Reja: “L’oro di Napoli? E’ merito di tutti”

1
33

CASTELVOLTURNO "Un traguardo difficile che abbiamo raggiunto tutti insieme. L’oro di Napoli è questo". Parola di Edy Reja, che ha così esordito nel corso della conferenza stampa tenutasi questa mattina a Castelvolturno per la presentazione di 5 dvd contenenti immagini e interviste esclusive dei calciatori azzurri, in edicola dalla prossima settimana, dove si raccontano anche nella loro quotidianeità, nella loro vita privata. Una bella favola, passata dalle ceneri del fallimento all’Olimpo del calcio. Quattro anni, di battaglie che però hanno riportato la compagine targata Marino nel calcio che conta.
"Il percorso è stato difficile, c’è stata un’ottima fusione tra le parti che hanno creduto in questo progetto, – ha poi proseguito il tecnico – dai tifosi alla società, tutti uniti per ritornare a competere con le grandi del calcio.
Il Napoli l’anno venturo potrà sicuramente ambire a traguardi più importanti e potrà  dar fastidio in modo concreto alle sei sorelle del calcio italiano".
Il tecnico goriziano ha fatto un resoconto di questi quattro anni, senza però lasciare intendere le sue reali decisioni, restare un altro anno ancora all’ombra del Vesuvio oppure andare via comunque da vincitore e da gran signore.
Il patron dall’altro canto risponde: "Se Reja vorrà, potrà restare con noi".
Umberto Russo

1 COMMENTO

  1. Salve, io mi chiamo Massimo Napoletano, ho 18 anni abito a Monterusciello (Pozzuoli) e sono un tifosissimo dell’Italia e soprattutto per la Juve e per la Campania cioè per Napoli ed eccetera. Se le scrivo lo faccio solo perchè ritengo che il NAPOLI che è una società importantissima e dà allegria e vita a tutti i tifosi, ed è anche un club importantissimo al mondo, e quindi puo illustrare all’Italia cheil NAPOLI non è importante solo per il calcio ma è importante per la società italiana, e per dimostrarlo ce bisogno di dar voce a chi non a voce. Il tema che tratto è amore: ognuno di noi nasce per amare e per essere amato, quindi non sottovalutiamoci, ognuno di noi sa fare qualcosa meglio dell’altro e no saper fare del tutto meglio dell’altro. E tutto questo nasce dall’egoismo di se stessi e verso gli altri, ignoriamo l’egoismo e viviamo con amore. Siamo esseri umani quindi abbiamo bisogno di vivere con amore e no per essere migliore dell’altro. io scrivo a lei perchè spero che lei dia una voce a chi fa finta di non vedere e di non parlare. E’ intollerante vedere e far finta di non vedere che nella nostra Nazione e altre ci sia uno spreco economico molto elevato, e pensando che ci siano nazioni che muoiono di povertà. Siamo nati per amare quindi per aiutare e per essere aiutati, e no per essere migliore o peggiore dell’altro. Il secondo tema che tratto è la scuola, la scuola dovrebbe essere un luogo per insegnare a chi non è stato insegnato un qualcosa utile della vita, e no per essere migliore o peggiore dell’altro, ciò significa lasciamo perdere l’egoismo, noi non siamo robot cioè dobbiamo imparare e capire ciò che ce scritto in un libro, e giudicare, nessun uomo al mondo può giudicare un’altro, ma bisogna capire che ognuno di noi sa fare un qualcosa meglio dell’altro, un qualcosa e no tutto meglio dell’altro. La tecnologia avanza e l’essere umano perde l’intelletto, stop a chi crede che l’essere umano sia un robot. Napoli è la città piu bella del mondo, ignoriamo chi parla male di Napoli, ma pensiamo che chi parla di Napoli lo fa solo per gelosia. Aiutiamo Napoli cioè aiutiamo la città dell’amore, vediamo la realtà e no i sogni. Mi sono riferito alla società Napoli perchè spero che il Napoli possa illustrare questo mio commento a tutti i suoi tifosi e i suoi fan. Spero che non le ho dato fastidio, ma aiutasse a chi ha bisogno d’ascolto di una vita migliore. Qualche domenica mi dedicate un goal. GRAZIE! NAPOLI SOCCER FAI SOGNARE NON SOLO CALCISTICAMENTE E DAI ESEMPIO ANCHE UMANAMENTE,

LASCIA UN COMMENTO