Ai domiciliari, esce per segnare con la Turris: accade in Serie D

2
60

Fare sport aiuta, fisicamente e caratterialmente, l'uomo a maturare. Vacca è un ragazzo di 19 anni, attaccante del Turris, squadra di Serie D. Nella vita ha sbagliato, ora può riscattarsi. Il ragazzo è agli arresti domiciliari, condannato a dicembre per una rapina ad una coppia. Grazie al presidente Gaglione ha ottenuto dei permessi per allenarsi e giocare. Così ha fatto contro il Mazara, entrando nel finale, e segnando il gol della redenzione.

Ad un quarto d'ora dalla fine il Turris ha ormai i tre punti in tasca. La squadra di Torre del Greco conduce per 4-0 sul Mazara. L'allenatore, Mandragora, decide che è il momento del riscatto. Decide che per Vacca può esserci nuova linfa pronta a rinvigorirne la vita. Il ragazzo di Scampia entra e dopo poco realizza il gol del 5-0. Una splendida rete che scaccia i fantasmi di dicembre. La condanna per rapina, gli arresti domiciliari e tutto ciò che ne consegue vengono messi da parte quando la palla scavalca il portiere siciliano. Quei permessi speciali, 14-18 per gli allenamenti e 10-18 per le partite, per uscire di casa hanno dato i loro frutti. Che possa essere una rinascita per il giovane calciatore, non solo sportiva.

Sportmediaset.it



2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here