Il Napoli fa sul serio brucia il Palermo e si riprende il terzo posto

1
115

napoli-palermo05-2010Chissà cosa gli dirà Zamparini non appena Delio Rossi sarà raggiungibile al cellulare. Il tecnico rosanero, infatti, per aver effettuato una inutile sostituzione allo scadere, Pinilla per Pastore, ha “regalato” al Napoli ulteriori trenta secondi di gioco grazie ai quali ha trovato tempo necessario per confezionare l’ultimo assalto al bravissimo Sirigu, tentativo che ha portato poi al decisivo gol di Maggio. Irrazionalità del calcio per una vittoria meritata perché gli azzurri hanno giocato una buonissima partita, fondamentale è stata la crescita di Maggio e Dossena che hanno ritrovato vivacità di corsa e creato superiorità numerica nell’uno contro uno. Non a caso il lavoro svolto dagli esterni azzurri è stato determinante nell’aprire le maglie dei rosanero costretti a coprire tutta la larghezza del campo, così nella minore densità la manovra azzurra ha goduto di spazi importanti. Non è stato poi un caso che al rientro di Totò Aronica la difesa è tornata a non subire gol, l’ex reggino e pupillo di Mazzarri ha regalato equilibrio nelle misure e sicurezza al reparto dove ha spiccato la sontuosa prestazione di Grava che stasera giocava un derby nel derby marcando, da testimone di nozze, il suo grande amico Fabrizio Miccoli.
Altra partita nella partita l’ha disputata Edinson Cavani, un giocatore il cui valore è sempre più incommensurabile, un uomo ovunque in campo, esperto ormai anche di diagonali difensive, stasera perfette, efficaci e tali da surclassare perfino l’ex compagno di squadra Pastore, tanto atteso quanto assente nel duello a distanza con Lavezzi. Il pocho finchè è stato in campo ha disputato una bella gara, rifacendosi della opaca prestazione fornita in Olanda, i suoi movimenti quanto le giocate sono tutte state funzionali alla squadra, senza mai cadere in facili egoismi. Poi una torsione innaturale della caviglia destra l’ha messo fuori uso tra le sue stesse imprecazioni, speriamo che possa recuperare in breve tempo perché ormai è lui la vera anima della squadra, l’estro, l’imprevedibilità.
napoli-palermo04-2010Tutti gli uomini migliori, da Cavani a Maggio passando da Lavezzi ad Hamsik, hanno avuto tra i piedi l’occasione buona per portare in vantaggio il Napoli, ma l’estremo rosanero Sirigu va sempre più confermandosi settimana dopo settimana di avere qualità da Nazionale. A dire il vero una partita corretta e spettacolare come quella di stasera non meritava di finire a reti bianche, anche il Palermo è riuscito a costruire le sue buone occasioni da rete ma un pò l’egoismo di Ilicic e talvolta la scarsa vena di Pastore hanno illuso i supporters rosanero che hanno seguito i loro beniamini da Palermo fino al San Paolo.
Per Mazzarri la soddisfazione di trovare nuovamente i tre punti: determinanti per scacciare dalla mente i fantasmi di Udine, meritati per qualità di gioco espresso dai suoi ragazzi ed importanti per confermare che il suo credo, le sue idee e le sue decisioni, sono a tutt’oggi la sola stella polare da seguire.  La sua squadra sta pian piano ritrovando i suoi uomini migliori, Gargano, Pazienza ed ora anche Yebda gli garantiscono filtro e sponda come il tecnico chiede ed il giovane Dumitru è sempre più organico al progetto. Se anche la scommessa Lucarelli, che sta bruciando i tempi di recupero – così come il grasso in eccesso -, dovesse rivelarsi vincente Mazzarri avrà vinto su tutti i fronti e potrà guardare con più serenità al futuro. La classifica parla chiaro in termini di punti e di valori dove, Inter e Roma permettendo, il gruppetto delle prime quattro squadre sta scavando il fosso e prova a prendere il largo per giocarsi nell’ambito della zona Champions le migliori posizioni possibili. Il Milan ha Ibra e sei punti in più del Napoli, Lazio e Juve sono alla portata e qualche buona operazione in entrata a gennaio potrebbe permettere agli azzurri di togliersi grandi soddisfazioni e regalare ai tifosi gioie inaspettate.
.
Antonello Greco – Redazione NapoliSoccer.Net
 



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here