Vox Populi: “Perchè, noi tifosi in trasferta, siamo ignorati?”

20
67

vox-populi1Con la rubrica "VOX POPULI", Napolisoccer.NET ha sempre voluto dare voce ai tifosi azzurri. In quest'occasione, essendo noi stati testimoni diretti, circa l'impegno, il calore e la correttezza dei supporters partenopei presenti allo stadio Olimpico di Roma, non potevamo esimerci dal pubblicare questa lettera di rimostranze pervenutaci in Redazione, sperando – nel nostro piccolo – di riuscire a far capire a chi di dovere, quanto un gesto, un plauso oppure un saluto possano rendere sempre più coeso e compatto il rapporto squadra-società-tifosi, nell'unica ottica del bene del Napoli.

Salve, siamo un gruppo di tifosi del Napoli, presenti a tutte le trasferte della squadra azzurra, facciamo km e km per seguire la nostra squadra, sostenendo sacrifici economici e morali! Siamo orgogliosi di questa squadra, di questi ragazzi, di questo allenatore, che si vinca e che si perda, ogni domenica la maglia è sudata e a noi basta questo!
Come voi sapete il tifoso che va allo stadio assiduamente, vive di piccole soddisfazioni… piccole… ma in fondo… quello è il nostro tornaconto che ci fa sentire importanti. Ma tutto questo, negli ultimi tempi, a noi tifosi del Napoli che andiamo in trasferta, sta venendo meno! Ogni volta che seguiamo la squadra in trasferta, nessun calciatore o tesserato del Napoli alza una mano pure per salutarci, per dirci grazie di essere venuti qui per noi, niente di tutto questo! Per quale motivo? Forse la nostra presenza è scomoda? Superflua? Siamo tifosi di serie b, c? Che qualcuno ci dia una spiegazione!
Domenica a Roma, 15 giorni fa a Brescia, abbiamo ricevuto i complimenti da parte di entrambe le Questure, per il nostro comportamento civile, perfetto, da esempio per tutti! A Roma, quel gran signore di Reja è venuto a salutarci sotto il nostro settore, a darci l'abbraccio, tutti ci elogiano meno che la nostra squadra e la nostra società!
Noi ci saremo sempre, perché siamo tifosi veri e nessuno potrà mai fermarci, in quanto siamo gente pulita che tiene a questi colori ed alla maglia, ma crediamo di aver diritto ad una risposta circa il perché siamo da tutti ignorati!

Respiro Azzurro – Bologna; Gravina Partenopea

GUARDA IL VIDEO



20 Commenti

  1. ah non c’è da meravigliarsi. al nostro presidente non interessano i tifosi ma solo i clienti. vi ricordate quando 2/3 anni fa chiellini a torino ci offese con il “non c’è trippa per gatti” ? il dela e marino in tutta risposta salutarono con cordialità i vertici juventini… che tristezza! perchè a castelvolturno si può entrare? macchè. capisco rendere ordinato un accesso in determinati giorni ma loro (società e giocatori) vivono isolati nel loro fortino, volutamente inavvicinabili. quando c’era maradona, dico MA-RA-DO-NA, agli allenamenti si accedeva sempre o quasi. purtroppo la situazione fotografata nell’articolo è figlia di questo schifoso calcio moderno e della politica del calcio napoli a cui interessano i tifosi solo quando acquistano prodotti a marchio napoli o biglietti o abbonamenti: la nostra magra consolazione sta tutta nel detto: GLI UOMINI PASSANO, LA MAGLIA RESTA !

  2. bravo gino 61…. il punto è che il tifoso ,dietro il tifo nasconde in realta la sua vera natura , ovvero : STUPIDITA….continuiamo , a comprare i gadget sciarpe e maglie , della società ….. fanno leva sulle frustrazioni e carenze affettive , della gente ….. POVERI ,POVERI…!!!!!!

  3. Ecco un altro campione di stupidità: gli uomini fanno la storia, la maglia da sola non serve a un cazzo. Gino ti sei perso nel finale, la prossima volta cerca di non essere coerente come i “coerenti” del san paolo, la stupidità è ovunque ed è contagiosa.
    Noi invece abbiamo proprio bisogno di uomini: tanto alla guida della società quanto in campo! Vogliamo gli uomini per fare la storia della maglia azzurra, la maglia da sola non va da nessuna parte.

  4. Io punterei l’attenzione su un altro problema : domenica la partita doveva essere sospesa per cori razzisti, come a Cagliari per i buuhhh ad Eto’o.
    Domenica, nel corso di Lazio-Napoli, i soliti “Vesuvio lavali col fuoco”,”Noi non siamo napoletani”, etc … non hanno avuto lo stesso effetto.
    I cori di cui sopra sono scanditi da anni, con una regolarità impressionante, su tutti i campi d’Italia e non (vedi Anfield dove è apparso un bel “Usate acqua e sapone” in occasione di Liverpool-Napoli).
    Si offende un calciatore di colore e tutti, giustamente, ad indignarsi.
    Offendere un intero Popolo (P maiuscola : Napoli ha ancora un “Popolo” a differenza di tante altre città italiane) ha assunto caratteristiche di normalità quotidiana.
    Se si tratta di Napoli, poi, c’è anche il valore aggiunto del folklore e della facile ironia.
    Nel Paese dei leghisti diplomati alle serali e delle donnucole (dovrei usare un termine più appropriato …) di Arcore, a pensarci bene, questo è il minore dei mali.
    Saluti da Tel Aviv

  5. Mi sa che il campione di stupidità sia proprio tu , gli uomini ci servono si, ma ci servono solo per portare in alto la MAGLIA , non possiamo dare il nostro cuore a uomini che tra 2 anni magari trovano un contratto migliore e se ne fottono di noi,e del nostro amato napoli, quindi niente uomini, amiamo solo la maglia e il nostro magico napoli.

  6. Io credo che l’analisi dell’articolo, ed in parte quella di “gino61”, sono corrette, cioè esprimono una realtà oggettiva….., va detto però ad onore del vero che spesso i Tifosi-Sostenitori-o come dir si voglia, non sono sempre di buon esempio per i Calciatori che vestono ed esportano i vessilli – i colori – l’orgoglio di una squadra, una Città……quante volte durante o al termine di una prestazione non sempre FAVOREVOLE, si fischia e non si applaude!!!
    Io credo che I Calciatori, i Presidenti, i Dirigenti di una squadra, vanno soprattutto EDUCATI, cioè indirizzati verso uno spirito uno stile di sentimento “calcistico”, di cui haimè!!, al Napoli spesso latita, o per certi versi è CONTRADDITTORIO (si va dalla esaltazione di un giocatore di una prestezione, alla totale crocifissione dello stesso)……esempio il Signor QUAGLIARELLA l’anno scorso era considerato, idolatrato, difeso, ache in modo fin troppo ECCESSIVO……risultato???, tutti li conosciamo…….
    Allora facciamo tutti un bel esame di coscienza, e diamoci delle risposte!!!

  7. concordo in pieno con VEDERCIBENE……ottime parole !!!! ma poi non voglio entrare nel merito di MAZZARRI(per essere chiari è un allenatore che mi piace) ma io dico una cosa molto importante vorrei fare una critica costruttiva, se mantenissimo questa posizione attuale la TERZA o la QUARTA in classifica fino al mercato di riparazione incominceremo a capire che intenzione tiene la società,ambire alla COPPA CAMPIONI opp qualificarci per la COPPA UEFA:
    1)xchè se volessimo ambire alla “coppa campioni” oggettivamente servono ora come poi a giugno gente che faccia fare il relativo “salto di qualità” non importa il nome basta che oggettivamente faccia fare il salto di qualità….se volete un esempio un CAVANI per reparto 😀
    2)invece se volessimo ambire alla “coppa uefa” servono anche qui giocatori funzionali al progetto,giocatori giovani di belle speranze, come “erano” e poi come “sono diventati” i vari HAMSIK e LAVEZZI(piccola parentesi su Marek non accetto le critche feroci che sto leggendo in questi giorni,dai tifosi in questo sito e dalla stampa, per me rimane un gran bel giocatore,bisogna capire che è una persona non un ROBOT,viene da un mondiale,è giovanissimo e può subbire un calo come tutti,qui sta la bravura dell’allenatore a farlo tirare un po il fiato).
    Quindi ricapitolando pensiamo solo a tifare e sostenere la squadra non gufiamo come fanno alcuni “pseudo tifosi” che non capisco cosa vogliono, e speriamo di mantenere questa posizione attuale in classifica (la sconfitta con la Lazio è una sconfitta e nulla più….battiamo il Bologna e ritorniamo a volare) e dopo si capiranno molte cose,capiremo di che pasta siamo fatti, vi dico la verità sono fiducioso in entrambi le ipotesi ma aspetto il mercato di riparazione,lo ripeto capiremo molte cose ne sono convinto !!!! P.S. è tempo perso per far capire a SALSERO ed OSCO qualcosa,lasciamo da soli !!!!
    SEMPRE E SOLO FORZA NAPOLI

  8. domenica ero a roma e vista la totale indifferenza dei calciatori verso i tifosi, ho pensato la stessa identica cosa che scrive l’amico nella lettera. quanto ho invidiato i tifosi laziali quando ho visto l’atteggiamento inverso dei loro beniamini. La vittoria o la sconfitta non c’entra nulla i tifosi avrebbero meritato un minimo cenno di vicinanza come quello dimostrato dal grandissimo reja. Vi giuro mi sono letteralmente sentito snobbato dalla squadra che si mantiene grazie a noi.

  9. caro emanuele , ti sei reso conto che il tuo articolo sta girando paro paro per tutto il sito e articoli diversi . non è che per caso ti sei stancato di scrivere? sto scherzando . . come sempre forza napoli

  10. sono un tifoso del Napoli di 60 anni,vivo a Santa Marinella(Roma) ovviamente ero all’Olimpico domenica e sabato sera sono andato alla stazione Termini a Roma per l’arrivo del Napoli.Vivviamo in un contesto che si tenta di privilegiare le televisioni allo stadio,preferiscono tenere stadi vuoti ma televisioni piene e scusate il gioco di parole.Facendo un analisi sulla rete internet,credo che ormai il calcio in TV abbia ancora poco tempo,anche perché girando in internet si trovano siti che offrono la visione gratis dell’evento.Ora credo che bisognerà ripopolare nuovamente gli stadi,è allucinante vedere enormi spazi vuoti o qualche stadio riempito con delle sagome,rimpiamgo i tempi del Grande Napoli del 1° scudetto quando all’Olimpico di Roma eravamo pressocchè tutti napoletani.A quell’epoca si andava tranquillamente e con educazione all’albergo del Napoli che era in prossimità di via Veneto vicini villa Borghese ed i giocatori volentieri parlavano con noi.Adesso invece è tutto diverso.Io proporrei per non vedere gli stadi vuoti di fare una politica di agevolazione alle fasce sociali più deboli e di invogliare i ragazzi giovani con costi di biglietti molto agevolati,Poi sono andato nei servizi igienici dell’Olimpico che erano puliti mentre al San Paolo in una delle ultime partite che ho visto detti servizi erano allucinanti.

  11. Voglio aggiungere ancora una cosa e vi ringrazio per l’ospitalità,sono napoletano e vivo a Roma da 40 anni,conosco bene le 2 città,domenica ho parcheggiato tranquillamente a circa 1 Km. dall’Olimpico e già alle 15,30 era a casa.Invece a Napoli quando vado in auto con un gruppo di amici o paghi 8 € per far sostare l’auto o la parcheggi a 5 Km. dal San Paolo con evidenti rischi del caso,anche questo incide sull’affluenza del pubblico.Quando ero ragazzo ed andavo allo stadio a Napoli in metropolitana era un caos terribile e non si sapeva mai quale era il 1° convoglio che partisse,invece qui a Roma,io però non l’ho preso,sono stati messi a disposizione delle autolinee dell’ATAC in vari punti della città,quando dovremo aspettare per vedere questo a Napoli?

  12. Un ultima cosa sulla squadra,ho visto stanchi 4 o 5 pezzi grossi,ciò però è dipeso secondo me dalle troppe partite fatte,io comunque sono fiducioso e mi godo il 3° posto davanti a Juve,Inter e Roma,fermo restando che possiamo ancora continuare in Europa e Coppa Italia.Sperando che tutto vada secondo i miei pronostici,sarò a Napoli per vedere la partita con i romeni.Vi salto e FORZA NAPOLI

  13. ma come fate a criticare un sistema di cui voi tesserati ne fate parte e di cui ne siete i protagonisti, questo è il calcio che vogliono, i tesserati allo stadio e chi invece conserva un pò di onore e dignità rimane a casa ma con la coscienza pulita. sicuramente i giocatori non andranno a ringraziarvi perchè sanno che i tifosi(coloro che fanno il tifo) stanno a casa

  14. scrivo PALOEFIERRO ops faccio copia e in colla….eeheheh !! xchè aspetto qualcuno che mi risponda,per vedere se la pensano come me !!!! io lo ripeto il NAPOLI se mantiene questa posizione si potranno capire a gennaio tante tante cose non nè sei convinto anche tu PALOEFIERRO?

  15. EMANUE’ vedo che parli di me anche quando non intervengo o non c’entro nulla con la discussione. Sai che ti dico?Anzi,cosa ti ripeto? Manco ci perdo più tempo a parlare cu’ nu muccusiell che non conosce le regole di un forum di discussione (SCRIVI MINUSCOLOO!!!) e che inoltre fa errori di ortografia e di sintassi etc.
    Tu pensala come vuoi, io il mio pensiero lo porto avanti,cercando di essere critico,obiettivo e coerente con i miei pensieri in base a cio’ che la società e l’allenatore avevano detto questa estate. Se per te critic are allenatore e società per esser venuti meno alle promesse che loro avevano fatto significa non capire nulla di calcio, allora sono contento di non capirci nulla. Nella vita ci vuole coerenza e non dobbiamo farci abbindolare dalle persone solo perchè amiamo questa maglia. Noi napoletani siamo persino troppo generosi e buonisti.Ma questo deve essere preso come un pregio e non come una debolezza per fare e disfare come meglio si crede (parlo della società). Ora,premesso che non mi piace criticare apriori e che soffro o godo da morire per una sconfitta o una vittoria, mi ritengo però obiettivo. I miei occhi vedono e le mie orecchie ascoltano benissimo. Se poi ci sono persone come te, che sanno dire solo Forza Mazzarri e De Laurentiis, sarete contenti voi, ma soprattutto lo è il presidente che fa come gli pare e parla,parla,parla, ma poi….
    A buon intenditor poche parole.

  16. emanuele , lascia stare, non ti preoccupare che in questo sito di persone che fanno errori di ortografia , e di sintassi ce ne sono a iosa . e mi fermo qua blueeeeeeeeeeeeee dove seiiiiii. blue , e poi secondo te , dovrei iscrivermi al forum…… non penso di essere all altezza , e di portare avanti un discorso senza errori . ho paura di fare brutta figura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here