Reja: “Condannati da due episodi”

0
35

Il tecnico del Napoli Edy Reja, intervenuto in sala stampa all’Olimpico di Torino, nel dopo partita, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “C’è stato un ottimo impegno da parte della squadra. Il Torino era molto motivato ma anche noi non siamo stati da meno. Ci sono stati due episodi. Uno il rigore, dove i ragazzi mi hanno detto che non l’avevano neanche toccato e se fallo c’è stato era fuori area. La responsabilità non è stata dell’arbitro ma se l’è presa il guardialinee. Il secondo, sul gol del raddoppio, avevamo appena raggiunto il pari e non si può lasciare Di Michele da solo con una marcatura a 20 metri. Mi dispiace perché fino a quel punto lì la partita l’avevamo fatta noi. Poi abbiamo avuto un paio di opportunità in fase offensiva nel secondo tempo, con un colpo di testa di Calaiò che non l’ha colpita molto bene, ed un tiro di Hamsik. Poi ancora su un’altra azione di Hamsik che però non è stata seguita dalla squadra. Potevamo sicuramente raggiungere il pari. Il Toro anche ha avuto delle opportunità. Noi ce l’abbiamo messa tutta anche se questi due episodi ci hanno condannato e non meritavamo la sconfitta. Il Milan adesso che ha agguantato la possibilità della Champions League sicuramente sarà particolarmente motivato. E’ una squadra composta da grandi campioni con grande esperienza ed ora sta molto bene anche dal punto di vista fisico. Noi col nostro ‘amico’ San Paolo, che ci ha sempre dato un mano, cercheremo di fare una grossa prestazione. Ci auguriamo di poter dare un’ulteriore prova di carattere e di bel gioco come abbiamo fatto spesso con le grandi squadre anche se sappiamo benissimo che non sarà facile. Per Navarro è stato un buon esordio, non era certamente facile giocare qui. Ha dimostrato di avere personalità ed è stato anche tranquillo su un paio di interventi e di uscite ma questo è un giocatore che ha già esperienza e qualità. Non avevo dubbi e adesso avremo ancora la possibilità di rivederlo. La cosa che mi dispiace di più è che il Palermo ora è sotto di un solo punto e noi abbiamo un calendario non facilissimo, mi dispiacerebbe perdere questa posizione di classifica. Siamo sempre a ripetere che qualche errore, soprattutto fuori casa, lo commettiamo spesso. Stentiamo a far vedere che abbiamo raggiunto una certa maturità, perché prendere un gol subito dopo il pareggio dispiace e ti fa un po’ pensare. Da questo punto di vista bisogna sicuramente migliorare”.
Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO