Cavani uccide la Vecchia Signora davanti a oltre sessantamila testimoni

11
31

pagelleLe pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli – Juventus 3-0. Difficile scrivere delle pagelle dopo una partita così, ci proviamo:
 

De Sanctis: Sempre sicuro, ottima scelta di tempo sulle poche uscite a cui è stato chiamato. Attentissimo tra i pali risponde d'istinto e con grande sicurezza all'unica azione veramente pericolosa dei bianconeri. Insomma, stasera bisognava "abbatterlo" per segnargli, ci prova Toni, ma Morganti se ne accorge e giustamente annulla. 7,5
 

Grava: Una sola frase: non si passa. Di forza o d'anticipo, su Pepe, su Amauri o su Del Piero, non si passa. Ottima partita, nel finale arriva persino sulla trequarti palla al piede. 7
 

Cannavaro: Come contro il Genoa, fa a sportellate con Toni neutralizzandolo pressoché sempre. 7
 

Campagnaro: Schierato a sinistra, disinnesca con Dossena il pericoloso Krasic e collabora con i compagni di reparto a tenere a bada i lenti attaccanti bianconeri. 7

Maggio: Corre, contrasta e mette in mezzo un cross precisissimo per il primo goal di Cavani. Dimostra di esserci e in un paio di occasioni sembra avere velocità e resistenza d'altri tempi. 7
 

Gargano: Impreciso e arruffone ma corre e difende. Da un paio di suoi errori sono venute le occasioni più pericolose della Juve. Ha il merito di aver innescato Maggio in occasione del primo goal. 6

Pazienza: I piedi sono ruvidi ma lui c'è su tutti i palloni e quando non li governa almeno li sporca. 7

Dossena: Primo tempo superiore alla media, non si spaventa di fronte a Krasic, anzi prova a spaventare il biondino e mette in mezzo il cross del 2-0. Non sembrava in apnea quando è stato sostituito, sono più propenso a credere che Mazzarri l'abbia sostituito per assicurare maggiore copertura. 7
 

Hamsik: Sempre attento e propositivo, inventa un assist bellissimo partito da una azione di Lavezzi su cui il tuffo di Cavani sancisce la superiorità del Napoli. 7
 

Lavezzi: Tanti scatti e buone giocate che mettono in difficoltà gli avversari. Nel secondo tempo, con la Juve groggy, potrebbe tirare ma decide di servire Cavani con un passaggio sballato ma commovente. 7
 

Cavani: Mostruoso, tre goal, sei polmoni. Sta in attacco e un attimo dopo in difesa. Autorevole e imperioso il suo stacco sul secondo goal in cui sembra avvitarsi in quel cielo a cui un attimo dopo rivolge lo sguardo, sembra galleggiare nell'aria per un tempo infinito. Il più forte attaccante dai tempi di Careca. 9
 

Sostituti

Aronica: Entra al 68° sul 3-0 per dare maggiore copertura sul lato di Dossena perché l'ingresso di Del Piero ha modificato l'assetto della Juventus ed esegue diligentemente il compitino. 6
 

Yebda: Entra al posto di Hamsik a completare l'operazione "muscoli" iniziata con il cambio di Dossena. Anche lui accorto e bene in gara, ma stasera era tutto facile. 6
 

Sosa: Regala la standing ovation al "Matador" della partita. Si prodiga in uno scatto ma mette malamente a lato. Troppo poco per un giudizio. S.V.
 

All. Mazzarri: Delneri fa tutto il contrario di quello che occorre per mettere in difficoltà il Napoli schierando un attacco lento e prevedibile e una difesa che ha in Grygera il tallone d'Achille. Mazzarri risponde colpo su colpo a tutte le mosse dell'allenatore bianconero. Il Napoli soffre solo sui calci piazzati ma domina gli avversari in lungo ed in largo. 7

Domenico Infante
 

11 Commenti

  1. Che Soddisfazione!
    Adesso non ci sono attenuanti: De Laurentiis deve acquistare giocatori per la definitiva consacrazione di questa squadra. I risultati sono egregi e noi non dovremmo perdere questo treno. Sono stanco di fare nomi, spero solo che arrivi gente di qualita’. Questo Grava e’ fantastico. Magari avesse 23 anni….Che marcatore. Oggi ho goduto abbastanza. Grazie Dio!

  2. il 6 a Gargano va+che bene oggi è stato l’unico che non mi è piaciuto, l’unica cosa buona che faceva sentire il fiato ma ha perso 3-4palloni non è roba ripartire e impostare,sbaglia anche i passaggi+facili, per tutto il resto GRAZIE RAGAZZI 😀
    SEMPRE E SOLO FORZA NAPOLI

  3. ma quali voti…ma quali giudizi …quando vinci queste partite cosi’ non si dovrebbe andare a cercare il pelo nell’uovo : GODIAMO !!!
    Poi tra qualche giorno magari ritorniamo con i piedi per terra.

    P.S. se mi avessero detto che un giorno avrei visto la rubentus che contesta in quel modo le decisioni dell’arbitro ….GODIAMO!!!

  4. forza gargano ci manchi solo tu per rendere il napoli da scudetto.
    Il napoli basa quasi tutto il suo gioco sulla velocita’ delle ripartenze ma se un contropiedista di livello internazionale come gargano, non gira a dovere, allora perdiamo un buon 30% della forza in campo, yebda’ puo sostituire pazienza ma non gargano ed ecco perche’ il napoli deve andare sul mercato per un’alternativa valida,
    la squadra e’ da 7 in pagella cavani alza la media ma aspettiamo anche il miglior lavezzi, chiedo ad amsik di stare calmo e far capire a mazzarri che la fase difensiva non e’ arte sua.

  5. ho fatto atletica leggera per molti anni, da giovane, e vi posso assicurare che se cavani avesse fatto atletica correndo i 5000 e 10000 sarebbe stato a livello internazionale….l’acido lattico non sa cosa significa questo atleta….complimenti.

  6. A me son piaciuti pure Yebda e Sosa, si stanno calando nella realtà del campionato italiano, velocizzando l’azione. Se fossero loro 2 i primi acquisti di gennaio del Napoli? FORZA GRANDE IMMENSO NAPOLI

  7. Un grazie immenso a tutta la squadra,ma in particolare voglio dire grazie a Cannavaro,nostro grande capitano; a Grava,tenace e determinato piu’ che mai ed a Pazienza, umile e silenzioso servitore della maglia. Questi ultimi due pur non avendo doti tecniche eccelse meritano tutto il rispetto per l’attaccamento alla maglia ed il prezioso contributo che stanno dando in mancanza di giocatori tecnicamente piu’ forti che pur ci farebbero comodo. Al Matador è quasi superfluo ormai fare i complimenti.Grazie Cavani, sei un ragazzo strepitoso in tutti i sensi!
    Purtroppo Gargano è sempre il solito arruffone presuntuoso che s’intestardisce a fare cose che,con due ferri da stiro al posto dei piedi proprio non si puo’ permettere 🙁

  8. Un elogio a tutto il grupppo. Grande carattere sin dall’inizio con un Cavani da quaterna, peccato ha hatto solo il terno. Un elogio particolare a aggio e Dossena che hanno dato l’anima sulla fascia sinistra e destra. Ecco cosa non ha funzionato contro l’Inter: le fasce, dando la possibilità a Maicon di strafare sula fascia destra.
    Peccato un gol l’avrebbe meritato anche lavezzi, che sta ritrovando la forma migliore.

LASCIA UN COMMENTO