tengo stretto questo record, sapendo che difficilmente verrà eguagliato da qualcun’altro: mi auguro infatti che nella sua storia il Napoli non vada mai più in serie C. Se ho stima di Calaiò calciatore? Certo, non volevamo darlo in prestito quindi abbiamo deciso consapevolmente di tenerlo. Dispiace sui dubbi che Emanuele ha avuto sul rimanere o andare via. Se anche lui abbraccera’ la causa Napoli, sono certo che dimostrerà il suo valore anche in serie A. Tre espulsioni in quattro partite? Sono solo un caso – ha spiegato Marino – i cartellini rossi a Blasi, Cannavaro e Gargano sono tutti discutibili. I tifosi mi chiedono Nilmar? Bisogna stare attenti, spesso questi nomi chiacchierati non vanno bene. In campo internazionale abbiamo una buona conoscenza del mercato. I campioni vanno acquistati giovani, altrimenti non basterebbero neppure i 40 milioni messi a disposizione da De Laurentiis. Per colmare il gap con le big, rincorrendo giocatori affermati ci vorrebbero 200 milioni. Domenica c’è la sfida tra Lavezzi e Cassano. Cassano ha il vantaggio di non giocare in Nazionale. Mi tengo stretto Lavezzi, con affetto, anche se pure Cassano e’ un giocatore da San Paolo. Ai tifosi dico: ricordate che non molleremo mai".

Redazione NapoliSoccer.NET

1 COMMENTO

  1. Grande Marino,grazie per aver portato a Napoli el pocho che sta regalando,assieme a tutti i suoi compagni di squadra, emozioni forti ai napoletani che mancavano da anni!!!

LASCIA UN COMMENTO