GAME OVER: “Il gesto tecnico di Grava vale quanto quello di Cavani”. L’analisi di mister Agostino Iacobelli

6
146

gameoverNuovo appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento ed analisi sull'ultima gara di campionato (Napoli-Lecce), curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
Una volta la chiamavano zona Cesarini; ultimamente è stata ribattezzata zona Napoli. E a buon dire. Cagliari, Steaua (2 volte), Palermo e ora Lecce pensavano di avercela fatta superato il 90°, ma la banda Mazzarri non si è mai arresa portando a casa vittorie ormai già archiviate come pareggi. E a segnare è stato di nuovo lui, il Matador Cavani, che con una bomba da venticinque metri ha permesso di portarci a -3 da un sogno che, forse rimarrà tale, ma che scalda tutti i cuori ai piedi del Vesuvio. E visto che sognare non costa nulla perchè non farlo? Intanto, a tutti quelli che ancora stanno ringraziando il cielo per questa vittoria, suggerisco di abbassare lo sguardo e di ringraziare quel signore col numero 2 e la fascia sul braccio. Un salvataggio sulla linea di porta come quello di Grava non solo è un gesto tecnico strepitoso, ma vale tanto quanto il bolide di Cavani.

Sulla partita non c'è molto da dire. La squadra ha avuto un atteggiamento corretto, creando molto e credendo fino alla fine nella vittoria anche nella difficoltà di affrontare una squadra dedita alla difesa ad oltranza come il Lecce. Solo le grandi squadre sanno affrontare le gare in questo modo; proprio come contro il Palermo la compagine azzurra non si è fatta prendere dal panico per il gol che non arrivava. Da rivedere qualcosina in difesa, ma dobbiamo comunque considerare le tante assenze che hanno decimato il reparto arretrato .

Adesso dobbiamo andare avanti supportati da questo entusiasmo, frutto anche del passaggio in Europa League. Le speranze sono tante al momento, il sogno è uno, ma molto dipende dal portafoglio del presidente De Laurentis. Fernandez – se è vero che arriverà – è un ottimo acquisto che permetterà un ricambio difensivo di buon livello, ma per poter continuare a volare probabilmente serve un vero vice Gargano (apparso in qualche circostanza un po' affaticato) ed un sostituto di Lucarelli, in ripresa ma ancora fermo ai box.

Il 2010 finisce bene per il Napoli ma il 2011 ha un inizio al cardiopalma. Le prime due partite sono da brivido: due match per capire chi siamo e quanto siamo veramente in grado di competere con le grandi. Prima lo scontro con i campioni del mondo dell'Inter e poi una superclassica, Napoli-Juventus.

Intanto godiamoci queste vacanze con un bel +2 sulla vecchia signora. Auguro Buone Feste a tutti i lettori di Game Over!
 

Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET



6 Commenti

  1. Mister, sono d’accordo in tutto.
    Come dice lei: “Da rivedere qualcosina in difesa, ma dobbiamo comunque considerare le tante assenze che hanno decimato il reparto arretrato”.

    Tendo sottolineare che servono ricambi all’altezza dei titolari. Altrimenti avremo sempre questo terrore….meno male che Cribari si é comportato benino Domenica….meno male.
    Spero che qualcosa di buono arrivi a Gennaio anche nel reparto avanzato che non sempre premiata ditta Hamsik & Lavezzi rende quanto ci si aspetta…..
    Quanto ci sarebbe servito Quagliarella….quanto…..

  2. concordo con l’analisi ,Grava di altri tempi ,degno del napoli del grande Diego.
    vedo che anche il mister è preoccupato ,lui si che se ne intende, della panchina corta in attacco centrocampo e difesa,considerando che alla ripresa avremo inter e juve ( Quagliarella si vorrà vendicare..) le previsioni non sono rosee per il Napoli ,(anzi piuttosto plumbee) che come al solito dovrà accontentarsi della solita metà classifica,vorrei sbagliarmi ma purtroppo io non mi sbaglio mai, visto che il calcio mi è sempre stato chiaro sia quando giocavo che da tifoso.
    cmq ,forza Napoli e Auguri a tutti tifosi e non..,Buon Natale!

  3. avrà giocato bene cribari ma nel salvataggio di grava (eccezzionale) cribari ha guardato tutta la scena immobile nell’area di rigore. però resta la buona prestazione un buon giocatore ma gli manca un pò di grinta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here