Napoli -2,5 milioni di Euro dai diritti TV

5
21

L'Alta Corte di giustizia del Coni ha accolto i ricorsi di Lecce, Cesena e Brescia e annulla il provvedimento della Lega calcio di serie A che imponeva, nella ripartizione tra le societa' dei diritti tv collettivi, spostamento di 2,5 milioni di euro dalle squadre neopromosse (Lecce, Brescia e Cesena) in favore delle squadre partecipanti all'Europa League (Napoli, Palermo, Juventus e Sampdoria). L'Alta Corte dichiara "inammissibile e comunque infondato il ricorso 23/2010 proposto dalla Lega Nazionale Professionisti Serie A" e condanna "la Lega Nazionale Professionisti Serie A (LNP Serie A) e la contro interessata S.S. Lazio al pagamento in solido delle spese liquidate come in motivazione, con compensazione dei due terzi; compensa interamente le spese del giudizio nei confronti della Figc".
Redazione Napolisoccer.net

5 Commenti

  1. Vabbè, è vero che siamo in tempi di crisi ecc… ma con tutti i soldi che girano nel calcio e nel cinema… mò cosa vuoi che siano 2,5 mln in meno x una società? Non vorrei ke fossero usati come attenuanti x fare un mercato risicato a gennaio… Non scherziamo proprio..

  2. In realtà il Napoli perderebbe 1.875.000 euro perchè la Lega mette a disposizione un monte complessivo di 7,5 milioni di euro che, testuali parole, “potrebbe aumentare o diminuire a seconds che i club italiani partecipanti alla fse a gironi della competizione siano più o meno dei tre ammessi ai preliminari”.

  3. lo trovo giusto….i soldi devono erssere ripartiti più equamente ma soprattutto dare di più alla serie C e B…i presidenti ci devono mettere il loro di danaro..nn toglierre risorse ai piccoli..già questo campionato è da serie B ci sono poke formazioni di serie A…

  4. tutto fa parte del pianeta calcio quindi e’ giusto ripartire piu’ equamente le risorse….non vorrei che quest’ultime vengano sprecate per risanare parte dei debiti di persone che approfittano solo della visibilita’ del calcio per i loro interessi….e senza fare benefici alle loro squadre.

LASCIA UN COMMENTO