Costa, esterno argentino ecco il primo acquisto

1
108

Mancano solo alcuni dettagli prima della firma del contratto, ma è praticamente concluso il primo acquisto del Napoli. Si chiama Tomas Costa, ha 23 anni, è un laterale ambidestro del Rosario Central. Lunedì scorso, ha ottenuto il doppio passaporto. Il Napoli l’ha pagato 4,7 milioni di euro. A lui un contratto quinquennale. Marino ha le idee chiare su come e dove rinforzare la squadra. «Opereremo in tutti i reparti», dice il manager che nega di aver già chiuso due acquisti, ma dall’Argentina continuano ad arrivare chiari segnali di come e dove Marino abbia già gettato le basi per chiudere alcune trattative da tempo aperte. Dopo quella legata ad Augusto Matias Fernandez, centrocampista del River Plate, arriva la notizia che dà per certo l’ingaggio da parte del Napoli di Costa, 23 anni, 1,86 di altezza per 73 chilogrammi, laterale del Rosario Central, la squadra per la quale tifa Lavezzi. Il Pocho porta sul suo corpo un tatuaggio con lo stemma di questo club. Costa è il primo colpo di mercato di Marino. Il dg del Napoli ha battuto la concorrenza di tante altre società aggiudicandosi il duttile esterno che piaceva anche al Porto, al Genoa, all’Udinese ed alla Roma. È, dunque, Costa il primo acquisto del Napoli edizione 2008-2009. Proviene dal Rosario Central ed è un laterale di fascia. Ambidestro, crossa bene, sa fare la fase di difesa e calciare i rigori. Costa è stato valutato 5 milioni di euro dal Rosario, ma Marino sarebbe riuscito a strapparlo alla società argentina per 4,7 milioni. Firmerà, come hanno fatto tutti gli altri calciatori acquistati dal Napoli, un contratto di cinque anni. In Argentina nel torneo di Apertura del 2007 Costa ha collezionato 17 presenze e ha realizzato una rete; in questo di Clausura in corso sono 12 le sue partite su 13 disputate. È un elemento che garantisce continuità di rendimento. Colpi in Argentina a parte, il Napoli continua a seguire sempre i centrocampisti Daniele Dessena del Parma e Giampiero Pinzi dell’Udinese e il difensore Simone Dallamano del Brescia, il club che al Napoli ha già ceduto Hamsik, Mannini e Santacroce. Ben presto Marino dovrà affrontare con la Juventus il problema legato alle comproprietà di Blasi e di Zalayeta. Il dg non accetterà di partecipare ad un’asta per far suoi i due calciatori.

 

Il Mattino

Condividi
Articolo precedenteC. Italia: Roma- Inter, finale infinita
Prossimo articoloCalcio, Lazio: tutti in bilico, a cominciare da Rossi
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here