Taglialatela: “Il Napoli è una squadra che non molla mai”

0
24

taglialatela-pino_0L’ex portiere Pino Taglialatela, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, ha rilasciato alcune dichiarazioni, raccolte da NapoliSoccer.NET: “E’ un bellissimo periodo per il Napoli, la soddisfazione è stata soprattutto per la gioia dei tifosi dopo il gol di Cavani nei minuti di recupero. Ieri c’era un freddo eccezionale ma al San Paolo dopo il gol di Cavani c’erano 50 gradi. La squadra sta dando dimostrazione di grandissimo attaccamento nei confronti dei tifosi della società. E’ una squadra che non molla mai, ce l’ha nel suo dna ed in quello del suo allenatore Mazzarri.
De Sanctis sta facendo una grandissima stagione ed è uno dei punti di forza di questo Napoli, lo sta dimostrando in partita ed è aiutato da una squadra che sta giocando bene. Se vogliamo trovare un piccolo neo a questa squadra è la difesa che in alcune partite ha un atteggiamento un po’ sbagliato, ma grazie a Mazzarri anche la difesa in questo momento sta facendo prestazioni eccezionali. E’ una squadra completa a parte un po’ i rincalzi ai quali la società dovrebbe pensarci un po’ nel mercato di gennaio in modo da poter lottare fino alla fine per le prime quattro posizioni. Lo scudetto si sogna sempre, anche quando stai in una posizione di classifica diversa da quella del Napoli, però il tifoso è abbastanza maturo e sa che quest’anno sarebbe un grande obiettivo già quello di raggiungere la Champions.
Il caso Lavezzi? Spero che riesca a capire che è un grande campione e che lo deve essere anche fuori dal campo. Io lo conosco bene, è un bravissimo ragazzo, anche se nelle sue uscite spesso sbaglia il giorno.
Mazzarri usa benissimo questo 3-5-2 con grande attenzione, mettendo Pazienza davanti alla difesa che fa da diga. Ha i giocatori davanti in grado di poter giocare con questo modulo, così come faceva Reja quando è arrivato dalla B, solo che Mazzarri ci ha messo Pazienza davanti alla difesa. L’unica pecca è che i tre centrali di difesa sono un po’ lenti e soffrono contro gli attacchi che non danno punti di riferimento come è successo ad Udine.
Marchetti è un portiere di grandissimo livello, poi c’è Sirigu che sta facendo delle ottime prestazioni e infine VIviano che secondo me è già pronto per andare all’Inter. A Parte questi ragazzi ci sono anche Abbiati, De Sanctis e Storari che stanno facendo benissimo e Sereni che a Brescia si è riproposto. Non ho niente contro i portieri stranieri però secondo me c’è un abisso con i portieri italiani.
Cassano? Se fossi De Laurentiis lo avrei già preso al Napoli, è uno di quei giocatori che sanno infiammare la piazza. Però sono convinto che le due milanesi sono lì per prenderlo. Chi lo prende farà un grandissimo affare. Lui tornerà grande con tantissima umiltà perché ha capito di aver sbagliato contro una persona che non lo meritava. Però Cassano è questo, fa certe cose non con cattiveria ma per il suo carattere”.
Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO