Marino: “Rigore finto all’andata e rigore finto al ritorno”

0
66

Il dg del Napoli Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa all’Olimpico di Torino ha dichiarato: “Con il Torino siamo un po’ sfortunati. Rigore finto all’andata e rigore finto al ritorno. In entrambi i casi c’è stato l’errore dell’assistente di linea. Oggi Alessandroni ha assegnato un fallo inesistente e se proprio lo volevamo considerare fallo era fuori area. La squadra negli ultimi venti minuti ha preso in mano il comando della partita e credo che avremmo meritato il pareggio anche per la buona prestazione. Quando vedo dei grossi errori arbitrali parlo sempre di sfortuna dell’arbitro, però, indubbiamente, sul fallo subito da Di Michele che ha comportato l’ammonizione di Blasi, che sarà squalificato, il giocatore del Torino si è proprio buttato, io ero lì davanti. Peccato che il guardialinee da quella parte Alessandroni non è stato così puntuale e attento come nell’occasione del rigore. Il regolamento non lo consente ma il tufo di Di Michele era da prova tv. Diciamo che siamo stati un po’ sfortunati con l’arbitraggio. Navarro? Secondo me ha fatto una partita difficile, venire a giocare nella bolgia di Torino che doveva salvarsi non era proprio l’atmosfera giusta per fare un’ottima prestazione, invece è stato bravo. Ha fatto una parata molto bella a tu per tu con Stellone. La formazione di domenica col Milan la dovete chiedere a Reja, io posso solo osservare che Navarro è un portiere che gioca nella nazionale olimpica argentina insieme a Lavezzi e che, a 22 anni, è stato il portiere titolare di una squadra che ha vinto il campionato argentino. Quindi non è proprio un portiere di primo pelo anche se giovane. Il pubblico del San Paolo l’abbiamo onorato degnamente durante tutto il campionato. Il Milan ci capita sempre nel suo momento migliore. Ora arriva questa macchina tritasassi che da un po’ di domeniche si è messa a vincere ed ha battuto anche l’Inter. Noi giocheremo con la voglia di contrastare questo Milan.
I portieri per il prossimo anno? Noi basiamo tutto attraverso un collettivo dove deve esserci una spietata concorrenza per ogni posto. Nel ruolo di portiere, come fanno tutte le squadre che lottano per le alte posizioni di classifica, abbiamo bisogno di tre super portieri. Se andate a vedere tutte le squadre di alta classifica in serie A hanno tutte tre portieri importanti e noi non potremo essere da meno. Anche quello che ogni volta andrà in tribuna dovrà essere sempre al 100%. Questa squadra con Lavezzi e Bogliacino, soprattutto in trasferta, guadagna il predominio a centrocampo togliendo all’avversario l’iniziativa e gli spazi, anche se poi la strada del gol la si deve trovare in maniera diversa. Oggi se non c’era questo rigore inesistente si sarebbe parlato di un punto conquistato e di tattica azzeccata. L’allenatore poi scende sempre l’undici migliore, e oggi quelli che sono scesi in campo erano quelli che stavano meglio”.
Redazione NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here