Bigon: “Dopo la batosta di Liverpool ci voleva questa vittoria per ritrovare il sorriso”

4
20

Bigon03Il ds del Napoli Riccardo Bigon, intervenuto ai microfoni di Radio Marte, ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da NapoliSoccer.NET: “Credo che questa sia la vittoria della gestione di un’annata complicata, tornare il venerdì mattina alle 5 da Liverpool e rimettersi subito lì con la testa per giocare una nuova partita non è facile, invece chi oggi è stato chiamato in causa ci ha messo il massimo dell’impegno. Questa è un’annata dove per le tante partite e dopo una trasferta come quella di giovedì è normale che si possono perdere dei punti.
E’ importante che nella squadra, nonostante i cambi, rimangano comunque gli equilibri. Cavani? Abbiamo il capocannoniere della serie A e non è una cosa di tutti i giorni. E’ capocannoniere senza aver tirato un rigore, ed è una soddisfazione per tutti noi però ora pensiamo già alla gara di mercoledì con il Cagliari, domani saremo già di nuovo tutti in campo. Bisogna recuperare la fatica prima di tutto, questo è un compito del preparatore atletico e del dottore. Il mister deve essere poi bravo a saper modulare le pressioni nel modo giusto, in maniera delicata. E’ un lavoro complicato ma questo è un gruppo di 25 ragazzi veramente uniti e coesi che vengono al campo di allenamento con il sorriso e l’entusiasmo.
Ad inizio campionato c’erano molte piccole-medie squadre tra i primi posti mentre ora la classifica sta prendendo la sua forma. E’ difficile poter dire dove arriverai perché una vittoria o una sconfitta ti possono cambiare tanto. Noi proveremo a stare fino alla fine vicino ad uno dei posti europei per poter fare il rush finale cercando di raccogliere il massimo.
Ora siamo belli tranquilli perché abbiamo vinto per 2-0 ma mercoledì a Cagliari troveremo una squadra ed un ambiente molto impegnativi. A gennaio? Chissà cosa succederà. Per ora ci passiamo una serata tranquilla dopo la batosta di Liverpool, è stata veramente dura per tutti noi. Avevamo la storia in mano ed anche la qualificazione, vederla sfumare in un modo così banale dispiace. Il calcio a volte è molto crudele. Stasera però sorridiamo. Vincere in casa per noi è fondamentale perché il nostro campo ed il nostro pubblico ci deve dare quel qualcosa in più e fino ad oggi non eravamo tanto riusciti a sfruttarlo anche se a volte è anche una questione di atteggiamento dell’avversario”.
Redazione NapoliSoccer.NET
 

4 Commenti

  1. Ci sono tifosi che non sanno nemmeno loro cosa vogliono…..vorrei solo ricordare che MAZZARRi sta a NAPOLI da un anno no da 5-6anni quindi il suo ciclo è appena inziato,per costruire qualcosa di importante c’è bisogno di tempo e di pazienza,purtroppo cose che molte tifosi che scrivono qui non sanno nemmeno cosa siano tutti possono sbagliare,anche voi che scrivete CAZZ….. !!!! L’unica cosa che imputo a Mazzarri è il fatto che si perda in un bicchiere d’acqua esempio partita contro il LIVERPOOL poteva passare ad una difesa a 4come ha fatto poi contro il PARMA!!! Detto questo è un buon allenatore,un motivatore,una che sa quello che vuole ma non per questo bisogna metterlo in CROCE,quando sbaglia, altrimenti molti PSEUDO.TIFOSI dovremmo metterli al rogo !!!! non vi dimenticate che bisogna fare passi alla volta,finalmente stiamo alzando la testa dopo anni di anonimato assoluto siamo in serie A da 6anni e non sono tanti a mio avviso stiamo facendo passi da gigante, quello che sta facendo la società la condivido in pieno,abbiamo
    1)una società solida
    2)una buona squadra con 3-4giocatori invidiati da tutti
    3)un presidente che qndo vuole spende,a differenza di alcuni di voi che pesano solo a criticarlo
    4)una società che progetta sempre, anno per anno,noi prima progettare non sapevamo nemmeno cosa significava
    cmq SEMPRE E SOLO FORZA NAPOLI !!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO