Cavani: “Inter e Tottenham mi avevano cercato”

2
26
Nelle ultime due stagioni Edinson Cavani ha puntualmente trafitto l’Inter: al Barbera, lo scorso anno, e a San Siro, due campionati fa. Forse sarà per questa ragione che il club nerazzurro lo ha seguito in estate con un certo interesse. A luglio, il Matador ne aveva anche parlato con il suo agente Triulzi. «Mi aveva informato che sia Inter che Totthenam erano sulle mie tracce— ha rivelato l’uruguaiano —, —, ma alla fine il Napoli si è dimostrata l’unica società a volermi per davvero» . Il grande colpo L’operazione portata a termine dal d. s. Bigon si è rivelata il colpo dell’estate. Cavani, con 17 reti all’attivo tra campionato ed Europa League, sta trascinando la squadra di Mazzarri. «Abbiamo chiuso il 2010 in maniera molto positiva — ha detto a Sky —, ma i risultati che stiamo ottenendo non sono altro che il giusto premio per il nostro lavoro» . Lo spogliatoio è il vero segreto del Napoli e Cavani si è inserito immediatamente nel gruppo azzurro. Ovviamente, Edinson ha legato molto con i sudamericani e in particolare con il connazionale Walter Gargano, del quale è stato ospite prima di Natale al matrimonio. A Montevideo, Gargano ha sposato la sorella di Hamsik e così il banchetto è stata l’occasione per parlare dei prossimi impegni che aspettano gli azzurri. «Era importante arrivare bene alle vacanze— mette in evidenzaCavani —, ora stiamo ricaricando le batterie perché sono in programma sfide molto difficili» . Corsa a ostacoli Il Napoli è atteso da un vero tour de force a gennaio. Inter e Juventus i prossimi ostacoli, gli ultimi del girone d’andata. Soltanto dopo, sarà possibile tracciare un primo bilancio. «Siamo in un ottimo momento di forma, veniamo dal passaggio del turno in Europa League e vogliamo confermarci ad alto livello in campionato. Avevo intuito sin dall’inizio che questo Napoli poteva fare bene— fa notare Cavani — e in effetti col tempo siamo cresciuti acquisendo maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. Sappiamo che quello che stiamo ottenendo non è frutto del caso» . Prodezze Piuttosto, è frutto delle sue prodezze. Sin dalla doppietta in casa dell’Elfsborg, le marcature di Cavani sono state spesso delle perle. Il Matador ha segnato in tutti i modi: di testa, di opportunismo, da fuori area. «La rete con il Lecce è tra le mie preferite in assoluto» . Il gol più importante, però, resta quello realizzato al Mondiale con la Celeste. A proposito, Cavani è andato a segno pure in un’amichevole che ha celebrato il quarto posto dell’Uruguay in Sudafrica, svoltasi prima di Natale a Montevideo. Il Matador non perde il vizio, l’Inter lo sa bene.
Gazzetta dello Sport

2 Commenti

  1. Cavani è stato cercato da Inter e Tottenham ma lui non c’era, era in Uruguay.
    La promessa di Cavani è quella di voler fare grandi cose con il Napoli e questo l’ha detto anche prima di arrivare a Napoli. Io penso che sia un uomo d’onore, ma davanti ai soldi a volte si perde anche l’onore.
    Però credo in Cavani e vedrete che resisterà ad ogni corteggiamento pur di rimanere a Napoli con i suoi tifosi napoletani.
    Grazie Matador….Buon Anno 2011 a te e famiglia, con l’augurio di vedere tanti ma tanti gol ed assist alla faccia di Moratti e di qualche altro Presidente che con i soldi credono di comprare tutto…e buttare via soldi alla faccia dei poveri…vedi Benitez cosa è costato alla Società nerazzurra averlo ingaggiato per soli tre/quattro mesi

LASCIA UN COMMENTO