Nella storia!!! Il Napoli C5 è in semifinale scudetto

0
113

Grandi ragazzi, dimostrazione di forza e personalità! Grandi ragazzi, si vola in semi-finale. Giovedì sera, 15 maggio, nella massima serie del campionato italiano di calcio a 5 si sono disputati i ritorni dei quarti di finale dei play-off scudetto ed il Napoli di mister Rivera, dopo il pareggio interno per 3-3 dell’andata, ha ottenuto la qualificazione al turno successivo dopo una bellissima vittoria batticuore per 4-3. Davvero una grandissima dimostrazione di personalità e forza di gruppo da parte dei partenopei che nel corso della gara non si sono mai disuniti anche in situazioni molto a sfavore e che sotto la presidenza del patron Gentile hanno ottenuto questa storica qualificazione mai arrivata prima. Infatti, fino ad oggi, non si era andati oltre gli ottavi di finale. Le big del nostro campionato sono avvertite, per la lotta al tricolore cè anche questo magico Napoli. Nel 1° tempo come di consueto le squadre si studiano un po’, la tensione è alta ed anche la paura di sbagliare condiziona un po’ i minuti di gioco. Poche nell’avvio del match le occasioni da gol, solo molto possesso palla a timide iniziative su ambo i fronti. Il ritmo è blando fino a quando al 10′ il Montesilvano va in vantaggio con il difensore Caputo, che trova un gol molto fortunoso dalla rimessa laterale che viene deviato e che non lascia scampo all’estremo difensore partenopeo Gazolli, in campo al posto dell’infortunato Franklin ed autore di un’ottima prestazione. Con il passare dei minuti sale un po’ il ritmo di gioco e le squadre si aprono di più. Molti anche i falli, che condizioneranno questa prima frazione di gioco. Siamo infatti al 13′ quando Junior dopo un fallo di Baptistella su tiro libero firma il 2-0. Il Napoli da grande squadra non si disunisce e cerca in tutti i modi di accorciare le distanze. Sembra che non è proprio giornata quando Zanetti poco dopo il 2-0 di Junior, colpisce il palo che nega la gioia del gol. Finalmente il gol arriva, quando astutamente il tecnico spagnolo Rivera decide di provare la carta Sanchez come portiere-giocatore. Dopo una ricca circolazione di gioco gli abbruzzesi commettono un fallo da rigore, massima punizione e realizzazione del bomber Zanetti. Siamo al 16′. Passa pochissimo ed un minuto dopo è sempre Zanetti a firmare il 2-2 su tiro libero. Il 1° tempo non offre più grandi emozioni e si conclude sul parziale aperto di 2-2. Da registrare sempre sul 2-2 due tiri liberi falliti da Junior, che prima si fa ipnotizzare dal giovane Gazolli e che poi prende in pieno il palo. Si va negli spogliatoi.
Nella ripresa è quasi sempre il Napoli, dimostrando molta superiorità, a tenere in mano il pallino del gioco. E’ ancora Zanetti, su calcio di punizione a limite dell’area, a firmare al 7′ il vantaggio napoletano per 3-2. Rimonta completata alla grande, obiettivo gestire il risultato. Il Montesilvano cerca di fare di tutto pur di recuperare, esponendosi ovviamente a tanti contropiedi. In uno di questi, Benitez, servito alla grande da Baptistella, sbaglia tutto solo davanti al portiere Bernardi che fa una grande parata. Poteva essere il colpo del ko, bisognerà soffrire fino alla fine. I partenopei hanno anche un’altra occasione per chiudere il match, ma Zanetti di sinistro calcia fuori. Gli abbruzzesi si limitano a giocare con il portiere Bernardi, spesso al tiro. Fortunatamente la palla non entra e la grande impresa è sempre più vicina. Purtroppo dopo una palla persa dal Napoli al 17′ è il solito Junior, molto freddo sotto porta, a segnare il 3-3. Le squadre sono sfinite in campo e la qualificazione sembra avviarsi verso gara 3. Non è così, perchè è un diagonale impossibile sul secondo palo di Baptistella servito benissimo da capitan Chilavert a firmare il gol del passaggio del turno al 19′ ed a fare esplodere i tifosi giunti da Napoli. La squadra di un incredulo Colini non riesce a rendersi più pericolosa ed il Napoli espugna meritatamente il PalaRigopiano di Pescara. Grande gioia a fine gara di tutta la dirigenza del Napoli, stravinto lo scontro a distanza tra un super Zanetti ed uno spento Foglia. Tutto il Napoli e non solo Zanetti, ha dimostrato di essere superiore a questo Montesilvano, ricordiamo arrivato 2° nella regular season. Buona la presenza di pubblico come l’arbitraggio, ammoniti Foglia, Bernardi e Ghiotti.

ICOBIT MONTESILVANO – NAPOLI 3-4 (p.t. 2-2, gara uno 3-3)

ICOBIT MONTESILVANO: Bernardi, Planas, Forte, Garcias, Ghiotti, Caputo, Crema, Melo, Junior, Foglia, Morgado, Martino. All.: Colini NAPOLI C5: Gazzolli, Corazza, Alcaraz, Chilavert, Fantecele, Baptistella, Gimenez, Benitez, Zanetti, Sanchez, Mitraud, Franklin. All.: Rivera. Arbitri: Giacomin (Mestre) e Zennaro (VE) Marcatori: 10° Caputo (M), 13° Junior (M) su t.l., 16° e 17° su rig,.Zanetti (N) del p.t.; 7° Zanetti (N), 17° Junior (M), 19° Baptistella (N) del s.t. Ammoniti: Foglia, Bernardi, Ghiotti Tiri Liberi: 1/3, 0/0

Semifinali Playoff (giovedì 22 e martedì 27; eventuale gara 3 giovedì 29):
Napoli vs Arzignano (al PalaTedeschi di Benevento con diretta RaiSportPiù) Luparense vs vincente (Marca Tv – Lazio)

Fonte: Sito Ufficiale A.S. Napoli Calcio a 5

Condividi
Articolo precedenteCdT: A Ferrara le fasi finali dei Campionati nazionali
Prossimo articoloEuro 2008: Trezeguet non convocato
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here