Esclusiva – Francesco Baiano: “A Udine perse le speranze di vincere lo scudetto. Se Higuain fosse rimasto calmo, avrebbe preso solo una giornata di squalifica”

0
163

baiano_ciccio-ago2012_tratta-da-internetEsclusiva NapoliSoccer.net – Il Napoli perde con l’Udinese ma tutti i suoi tifosi aspettano di sapere le sorti di Gonzalo Higuain e quante giornate di squalifica gli verranno inflitte . Per commentare il match del Dacia Arena e non solo, la redazione di NapoliSoccer.net ha contattato l’allenatore Francesco Baiano.

 

Di seguito l’intervista completa.

 

Ci fa un commento sulla partita Udinese-Napoli?
“E’ stata una giornata non positiva per tutti ma in campo si è visto che l’Udinese aveva più gamba e più voglia di vincere rispetto al Napoli. Gli azzurri hanno preso il primo gol e si sa che quando vai sotto diventa tutto più complicato, dal momento che le squadre si chiudono e non hai più gli spazi per inserire gli uomini. Higuain è riuscito a riportare il Napoli in partita ma un errore di Gabriel  spiega Baiano a NapoliSoccer.net – ha fatto si che la partita si spaccasse definitivamente in favore dell’Udinese. Prendere goal al 46′ del primo tempo, subito prima di andare negli spogliatoi, è una bella mazzata psicologica. C’era tempo per recuperare ma l’Udinese stava meglio del Napoli sia di testa che di gambe. I friulani arrivavano prima sul pallone rispetto ai calciatori del Napoli. E’ stata una giornata storta per gli azzurri, che hanno lasciato sul campo di Udine le ultime speranze di scudetto, nonostante alla fine del campionato manchino ancora tante partite. Bisogna subito voltare pagina, pensare alla prossima partita e portare a casa i tre punti”.

 

 Ha parlato di una giornata storta, secondo lei è capitata nel momento più importante della stagione?
“Capita che durante le soste per la nazionale gli stranieri inizino a girovagare per il mondo e non hai la possibilità di preparare al meglio la partita. E’ ovvio che quando alleni una grande squadra, hai sempre dei nazionali in giro. Domenica in tanti non hanno giocato sui loro livelli abituali  – afferma Baiano a Napolisoccer.net – e avendo di fronte una squadra in condizione, che ha giocato con il sangue agli occhi e con una migliore condizione fisica e mentale, il Napoli ha fatto fatica e ha perso la partita”.

 

A proposito di nazionali: Allan, uno dei pochi a non essere convocato, domenica è risultato tra i migliori in campo del Napoli.
“Ha lottato fino alla fine e ha cercato di tenere il Napoli in partita. Allan ha lottato da solo ed è stata dura per lui. Durante la partita si sono visti tantissimi errori individuali, che durante l’anno non si sono mai visti. Mi aspettavo che il Napoli potesse fare i tre punti contro l’Udinese, che fino ad ora è sembrata una squadra normale. In Italia  – dichiara Baiano a Napolisoccer.net – se non prepari le partite come si deve rischi di andare in difficoltà anche contro l’ultima in classifica”.

 

De Canio è stato avvantaggiato dal fatto di aver commentato le partite del Napoli e conoscerne, quindi, sia pregi che difetti?
“Puoi vedere quante partite ti pare ma se il Napoli gioca come sa fare, non riuscirai mai a batterlo. Se commenti le partite di quella squadra, sei costretto a studiare tutte le sue gare e sai a menadito i punti deboli e di forza. Ma, ripeto, se il Napoli gioca come sa non c’è storia”.

 

Quanto si è fatta sentire l’assenza di Pepe Reina?
“Pepe Reina è un calciatore che da tranquillità al reparto e con le doti tecniche che si ritrova riesce sempre a far partite l’azione dai suoi piedi. Sul secondo gol dell’Udinese c’è stato un errore tecnico del portiere, che ha anche cercato di rimediare senza riuscirci. Dopo il secondo gol subito – prosegue Baiano a Napolisoccer.net –  l’Udinese si è messa dietro, ha giocato di rimessa e ha inserito da dietro i calciatori per dare molto fastidio al Napoli. E’ un dato di fatto che non si può fare a meno di Pepe Reina”.

 

Ad un certo punto della partita il Napoli è parso molto nervoso come mai secondo lei?
“Nel momento in cui ti stai giocando il campionato, sei sotto nel risultato e sai che la Juventus si è messa a sei punti, questo nervosismo capita. Lo scatto di frustrazione di Higuain è la prova lampante di chi si stava rendendo conto che, in quel momento, si stava buttando all’aria una buonissima stagione. Al Pipita è partita la brocca e ha reagito in quel modo. Perdi tranquillità, non pensi più alla partita – sostiene Baiano a Napolisoccer.net – ti innervosisci e non riesci più a giocare a calcio. Ti arrabbi con il compagno che ti ha sbagliato a dare la palla o con l’arbitro che fischia un fallo che a tuo avviso non c’era. Higuain negli scorsi anni era sempre nervoso, mentre quest’anno sembrava aver ritrovato la tranquillità perché stava facendo fin troppo bene l’unica cosa per cui un attaccante è pagato: fare gol. Higuain ha fatto un fallo di reazione, per il quale è stato ammonito, in questo tipo di falli viene sempre valutata la reazione e non la gravità del gesto”.

 

Che squalifica rischia Higuain?
“L’arbitro ha solo ammonito Higuain
(seconda ammonizione, ndr), perché se gli mostrava il rosso diretto, prendeva tre giornate, alle quali vanno aggiunte altre giornate per la reazione che ha avuto. In questo caso è stato solo ammonito, l’arbitro ha visto l’episodio, ha giudicato e Higuain non è neanche da sottoporre alla prova tv. Higuain adesso si prenderà una giornata di squalifica più quelle che scaturiranno dal referto arbitrale. E’ ovvio conclude Baiano a NapoliSoccer.net  che se l’arbitro ha scritto che Higuain gli ha messo le mani addosso può prendere dalle tre alle cinque giornate, alle quali va sommata quella di squalifica per doppia ammonizione. Pensate che se Higuain si fosse girato e se ne fosse andato, avrebbe preso solo una giornata di squalifica”.

 

Vincenzo Capano – Redazione NapoliSoccer.net

 

Fai la tua domanda a Mister Baiano!
Mister Baiano risponderà alle domande che, nel corso della settimana, anche voi potrete porre. Sarà sufficiente inserire il proprio quesito nei commenti di questo articolo entro giovedì sera. Le domande saranno chiaramente moderate dalla Redazione e una selezione delle stesse, raccolta tra i commenti a questo articolo, un topic del nostro Forum e i commenti che perverranno sulle nostre pagine Facebook e Twitter, verrà scelta per realizzare un’altra intervista al Mister, che sarà pubblicata Sabato prossimo. Partecipate numerosi!



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here