Scugnizzeria – Campionato Primavera: il Napoli vince a Perugia 3-1 e vola in classifica

0
287

scugnizzeria.jpgTutto liscio come l’olio, la trasferta di Perugia, che poteva rappresentare un’insidia, è andata bene al Napoli Primavera, che ha battuto gli avversari senza grosse difficoltà. La squadra di Saurini ha controllato la gara, ha dominato gli avversari ed ha costruito molte azioni pericolose, dal canto suo il Perugia ha provato a ripartire ogni qual volta poteva ma non ha creato mai particolari pericoli agli avversari.

Nella prima frazione di gioco, al Napoli Primavera sono bastati 8 minuti per passare in vantaggio, lancio lungo per Liguori, che prima ha agganciato la palla e poi ha dribblato un avversario, depositando la palla in rete. Gli azzurrini pochi minuti dopo hanno sfiorato la rete del raddoppio ma non sono stati in grado di sfruttare un errore difensivo della retroguardia umbra. Al 16’ Liguori ha salvato, dopo che Marfella aveva sbagliato il tempo nell’uscita; nonostante ciò è stato sempre il Napoli ad essere pericoloso: Granata al minuto 25 che sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ha staccato indisturbato ma ha centrato in pieno il palo. Tre minuti dopo Basit ha sfruttato un rinvio maldestro di Patrignani ma la sua conclusione è finita di poco fuori. Al 31’ si è fatto vivo nuovamente il Perugia ma la punizione di Gandolfo non ha creato problemi alla squadre azzurra. I continui attacchi dei partenopei hanno dato i loro frutti e al minuto 44 Negro ha raddoppiato: Sorci ha provato a controllare un retropassaggio ma ha temporeggiato troppo, ne ha approfittato Negro che ha rubato la sfera ed ha depositato la palla in rete.

Nella ripresa l’ingresso di Calzola ha dato nuova linfa vitale agli umbri; infatti le sue azioni sulla fascia sinistra hanno dato più intensità al Perugia, che al 52’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo ha provato a mettere in difficoltà Marfella, ma l’impatto di Vicaroni non ha dato problemi all’estremo difensore azzurro. La girandola delle sostituzioni ha abbassato un po’ il ritmo della gara, con Saurini che ha fatto entrate De Simone al posto di Basit, mentre nel Perugia Rondoni ha preso il posto di Salvucci. I bianco-rossi al 71’ hanno accorciato le distanze, con Vicaroni, il quale perfettamente servito da Gandolfo ha segnato la rete del 2-1. Dopo la rete subita, Saurini ha capito che il Perugia stava mettendo il Napoli in difficoltà soprattutto sugli esterni ed ha provato a rinforzare la difesa, facendo entrare Schiavi al posto di Russo. Gli umbri hanno continuato a macinare buon gioco e a mettere in difficoltà la squadra partenopea che ha fatto una strenua resistenza ed ha approfitto, del troppo sbilanciamento del Perugia (per cercare la rete del pari è entrato anche Panaioli per Amadio), per siglare la rete del 3-1. Negro sulla sinistra è arrivato sul fondo, ha aspetta l’inserimento di De Simone, il quale in progressione ha controllato ed insaccato la palla alle spalle del portiere umbro. E’ stata la rete che ha definitivamente chiuso la partita. Il Perugia non si è più ripreso, Saurini ha concluso i cambi facendo entrare Della Corte per Otranto ma prima della conclusione della gara, il Perugia ha preso un palo con Gandolfo.

Al triplice fischio, il Napoli Primavera ha battuto per 3-1 il Perugia ed in attesa della gara Latina-Fiorentina raggiunge (insieme alla Sampdoria e alla Lazio) il Milan nella classifica generale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here