Ancora una vittoria per la Nuova Pallacanestro Napoli

0
94

Robur et Fides Sassari – Nuova Pallacanestro Napoli 83-89 (Parziali: 16-26; 42-51; 61-71).
La Nuova Pallacanestro Napoli esce vittoriosa dal PalaSerredimigni di Sassari ed infila la sesta vittoria consecutiva, al termine di una partita molto bella e combattuta. Gli azzurri si presentano all’appuntamento orfani di Roberto Simeoli vittima di una fastidiosa contrattura alla schiena, ma con Claudio Ciampi solito protagonista in avvio gara, partono subito forte (5-12). Dopo 5 minuti di partita il vantaggio è già in doppia cifra grazie a Daniel Tonetti che spinge i suoi compagni sul 5-16. E’ Samoggia, per Sassari, a provare a ricucire lo strappo. I suoi canestri riportano i padroni di casa sotto sul 15-20, ma Di Lembo smazza assist a volontà ai compagni di squadra (5 nel solo primo quarto) e così la NP Napoli può chiudere il primo quarto in vantaggio col punteggio di 16-26.
Il secondo quarto si apre nel segno di Manca e Samoggia che riportano i propri compagni a 6 lunghezze (28-34), mentre Napoli deve far fronte al problema falli con capitan Di Lembo e Claudio Ciampi troppo giunti presto a quota tre. Con i due migliori terminali offensivi in panchina, Sassari fa la voce grossa, ma ci pensano Tammaro e Cristiano a ristabilire una distanza di sicurezza fra i sardi e i partenopei (30-39). Coach Massaro, che ha rotazioni limitate, tenta la strada del doppio playmaker in campo, Sassari si fa pericolosamente sotto arrivando a tre sole lunghezze (42-45), ma Tonetti sfrutta al massimo le palle recuperate e col suo quindicesimo punto realizzato consente alla NP Napoli di chiudere sul 42-51 all’intervallo lungo.
La ripresa del gioco ha solo Sassari protagonista. Rotondo, Manca e Samoggia infilano un parziale 10-1 e Sassari impatta dopo soli 2 minuti (52-52). Napoli fa più fatica ad andare a canestro, ma Samoggia commette prematuramente il suo quarto fallo ed è costretto a lasciare temporaneamente la partita che stava vivendo da protagonista (18 punti per lui fino a quel momento). Gli errori da una parte e dall’altra mantengono un parziale basso, nel terzo quarto, ma nel finale gli azzurri riescono a infilare 7 punti consecutivi chiudendo sul 61-71 all’ultimo break.
Anche nell’ultima frazione le difese prevalgono sugli attacchi. Samoggia, rientrato sul parquet, fa sentire il proprio peso nell’economia del gioco dei sardi e riconduce i padroni di casa a quattro lunghezze (69-73). Spissu invece, a tre minuti dalla fine, mette la tripla del meno 2 per i padroni di casa (75-77), ma Tonetti trascina i suoi sul 77-85. Un fallo tecnico potrebbe costare caro ai sardi, ma gli azzurri non sanno approfittarne. Ma la festa è solo rinviata. E’ ancora Tonetti (26 punti per lui) a spingere Napoli verso un altro meritatissimo successo. Gli azzurri possono godersi il momentaneo primato nella classifica del girone C a pari punti con Chieti.

 

Robur et Fides Sassari:
Salvatore 19, Manca 16, Piras 5, Spissu 11, Bonsignori, Rotondo 12, Spampinato, Dessanti, Sechi, Samoggia 20. Coach: Carlini
Nuova Pallacanestro Napoli:
Mangiapia, Di Lembo 21, Di Lauro 5, Tonetti 26, Luongo 2, Cristiano 10, Ciampi 17, Cirillo, Caporusso ne, Tammaro 8. Coach: Massaro

Usciti per 5 falli: Samoggia
Arbitri: Pani di San Gavino Monreale (CA) e Erriu di Siurgus Donigala (CA)

Fonte: Ufficio Stampa Nuova Pallacanestro Napoli



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here