Marino: “Abbiamo ritrovato il Napoli”

1
32

Il direttore del Napoli Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La cosa strana sono gli 8 gol in due partite contro una delle migliori difese del campionato. La partita si era messa prima in discesa poi in equilibrio e quindi in salita".
"Vedevo negli occhi dei giocatori dell’Udinese la voglia di riscattare il risultato dell’andata ed ero molto intimorito. Sembra che il Napoli snobbi campi come quello di Cagliari da 5-6000 spettatori e giochi bene d’avanti ai 50000 del San Paolo o stadi come quello di San Siro. Si parla sempre in termini di classifica finale che quindi non va vista ora. Questa partita è importante perché ci dice che abbiamo ritrovato il Napoli lasciato prima della sosta natalizia. Negli ultimi minuti la squadra aveva ancora gocce di sudore da spendere. E’ stata una buona prova e inoltre speriamo che con i risultati di domani sia una partita che ci metta in una buona posizione. In nuovi acquisti? Ogni scarrafone e’ bello a mamma soja! Mannini pur giocando in un ruolo non suo ha lasciato intravedere le sue qualità atletiche. Molto bene anche Santacroce e Pazienza quando sono entrati. Ringrazio i tifosi dell’Udinese. A Udine credo di essere entrato nel cuore di quelle persone un po’ fredde e un po’ diffidenti, che poi diventano anche più calde dei napoletani. E’ un rapporto di affetto che mi fa molto piacere anche se i tifosi del Napoli mi fanno sentire molto di più di quel piccolo uomo che sono. Lavezzi si esalta con questo grande pubblico napoletano e di fronte al San Paolo non tradisce mai. Migliorerà con il tempo, non dimenticatoci che ha solo 22 anni. Questi sono giocatori che corrono tanto e fanno tanti scatti durante la partita e non è che possono giocare 38 partite a questi livelli. Il Napoli merita la classifica che ha".
"L’espulsione di Cannavaro? Forse c’è stato un malinteso. Ci sarebbe stato il fischio di Ayroldi sul fallo di Grava e non andava espulso Cannavaro ma sarà da chiedere meglio ai protagonisti in campo. Era un Napoli che anche in 10 contro 11 avrebbe vinto questa partita. Al Napoli do 9 come voto, che ha battuto un’Udinese che era venuta molto più concentrata dopo la partita dell’andata".
"I nuovi acquisti permetteranno a Reja di ridisegnare questo Napoli, trovando anche nuove soluzioni.
Dalla morte di Raciti sono stati fatti molti passi in avanti. Il tifo di stasera era veramente coinvolgente. Mi pare che ci sia stato un grave lutto di De Canio, l’ex allenatore del Napoli e dell’Udinse, credo gli sia morto il papa’ e gli faccio le sentitissime condoglianze da parte della famiglia del Napoli”.

Dall’inviato in sala stampa Gennaro Gambardella

1 COMMENTO

  1. Complimenti a Marino ed alla società per quanto sta facendo.Lavezzi diventerà un’ira di Dio e sarà il futuro Maradona.
    Il Napoli tornerà fra le prime quattro perchè ne ha la potenzialità.
    Il presidente è appassionato ed ha un grande progetto nella mente.
    In bocca al lupo. Un amico del Napoli,ingiustamente vilipeso e offeso!

LASCIA UN COMMENTO