Mazzola: “Gabbiadini deve ritrovarsi ma il 4-3-3 non è il suo modulo”

0
184

Mazzola Sandro 01 - foto tratta da internetLa storica bandiera dell’Inter, Sandro Mazzola, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Punto Zero durante la trasmissione “Fuori gara”. Ecco quanto evidenziato da Napolisoccer.Net: “Il mio ricordo di Napoli è quello del magazziniere Gaetano: quando in nazionale eravamo in difficoltà per superare il turno la sfida decisiva la giocammo al San Paolo. Il caffè di Gaetano, così buono, non l’ho mai bevuto. Quando tornai al San Paolo con l’Inter andai da Gaetano per farmi dare il caffè ma lui non sapeva se potesse darmelo, chiese il permesso a Iuliano e, per fortuna, mi fu concesso (ride, ndr). Icardi tocca tre palloni e fa due gol, difficilmente ho visto un attaccante con queste qualità. Gabbiadini deve ritrovarsi ma il 4-3-3 non è il suo modulo.

Il Napoli mi piace, gioca un bel calcio ed ha calciatori importanti tra centrocampo e attacco. Quando ti innamori del bel gioco, però, dimentichi la consistenza e rischi di prendere qualche sberla. Dell’Inter mi piace l’interpretazione offensiva, la squadra gioca sempre per sfruttare l’attacco. I nerazzurri mi danno l’impressione di poter crescere, Pioli sta dando una mentalità differente alla squadra. Forse mentalmente l’Inter arriverà al San Paolo meglio dal punto di vista psicologico. Del Napoli adoro Insigne, lo chiamo il “piccolino”: tecnicamente è eccezionale, mi piace molto. Chapecoense? Quando l’ho saputo ero in macchina col mio nipotino, non potevo fargli notare nulla ma, ricordando il grande Torino, sono rimasto per alcuni minuti in silenzio. Chi ha vissuto l’altra esperienza non può non collegare le due cose e porsi qualche domanda”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here