Nuovo episodio di razzismo per la Lazio, coinvolto Onazi

0
215

avversariolazio0809Che il clima dopo la batosta di ieri sera non fosse di quelli per cuori teneri attorno all’Olimpico poteva essere prevedibile. Ma, tra le tante contestazioni, giustificate anche dai giocatori biancocelesti per la prestazione negativa della squadra, ce n’è stata una che sta salendo agli onori delle cronache per la recidività di una parte del pubblico laziale rispetto a certi temi. Dopo i cori razzisti nei confronti di Koulibaly nella gara di campionato contro il Napoli e quelli verso un giocatore dello Sparta Praga nell’andata degli Ottavi di Finale di Europa League, ieri sera è stato proprio un giocatore laziale, Ogenyi Onazi, ad essere apostrofato in maniera razzista da un tifoso della Lazio, che gli avrebbe urlato espressioni irripetibili legate al colore della sua pelle al momento della sua uscita dagli spogliatoi. Il giocatore laziale ha affidato il suo sfogo ai social networks, e la notizia si è diffusa nella nottata su tutti i mezzi d’informazione. Queste le parole del giocatore: “Stanotte è stato pubblicato un video in cui litigo con una persona fuori dallo stadio. Non lo chiamo tifoso, e a breve capirete perché. Questa persona si è arrabbiata con me per la partita: tutti i tifosi hanno diritto di prendersela con i giocatori, è un loro sacrosanto diritto. Io non gli ho risposto, ma a un certo punto quella persona mi ha urlato che sono un negro di m****. Lì non ci ho visto più. La mia pelle è nera. Quindi? Ne sono fiero. Il razzismo è schifoso, sempre, in qualsiasi contesto. I tifosi della Lazio mi hanno trattato benissimo in tutti questi anni. I tifosi, quelli veri. Non chi si permette di urlarmi una cosa del genere. Sul calcio potranno dire sempre tutto quello che vogliono, perché senza i tifosi il calcio non esiste e noi calciatori non esisteremmo. Ma qui non stiamo parlando di calcio. Sì, sono negro. E ne sono fiero. Forza Lazio”.

 

Ricordiamo ai nostri lettori che lo stadio Olimpico è già stato squalificato più volte, nelle competizioni Uefa, per episodi di razzismo compiuti dai sostenitori della Lazio e che la società è sotto inchiesta proprio per quanto accaduto nell’andata a Praga della settimana scorsa.

 

Alberto Francesco Sanci – Redazione Napolisoccer.net



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here