Mazzarri: “Il Pocho sta migliorando di giorno in giorno, anche in fase realizzativa”

13
16

Mazzarri03"Nel finale siamo calati rischiando si prendere gol, quando avremmo meritato di farne noi uno o due prima".
Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto raccolto da NapoliSoccer.NET: "Noi dobbiamo solo fare quello che stiamo facendo, io, la squadra e la società, fino alla fine, senza pensare alla classifica, anche se c'è anche la stanchezza. Oggi era la settima partita in venticinque giorni, domenica sarà l'ottava. Con le nostre forze cercheremo di andare il più avanti possibile poi all fine si tireranno le somme. Intanto analizzo sempre la prestazione che abbiamo fatto fin quando eravamo 11 contro 11, perchè nel finale con i due giocatori infortunati eravamo in nove. Vedo che ci fermiamo sempre al limite dell'area di rigore e facciamo fatica ad andare a rete, a volte siamo troppo leziosi e non concludiamo. Nel finale siamo calati con Campagnaro ed Aronica che erano in campo solo per la firma e dispiace perchè potevamo subire il gol quando nel corso della gara avremmo meritato di farne uno o due. La classifica? I bilanci si fanno alla fine, ora siamo solo alla undicesima partita di campionato. Lavezzi sta migliorando di giorno in giorno, anche in fase realizzativa da quando si è messo in testa, aiutato anche da noi, di giocare più vicino alla porta. I giocatori di talento, se vi ricordate anche Cassano, si perdono a volte nel loro virtuosismo. E' inutile andare a prendere il pallone oltre il centrocampo dove ci sono Gargano e Yebda, perchè si perdono solo energie, invece giocando vicino alla porta si rimane più lucidi al momento della conclusione. Ora quasi faccio fatica a farlo tornare indietro. Il rigore per il Cagliari? Mi hanno detto che poteva esserci, un'episodio sfortunato in una gara ci può stare. L'osservatorio lo scorso anno ha fatto i bilanci sugli episodi ed al Napoli mancavano otto punti ma sono cose indicative, perchè magari dopo il rigore l'altra squadra fa gol".
Il mister è poi intervenuto ai microfoni di Radio Marte: "Sono rimasto contento soprattutto per Santacroce, così come per Vitale la scorsa partita. Yebda è entrato bene nei meccanismi anche con la sua fisicità di cui avevamo bisogno. Tutte note confortantissime. Questo è un campo difficilissimo, dove tutti hanno faticato e faticheranno, hanno giocatori come Cossu, Matri, di valore importante. Il Pocho ha fatto un gran gol, anche se nel primo tempo poteva essere ancora più concreto facendo un gol in più. Piano piano sono riuscito a fargli capire che diventa più importante e più concreto se gioca più vicino alla porta".
Redazione NapoliSoccer.NET 

13 COMMENTS

  1. GRANDE POCHO grande squadra il primo tempo il secondo siamo calati atleticamente penso che CAVANI si doveva sfruttare dall’inizio invece e’ stato impiegato proprio quando la squadra e’ calata atleticamente comunque stavolta dico bravo mazzarri !!! stai incominciando a capire come si gestisce una rosa ed il turn over adesso giocamocela alla morte contro la lazio perche’ il calendario potrebbe darci una lieta sorpresa vincendo domenica cioe essere primi in quanto il milan lo vedo male con l’inter.

  2. Buon giorno gufi…. dove siete…. Salserooooooooooo…..?! c’e’ nessunoooooooooooo……..:) Io canto oggi come dopo il Liverpool….. NAPOLI UNICA FEDE

  3. ORA MAZZARRI è capace,è bravo, io dico che non si diventa BROCCHI o BUONI in una partita,personalmente ho sempre sostenuto l’allenatore dicendo che era un buon allenatore,un motivatore,una che studia le partite in maniera minuziosa….volevo ricordare a molti pseudo-tifosi che Mazzarri è a Napoli da 1anno ossia niente e ho anche sempre detto che essendo una persona come tutti noi può sbagliare,può commettere qlc errore, vedi le sostituzioni errate di Liverpool !!!!!!
    ora non voglio entrare nel merito della cosa….dico solo
    GRAZIE MAZZARRI
    GRAZIE DE LAURENTIS
    GRAZIE LAVEZZI PER AVER SEGNATO AL 94’….NON SAI QUANTO STO GODENDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO 😀

  4. Sì sì,sono strafelice ma Mazzarri ha colpito ancora: bruciare tutte le sostituzioni nel primo quarto d’ ora del secondo tempo, non è possibile!!!
    A momenti si giocava in dieci per non poter sostituire l ‘inguine di Aronica!!!
    Ma comm’ se fà!!!!

  5. E io invece continuo a dire che Ualter Mazzarro ha bruciato giocatori importanti,allontanandone altrettanti e che non si puo’ giocare con un centrocampo di soli interdittori che non sanno trattare la palla.
    Emanuè, contento tu…
    Ad ogni modo ciò non toglie che godoo!!

  6. SALSERO ripeterò fino alla fine tu sei un FINTO TIFOSO,che pensa solo a CRITICARE il NAPOLI, maaaa ormai sei na carta conosciuta !!!!!! NAPOLI NON SI CRITICA MA SI AMA……

  7. azz salsero tien ancor o curragg e parla ma statt zitt ka fai chiu bella figur !!!
    e 1 anno ke sta rompendo tutti i record del napoli mazzarri !!!
    ha recuperato giocatori ke sembravano morti
    e in 1 anno la squadra e molto piu matura .
    guardate troppo i nomi .io invece sono orgoglioso di mazzarri a costruito un gruppo granitico tutti si aiutano !!
    solo cosi si arriva lontani sacrificandosi x il compagno e non solo con i campioni !!!
    certo ke fanno sempre comodo i campioni ma non bastano !!!!

  8. cuoreazzurro gli infortuni non si possono prevedere .
    ke deve fare allora non deve cambiare con la paura ke qualcuno si fa male ???
    le sostituzioni si possono sbagliare ma non si possono prevedere gli infortuni .

  9. @napoli081: ripeto le ha “bruciate”troppo presto nel secondo tempo avendone solo due a disposizione, Santacroce poteva ancora giocare e se proprio si doveva sostituire qualcuno quello era Aronica.
    Gli infortuni non sono prevedibili ma devono essere in previsione ovvero meno San Gennaro e più sale in zucca, non si può campare di miracoli come è stato a Cagliari. Grandi grandissimi San Lavezzi e San Cavani, arbitro compreso che non ha fischiato, hanno parato il sedere del sempre più confuso e felice All. Mazzarri di quest’ anno.
    Io guardo semplicemente i fatti ciò non toglie che il Napoli stramerita di essere lassù, sempre più sù, anche a forza di miracoli e, chiamiamola, fortuna.
    W Carlo Alvino e tutti i tifosi napoletani!!!!!!!!

LEAVE A REPLY