Il Napoli vola dove osano le aquile… dopo il Cagliari ora la Lazio

19
88

pagelleLe pagelle di Napolisoccer.NET: Cagliari-Napoli 0-1. Il Napoli prima domina e poi punisce il Cagliari.

De Sanctis: raramente impegnato ricordiamo solo un suo intervento su calcio da fermo dai 30 metri. Svolge il suo compito garantendo tranquillità ai compagni. 6
 

Santacroce: ottimo il suo rientro. Concentrato e determinato non concede spazio al suo avversario. Se riesce a mantenere questo livello potrà tranquillamente ambire ad un posto da titolare. 7
 

Cannavaro: baluardo centrale di una difesa attenta e per lunghi tratti impeccabile ed impenetrabile. Nel finale si batte col coltello tra i denti ed affronta con fiero cipiglio i suoi avversari. 7
 

Aronica: la sua è una gara nel contesto positiva ma anche stasera perde qualche colpo e commette qualche ingenuità (inutile un suo intervento di mano in area), facendo infuriare anche Mazzarri. Nel finale, vittima di infortunio, stringe i denti e tira avanti senza badare al dolore. 6
 

Maggio: non ha lo sprint del passato e questo non gli consente nè di saltare l'uomo nè di creare superiorità sulla fascia. Tiene bene la posizione e cerca di rendersi utile soprattutto nella fase difensiva. 6
 

Yebda: non offre giocate spettacolari ma passaggi lineari ed intelligenti. Riesce a far girare la palla senza commettere errori, è bravo nel recuperare il pallone ed ottimo quando con la sua fisicità si avventa sui centrocampisti avversari. Ammansisce lo spauracchio Conti surclassandolo. Ogni gara migliora sempre di più, dimostrando di essersi pienamente inserito negli oleati meccanismi mazzarriani. 7
 

Gargano: evidentemente un pò di riposo gli è stato salutare. Ha tartassato, con il suo pressing asfissiante, tutti i portatori di palla del Cagliari annullando tutte le fonti di gioco. Deciso negli interventi quanto preciso nei passaggi: è piccolo ma tosto. 7
 

Dossena: non è straripante ma gioca con assennata precisione. Tenta poche volte le sortite offensive preferendo lasciare ad Hamsik il compito di offendere, prediligendo la concretezza al rischio. 6
 

Sosa: rispetto alle altre gare sembra aver aumentato la sua velocità sia nel passo che nell'esecuzione. Pecca di precisione nell'ultimo passaggio ma anche lui ha giocato una partita positiva, dimostrando di migliorare di gara in gara. E' apparso convinto ed intraprendente. 6,5
 

Hamsik: finalmente una gara giocata con piglio arrembante e spirito da leader. Si muove senza soluzione di continuità in tutte le zone del campo, passando dalla difesa all'attacco e viceversa, e si propone ai compagni per la gestione della palla e l'avvio della manovra. 6,5
 

Lavezzi: fe-no-me-na-le. E' l'eroe di questa battaglia: corre, dribbla, difende… quando è necessario si carica il fardello sul groppone e macina chilometri. A tempo scaduto si produce in un'avvincente e vincente cavalcata, volando sul prato verde lasciandosi dietro gli arrancanti avversari. Quando il Cagliari sperava di pescare l'immeritato jolly a tempo scaduto, ci pensa lui a rendere indigesta la serata a Cellino & company. 8

Sostituti

Zuniga: si ritrova in campo ed a sinistra per l'infortunio di Dossena, però questa volta non và in difficoltà e riesce a dare continuità e concretezza alla sua prestazione. Ci prova in due occasioni a far male al Cagliari, ma i suoi tiri vengono neutralizzati senza grosse difficoltà. 6,5
 

Cavani: freme in panchina per gran parte della partita e quando entra fa fatica ad inserirsi nel gioco. A causa degli infortuni di alcuni compagni si sacrifica nella fase difensiva ma, a sipario calante, decide che è giunto il momento di accendere Lavezzi e gli lancia i componenti (pallone). 6,5
 

Campagnaro: prima si piazza in difesa e chiude gli spazi a tutti poi, claudicante ma impavido, si rende stoicamente utile ai compagni arrangiandosi alla meglio senza mai mollare. 6

Allenatore, Mazzarri: sfata l'ennesimo tabù togliendosi la soddisfazione del colpaccio su un terreno ostico ed ostile. Fin dall'inizio la squadra ha dimostrato di aver smaltito la stanchezza della precedente gara e di avere l'intenzione di provare ad imporre il proprio ritmo ed il proprio gioco. Differentemente dal passato decide di effettuare i cambi in anticipo ma gli infortuni di Campagnaro e Aronica lo mettono in seria difficoltà. Alla fine gli va bene, speriamo che il rischio corso non gli faccia perdere l'intraprendeza di attendere l'80° per fare qualche cambio. Vince ampiamente la sfida con l'allenatore avversario e l'aver segnato a tempo scaduto non deve sminuire la prestazione degli azzurri che hanno dominato per lunghi tratti della gara gli avversari. 7
 

Arbitro, Rocchi: la sua designazione ha fatto storcere il naso ai più di sponda partenopea, ma oggi ha diretto in maniera corretta e coerente anche se, per onor di cronaca ed onestà intellettuale, bisogna dire che c'è un'ombra sulla sua direzione di gara. Se qualche dubbio sorge su di un presunto fallo di mano di Aronica che poteva essere punito con un rigore ma bisognerebbe capire, quando ha fischiato (il gioco è ripreso con un calcio di punizione per il Napoli), se eventualmente il movimento del partenopeo non sia conseguenza del fallo subito (e fischiato). Ben diversa la sua valuazione sull'entità del recupero. Da regolamento solo il dover calciare un rigore prevede l'allungamento dei minuti di gioco, lui ha consentito – a tempo scaduto – al Cagliari di tirare un calcio di punizione ed al Napoli di porre in atto il più classico dei capovolgimenti di fronte.
 

Gianni Doriano – Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteLavezzi al fotofinish spinge il Napoli sul podio
Prossimo articoloCellino: “Il pareggio non ci sarebbe servito”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


19 Commenti

  1. complimenti a tutta la squadra del Napoli,complimenti ai preparatori atletici e a quel piccolo esercito che lavora dietro le quinte,che nemmeno conosciamo,complmenti a Mazarri e alla direzione ed alla presidenza di questa società,che ci stanno facendo sognare e sperare di poter in parte rivivere i momenti felici del passato.Ve lo auguro,me lo auguro e lo auguro a tutti i tifosi del Napoli.

  2. La squadra comincia ad essere completa e con un attacco così si può sognare. Non a caso, quando Cavani è in campo, per Lavezzi è più facile segnare, vedi pure Brescia. I 2 gioielli dovrebbero essere sempre in mezzo al campo. comunque Forza NAPOLI e non abbassiamo la guardia adesso, anzi cominciamo a crederci.

  3. Sosa è da 7!!!! ha dimostrato tutta la sua tecnica sopraffina; yebda 7,5; Cannavaro 6 come Aronica…a gennaio bastano 2 difensori forti che rilevino cannavaro e grava, una punta di peso, e dobbiamo solo sognare!!

  4. hamsick lo vedo peerò lo vedo sempre svogliato… non so voi????

    sarà una mia impressione… in un gioco così non ti puoi permettere un giocatore con tante pause…

  5. FINALMENTE un siluro su per il c..o al Presidente Cellino!! (peccato l’auto cesura che invalida la rima).
    FINALNENTE Mazzarri che fa un cabmio nel corso del 1° tempo senza badare alla scelta fatta prima della partita (era ancora presto per DOSSENA),
    FINALMENTE Santacroce che gioca con scioltezza e senza essere ammonito.
    FINALMENTE una volta tanto essere un po più su dell’Inter in calssifica!!
    FORZA Napoli .

  6. concordo con i voti, sono contento per yebda perchè è un giocatore con caratteristiche che mancano nel gioco del Napoli; come tifosi dobbiamo cercare di essere equilibrati, io per primo, ora non dobbiamo pensare di essere i più forti del mondo, così quando perdiamo non dobbiamo pensare che tutto sia un fallimento. Siamo una discreta squadra, ma ancora aggrappata a un Super Pocho al di là del gol è lui che ci dà imprevedibilità, caspita al 95imo si è fatto 80mt a velocità supersonica con i difensori avversari che arrancavano dietro di lui. Mi spiace per Maggio, ma lo vedo proprio giù di corda, Zuniga a sinistra non lo vedo proprio…..Forza Napoli

  7. istutillo tosatti tu purtroppo sei la rovina insieme a molti pseudo-tifosi che fanno una critica senza senso, io accetto una critica costruttiva ma tu non sai nemmeno cosa sia, cmq non voglio soffermarmi a farti capire determinate cose, io ce l’ho con quelle persone che criticano MAZZARRI,il presidente, a Bigon, alla squadra questa vittoria al 94′ è alla faccia di tutti voi….io personalmente ho sempre creduto in questa squadra e ho sempre predicato CALMA e PAZIENZA per andare avanti,non si può avere tutto e subito…… !!!! GRANDE LAVEZZI…..
    P.S. pseudo-tifosi non esaltatevi e non scrivete cazz…..mi raccomandooOO !!!!!!!
    NAPOLI NON SI CRITICA MA SI AMA……

  8. Prestazione autoritaria e da grande squadra, nonostante non abbiamo creato tante occasioni da rete.. Ma il cinismo da trasferta è il segno distintivo della truppa azzurra… Grande prova di Gargano, è vero un pò di riposo gli ha fatto bene, perchè ne ha guadagnato in lucidità… Ennesima buona prova di Yebda, che gioca (mi ripeto) semplice e lineare e si sta inserendo bene negli schemi e questo, peraltro, fa ben sperare in vista del match con la Lazio, considerata la squalifica di Gargano…Faccio un grande elogio a Santacroce, autore di una prestazione molto buona, con ottime chiusure ed anticipi da fuoriclasse della difesa e se si riesce a recuperare questo ragazzo, allora sì che diventerà titolare inamovibile… Buone risposte da Sosa, che ha dimostrato di avere talento… Strepitoso il Pocho, il vero fuoriclasse del Napoli, quello che ti inventa sempre qualcosa, accompagnato da un’intesa perfetta con Cavani… E ora concentrati sulla Lazio, avanti così ragazzi!!!

  9. ma quale scudetto, io tifosi come te non li digerisco,non mi piacciono,ragionano per fatti loro, xchè prentendono l’impossibile,invece di fare piccoli passi,pensano di fare un passo+grande della gamba quello che non volete capire che non non dobbiamo fare la comparsa e diventare una meteora ma dobbiamo diventare una realtà,una bellissima realtà!!! Che tu ami NAPOLI io non lo metto in dubbio ci mancherebbe, ma alle prime difficoltà, tu spari a zero sul Mazzarri,sul De Laurentis,su Bigon e sui vari giocatori se vogliamo diventare “grandi” incominciamo a cambiare anche noi,il nostro modo di ragionare,di essere realisti, xchè non possiamo passare da squadra che non serve ancora ricordi qlc commento POST-LIVERPOOL alla vittoria al SANT’ELIA,come se niente fosse!!!!
    Difenderò sempre Mazzarri un allenatore che non vedevamo a Napoli misà ai tempo di LIPPI….la squadra è con lui e questa è una grande forza per poter raggiungere traguardi importantissimi,ora quello che serve nel mercato di gennaio max 2-3acqusiti,io ci credo e ci spero, quel RUIZ non sarebbe per niente male,ma nemmeno MANTOVANI, e con il recupero di SANTACROCE andiamo benissimo,poi un attaccante di prospettiva confido in BIGON !!!!!
    Domenica ad ora di pranzo c’è LAZIO-NAPOLI…..io ci credoooOO !!! SEMPRE E SOLO FORZA NAPOLI
    GRAZIE MAZZARRI
    GRAZIE DE LAURENTIS
    E FORZA RAGAZZIIIIIIIIIIIIIIIIIII

  10. ciao emanuele come va ???
    beh queste sono soddisfazioni pure personali !! ki a sempre criticato il napoli dicendo ke l’anno scorso era solo culo e ke quest’anno avremmo fatto delle grandissime figure di merda dico di stare in silenzio e di non commentare piu niente del napoli !!!mo e facile salire sul carro dei vincitori !!!
    a istutillo tosatti voglio solo dire 1 cosa ….stai calmo tu xke fino a prova contraria sei stato sempre tu a non avere fiducia nel napoli ne in mazzarri ne in bigon e ne nella societa !!!
    come sempre d’accordissimo con emanuele !!
    ma il resto delle seccie dove stanno emanuele ???

  11. Stavolta ha giocato bene perfino Gargano!Ha sbagliato solo un appoggio…incredibile! 🙂
    Sosa l’ho visto molto bene,mentre Yebda è ancora macchinoso,anche se rispetto alle prime partite ha giocato meglio.
    Ripeto che se d’estate avessimo fatto due buoni acquisti a centrocampo ed uno in difesa, a quest’ora saremmo ancora piu’ avanti. Cmq. va bene così.Pocho stellare e Cavani super fino ad oggi. Se manterranno le energie, potremo fare un serio pensiero all’europa. Forza Napoli e avanti così.

  12. CIAO NAPOLI081….io sto una bene, non ti trovavo+pensavo che dovessi combattere da solo contro questi PSEUDO-TIFOSI ….eheheheh!!!! cmq se solo penso al GOAL DI LAVEZZI….godo come un pazzzooo !! SALSERO tu non parlare proprio non dirmi che vuoi salire sul carro dei vincitori se proprio tu insieme ad altri non fate altro che criticare
    1)l’operato della società
    2)allenatore
    3)presidente
    ne avete dette di tutti i colori….ora non sapete che dire,vero? ora anche i vari YEBDA,SOSA, stanno giocando bene ora non sapete dove appigliarvi,aspettate una altra giornata “NO” del napoli,verooO? e voi siete tifosi….BAH !!!!
    cmq per TOSATTI è cart conosciut ………alla prox NAPOLI081 uno dei pochi che apprezzo!!!!
    NAPOLI NON SI CRITICA MA SI AMA…….

  13. Meglio la partita di ieri che quella contro il Parma, indubbiamente. Ieri la squadra è stata più compatta e in qualche frangente si è visto qualche sprazzo di “CALCIO”, nonostante alla fine le occasioni non siano state molte.
    Rimango sempre del parare che Mazzarri non sia un allenatore in grado di costruire una squadra con un gioco fluido, perché non è nelle sue caratteristiche ( almeno per il momento, poi chissà è giovane e potrebbe crescere anche lui sotto questo punto di vista )… anche se è evidente e sotto gli occhi di tutti che nella sua permanenza a Napoli stia facendo più che bene. Visto che al momento abbiamo 21 punti e mancano altre 8 partite al termine del girone di ritorno, è auspicabile che per l’inizio del calciomercato dovremmo avere intorno ai 35 punti… più o meno gli stessi che fece Reja nell’anno del suo esonero. Se ricordate bene, in quell’anno Reja fu vittima di un immobilismo totale sul mercato invernale da parte della società che unito ad altri problemi non permise alla squadra di effettuare il tanto sospirato salto di qualità. Quest’anno probabilmente avremo un’altra chance di questo tipo, e spero vivamente che il Sig. De Laurentiis, a cui porgo le mie più sentite condoglianze per la scomparsa del GRANDE Dino, voglia sfruttarla a pieno, investendo in maniera adeguata i circa 10.9 milioni di euro di attivo che la S.S.C. Napoli ha al momento. Tenendo presente che quest’anno il campionato di serie A è di un livello ben più basso dei precedenti e che quasi sicuramente questo sarà l’ultimo in cui l’Italia potrà portare 3+1 squadre in Champions League.

  14. salsero , non so , forse mi sbaglio , ma tu con tutti questi se , se , se , se che infarcisci tutti i tuoi commenti , mi da l impressione di uno che alla prima cosa storta che può capitare al napoli , salta sù e dice …….. ve lo avevo detto io !!!!!!! vedete? mazzarro non capisce niente , l altro non serve no salsero non è cosi che ci si comporta , devi essere più lineare , e meno subdolo. come sempre senza rancore e forza napoli sempre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here