Pari 1-1 nella amichevole tra Italia e Spagna con Insigne in grandissima evidenza

0
205

logo_italia_figc_internetNella gara amichevole di preparazione ad Euro 2016 tra Italia e Spagna allo stadio “Dacia” di Udine, i due allenatori Del Bosque e Conte scelgono di mandare in campo le seguenti formazioni:

Italia (4-3-3) – Buffon; Astori, Bonucci, Darmian; Giaccherini, Parolo, Thiago Motta, Florenzi; Eder, Pellé, Candreva.

Spagna (4-4-2) – De Gea; Juanfran, Piqué, Ramos, Azpilicueta; Mata, San José, Cesc Fàbregas, Thiago Alcantara; Aduriz, Morata.

Partita molto spettacolare quella tra azzurri e furie rosse, che però vive il suo miglior momento nella ripresa. Primo tempo infatti di studio tra le due formazioni con iberici molto guardinghi che addirittura non fanno registrare neanche un tiro nello specchio della porta di Buffon nella prima frazione di gioco.

L’Italia invece si fa vedere prima con una bella azione sulla fascia destra e un cross molto pericoloso in area da parte di Antonio Candreva, su cui Ramos va in scivolata facendo sbattere la palla sul proprio palo e rischiando addirittura l’autogol. Successivamente c’è una bella conclusione dalla distanza di Candreva al 16° che costringe De Gea ad una parata salva-risultato. Primo tempo molto bloccato che si chiude giustamente sul pareggio a reti bianche.

Nel secondo tempo inizia la girandola di sostituzioni nelle due formazioni e in particolare nella nazionale italiana c’è l’ingresso in campo di Lorenzo Insigne al posto proprio di Antonio Candreva.

E il secondo tempo nasce proprio all’insegna del fantasista del Napoli. C’è prima una bella conclusione dal limite di Insigne su cui De Gea si rende protagonista di una grandissima parata. E’ solo il preludio al gol che arriva pochi minuti dopo con una bellissima discesa di Giaccherini sulla sinistra, che mette al centro per Lorenzo Insigne che in spaccata supera De Gea e mette in rete per il vantaggio azzurro.

Ma il vantaggio dell’Italia dura solo un minuto. Infatti il pari spagnolo è immediato. Punizione battuta sulla trequarti per la testa di Morata che, in netta posizione di fuorigioco impegna Buffon a terra ma sulla ribattuta arriva il centravanti dell’Atletic Bilbao Aduriz, già giustiziere in Champions del Napoli, che deposita la palla in rete per il pareggio definitivo.

Ci sarà perà ancora il tempo per assistere ad un’altra perla di Insigne, che dal limite, fa partire un pallonetto su cui si deve inarcare De Gea per evitare il raddoppio azzurro.

Nel finale c’è solo il tempo per assistere all’ingresso in campo di Jorginho che gioca però solo 2 minuti prima che l’arbitro fischi la fine della partita. Finisce 1-1 ma l’Italia, con Insigne migliore in campo, avrebbe certamente meritato la vittoria.

 

 

Natale Giusti – Napolisoccer.Net



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here