Pellissier: “Napoli è un a piazza di altissimo livello, tutti vorrebbero giocarci”

0
74

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto l'attaccante del Chievo Sergio Pellissier che ha dichiarato: “Quel pareggio con la Juve è stato un bel risultato per noi, ma soprattutto per voi napoletani!
Cavani ha fatto sempre bene, perché ha una qualità innata, ma a Napoli sta facendo benissimo, anche perché ha risolto parecchie partite, è diventato un uomo fondamentale per questo gruppo. Il Napoli però non è Cavani e Lavezzi dipendente, in tanti possono fare la differenza ed è questa la forza degli azzurri ed il motivo per il quale deve ambire a posizioni di alta classifica. Il Napoli dà fastidio a tante squadre, ma puntare allo scudetto non è semplice, soprattutto con una rosa non al pari di quella del Milan, dell’Inter, della Juventus anche se devo ammettere che i calciatori del Napoli hanno un valore eccezionale. Per essere in quella posizione a questo punto del campionato devi avere delle qualità, non è solo fortuna, non accade per caso. Il Napoli merita tutto quello che si sta verificando.
Napoli è un a piazza di altissimo livello, tutti vorrebbero giocarci. Per me conta giocare a calcio, soprattutto adesso che mi mancano pochi anni per continuare a fare il calciatore. Venire a Napoli per non giocare mi scoccerebbe. Io voglio giocare a calcio e amo farlo al meglio. Al Chievo ho la possibilità di giocare ogni partita e dimostrare realmente quanto valgo. Un giocatore non può rendere al 100% se gioca una partita su quattro e agli alti livelli di Napoli questa continuità non credo si possa avere, anche se gli azzurri hanno da giocare molte più partite rispetto al Chievo. Giocando pochino fai fatica a dimostrare il tuo valore perché la condizione giusta la acquisisci giocando, non serve solo allenarsi.
Non mi aspettavo un Napoli così alto in classifica per così tanto tempo. La sconfitta contro di noi è stata solo un caso perché il gruppo di Mazzarri ha sempre dimostrato che nelle difficoltà sa giocare bene. Se il Napoli si trova lì significa che sta facendo bene. Perdendo contro di noi il Napoli poteva entrare in un tunnel, tante squadre lo fanno, e invece ha dimostrato di sapersi riprendere immediatamente.
Non credo di andare via a gennaio, è brutto lasciare un campionato in corso, poi a giugno chissà. Nel calcio non c’è nulla di scontato, ed è questo il bello del mio mestiere”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Crc
Foto tratta da internet

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here