Scarcerati 14 dei 17 ultras napoletani che avevano assalito bus romanisti

0
28

Sono tornati in liberta’ in virtu’ del loro stato di incensuratezza, anche se con il vincolo dell’obbligo di dimora presso il comune di residenza, 14 dei 17 ultras napoletani finiti in manette quattro giorni fa con l’accusa di aver assalito un pullman di tifosi romanisti nei pressi di un autogrill di Montepulciano, in provincia di Siena. Lo ha deciso il gip che, nell’interrogatorio di garanzia, ha accolto le argomentazioni difensive avanzate dagli avvocati di Roma, Lorenzo Contucci e Alessandro Cacciotti. I tre indagati rimasti in carcere, secondo la valutazione del giudice, sono quelli che avevano precedenti specifici. Il gip ha convalidato l’arresto solo in relazione ai reati di violenza privata e lancio di oggetti contundenti, non lo ha fatto, invece, con riferimento alle accuse di associazione per delinquere e danneggiamento. Secondo la ricostruzione della questura di Firenze, il gruppo di ultras napoletani, incappucciati e armati di spranghe, bastoni, mazze e catene, avrebbe accerchiato, costringendolo a darsi alla fuga, il mezzo su cui viaggiavano i tifosi della Roma diretti a Genova.
Fonte: AGI

LEAVE A REPLY