“Lezioni di stile”: Liverpool ricorda a suo modo la crisi rifiuti napoletana

3
23

Al di là dell'ottima prestazione corale e del pessimo risultato finale, figlio di e/orrori individuali, la sfida contro il Liverpool ha manifestato anche diversi risvolti poco piacevoli per le migliaia di napoletani accorsi in terra inglese. Difatti svariati sono stati gli striscioni, mostrati dalla curva di casa, palesemente denigratori (di cui quasi nessuno, tra gli organi di stampa nazionale, ha neanche fatto cenno) verso l'intero popolo napoletano. Tra questi, a destare l'attenzione dei video-cameraman di Rete 4, vi è stato un manifesto a sfondo bianco su cui, sotto la scritta "Ciao Napoli", si presentava un festante sacchetto d'immondizia fuoriuscito da una cassonetto.
Una vera e propria "lezione di stile" la quale non abbisogna di alcun tipo di giudizio aggiuntivo.

Josi Gerardo Della Ragione – Redazione NapoliSoccer.NET

3 Commenti

  1. E cosa vuoi commentare Josi Gerardo Della Ragione , hanno perfettamente ragione e in quanto a stile e civilta’ abbiamo molto da imparare da loro, certamente lo striscione poteva e doveva essere evitato ma non si puo’ evitare quello che l’europa pensa di noi quando vedono certe immagini e la gente che non puo’ uscire di casa per la monnezza accumulata, se non si guarda in faccia alla realta’ riscriamo di rimanere fuori dall’europa e non solo quella calcistica……

  2. Gli striscioni ci possono pure stare… Fanno parte del gioco… Ma quello che vorrei dire al Sig Gerrard che quel dito se lo può mettere pure nel xxxx nn hanno fatto nulla di straordinario solo errori nostri . Per zittire la nostra tifoseria ci vuole ben altro.. Grazie a tutti i tifosi che hanno seguito la squadra a Liverpool

LASCIA UN COMMENTO